Autore:
Giulio Scrinzi

SUPERIORITÀ ANGLO-TEDESCA La superiorità mostrata fin dal primo turno di prove libere è stata riconfermata oggi in qualifica: sul circuito di Barcellona la monoposto più veloce è la Mercedes, a patto che al volante ci sia quel Lewis Hamilton che ha saputo sfruttare al meglio gli aggiornamenti messi a punto dai tecnici di Brackley. Il britannico, infatti, ha colto sul Montmelò la sua 64esima pole position grazie ad un 1'19''149 che diventa, finalmente, il record ufficiale della pista spagnola.

FACCIO COME DICO IO! Al suo fianco, domani, ci sarà il suo rivale della stagione 2017, un Sebastian Vettel a cui è sfuggita la prima casella per soli 51 millesimi di secondo. E dire che inizialmente la sua presenza in qualifica era anche stata messa in discussione, dal momento che la power unit numero 2 installata nelle FP3 del mattino aveva ceduto costringendo di conseguenza i suoi meccanici a fare gli straordinari nel montare il terzo propulsore stagionale per garantirgli di lottare sin dalla Q1. Un turno in cui una certa inaffidabilità sembrava persistere, dal momento che alcuni problemi di elettronica stavano per costringere alla resa il quattro volte Campione del Mondo. Ma Vettel non si è arreso, è tornato ai box per fare un reset della centralina e poi è tornato in pista arrivando a un soffio da quella che sarebbe stata la sua 48esima pole position. Che sangue freddo, Seb!

SECONDA FILA FINNICA Mentre la prima fila è così dominata dal britannico della Mercedes e dal tedesco della Ferrari, la seconda è stata monopolizzata dai due portacolori finlandesi presenti in griglia. Valtteri Bottas, infatti, partirà domani dalla terza casella, grazie a una prestazione di soli 224 millesimi in ritardo anche se ottenuta con un motore meno potente rispetto a quello della gemella numero 44 (quello evoluto, infatti, ha dato forfait in mattinata per una perdita d'acqua). Gli farà compagnia il connazionale della Ferrari, un Kimi Raikkonen che si è messo in luce nelle FP3 ma che non ha trovato il guizzo giusto per scalare qualche posizione in più rispetto al suo quarto posto conquistato oggi.

RED BULL ANCORA DIETRO A seguire partiranno dalla terza fila le due Red Bull di Max Verstappen, in grado di ricucire il gap dalla vetta a soli 557 millesimi, e di un Daniel Ricciardo ancora uscito sconfitto dalla lotta in casa con l'olandese compagno di squadra. Alla vigilia del GP spagnolo la speranza dei tecnici di Milton Keynes era quella di vedere la “nuova” RB13 più avanti, ma a quanto pare la strada per vederla lottare per le prime posizioni è ancora molto lunga e difficile.

McLAREN ALLA RISCOSSA E dietro alle due monoposto con le ali, ecco la sorpresa di giornata: si tratta della McLaren di Fernando Alonso, decisamente rivitalizzata dopo l'ennesimo aggiornamento alla power unit Honda... che per una volta tanto non ha ceduto subito. Anzi, ha mostrato un potenziale nascosto assolutamente inaspettato e che ha portato un po' di gioia dopo tanto buio incassato fin dai test pre-stagionali. Che sia arrivata l'ora della svolta?

CHIUDONO LA TOP TEN... Buona anche la performance portata in pista dalla Williams FW40 di un Felipe Massa nono e capace di infilarsi tra le due Force India di Sergio Perez (ottavo) e di Esteban Ocon, decimo a chiusura della top ten. Fuori dai primi dieci alcuni protagonisti che avevano fatto vedere discreti miglioramenti nel corso del weekend, come il tedesco Nico Hulkenberg, solo 13esimo al volante della sua Renault RS17, ma anche entrambe le HAAS di Kevin Magnussen (11esimo) e di Romain Grosjean (14esimo) assieme alla Toro Rosso dell'idolo di casa, un Carlos Sainz Jr che non ha fatto meglio del 12esimo tempo assoluto.

GRIGLIA DI PARTENZA Qua di seguito la griglia di partenza che vedremo domani per il GP di Spagna sul circuito di Barcellona-Catalunya.

PILOTA TEAM TEMPO GAP
1. Lewis Hamilton Mercedes 1'19''149  
2. Sebastian Vettel Ferrari 1'19''200 +0.051
3. Valtteri Bottas Mercedes 1'19''373 +0.224
4. Kimi Raikkonen Ferrari 1'19''439 +0.290
5. Max Verstappen Red Bull Racing 1'19''706 +0.557
6. Daniel Ricciardo Red Bull Racing 1'20''175 +1.026
7. Fernando Alonso McLaren-Honda 1'21''048 +1.899
8. Sergio Perez Force India 1'21''070 +1.921
9. Felipe Massa Williams 1'21''232 +2.083
10. Esteban Ocon Force India 1'21''272 +2.123
11. Kevin Magnussen HAAS 1'21''329 +2.180
12. Carlos Sainz Jr Toro Rosso 1'21''371 +2.222
13. Nico Hulkenberg Renault 1'21''397 +2.248
14. Romain Grosjean HAAS 1'21''517 +2.368
15. Pascal Wehrlein Sauber 1'21''803 +2.654
16. Marcus Ericsson Sauber 1'22''332 +3.183
17. Jolyon Palmer Renault 1'22''401 +3.252
18. Lance Stroll Williams 1'22''411 +3.262
19. Stoffel Vandoorne McLaren-Honda 1'22''532 +3.383
20. Daniil Kvyat Toro Rosso 1'22''746 +3.597

 


TAGS: formula 1 sebastian vettel kimi raikkonen valtteri bottas lewis hamilton f1 F1 2017 formula 1 2017 f1 2017 gp spagna gp spagna 2017