Autore:
Giulio Scrinzi

FRECCE D'ARGENTO EVO Dopo aver visto il grande miglioramento portato in pista dalla Ferrari ed aver preso coscienza dei propri limiti, in occasione del GP di Spagna la Mercedes ha portato una W08 EQ Power+ decisamente rinnovata. Un upgrade aerodinamico (con musetto più stretto e diversi flap aggiuntivi sulle sospensioni anteriori e sull'ala posteriore) e una power unit con circa 15 cavalli in più di potenza: quanto basta per rendere le monoposto di Brackley di nuovo inarrivabili per tutti, anche per le Rosse di Maranello.

HAMMER IS BACK Che fosse quello che stava aspettando Lewis Hamilton dopo la debaclè in quel di Sochi? Sta il fatto che il britannico della Mercedes è tornato ad occupare la prima posizione in classifica in entrambi i turni di libere, diventando il pilota più veloce del venerdì grazie al suo 1'20''802 in simulazione di qualifica su gomme Soft. Dietro di lui ha occupato la seconda piazza il suo compagno di squadra, un Valtteri Bottas staccato di soli 90 millesimi dal tre volte Campione del Mondo.

FERRARI IN TESTING Con le Mercedes saldamente in prima e seconda posizione, le Ferrari si sono dovute accontentare rispettivamente del terzo posto con Kimi Raikkonen (+0.310) e del quarto con Sebastian Vettel (+0.418), i quali hanno provato una volta per ciascuno la T-wing a biplano portata dai tecnici di Maranello come evoluzione aerodinamica per la SF70H. Il distacco, inizialmente intorno al secondo al termine delle FP1, si è ridotto drasticamente nel secondo turno di libere, anche se l'impressione è quella che il vero potenziale della Rossa lo vedremo domani in qualifica.

RED BULL: COS'È CAMBIATO? Anche la Red Bull ha portato una ventata di novità nel proprio box, grazie ad una RB13 che non cambia la propria sigla ma porta una nuova sospensione anteriore e un bargeboard (deviatore di flusso che convoglia i flussi aerodinamici verso il retrotreno)... che però non migliorano la sostanza in pista. Max Verstappen e Daniel Ricciardo, infatti, sono ancora una volta costretti a inseguire dalla quinta e dalla sesta posizione, staccati rispettivamente di 636 e 783 millesimi dalla vetta.

ATTENZIONE ALLE RENAULT E stavolta dovranno anche guardarsi le spalle da un avversario che, lavorando nell'ombra, sta diventando sempre più temibile: dietro alle monoposto con le ali di Milton Keynes, infatti, hanno conquistato il settimo e l'ottavo crono le Renault di Nico Hulkenberg e, a sorpresa, anche di Jolyon Palmer, il quale nel turno mattutino aveva lasciato spazio al collaudatore russo Sergey Sirotkin. Il loro distacco? Un decimo da Ricciardo e 250 millesimi da Verstappen per quanto riguarda il tedesco, qualcosa di più per l'inglese.

FUORI E DENTRO LA TOP TEN Hanno chiuso la top ten la Williams FW40 di un Felipe Massa (nono) parso sotto tono rispetto ai precedenti weekend di gara e la Toro Rosso di Carlos Sainz Jr, mentre sono rimaste escluse dai primi dieci entrambe le HAAS di Romain Grosjean (11esimo) e di Kevin Magnussen (15esimo), che nelle FP1 si erano piazzate rispettivamente ottava e settima, e le due Force India di Esteban Ocon (12esimo) e di Sergio Perez (14esimo). In mezzo, la McLaren-Honda di Stoffel Vandoorne, 13esimo, andato sicuramente meglio del suo compagno di squadra, un Fernando Alonso che nel turno mattutino non è riuscito nemmeno a terminare l'installation lap per il cedimento della power unit Honda. E che nel pomeriggio ha preferito non rischiare, girando su tempi di gara e terminando in ultima posizione ad oltre tre secondi dalla vetta.

CLASSIFICA DI GIORNATA Qua di seguito la classifica del venerdì di libere del GP di Spagna sul Circuito di Barcellona-Catalunya.

PILOTA TEAM TEMPO GAP
1. Lewis Hamilton Mercedes 1'20''802  
2. Valtteri Bottas Mercedes 1'20''892 +0.090
3. Kimi Raikkonen Ferrari 1'21''112 +0.310
4. Sebastian Vettel Ferrari 1'21''220 +0.418
5. Max Verstappen Red Bull Racing 1'21''438 +0.636
6. Daniel Ricciardo Red Bull Racing 1'21''585 +0.783
7. Nico Hulkenberg Renault 1'21''687 +0.885
8. Jolyon Palmer Renault 1'21''992 +1.190
9. Felipe Massa Williams 1'22''015 +1.213
10. Carlos Sainz Jr Toro Rosso 1'22''265 +1.463
11. Romain Grosjean HAAS 1'22''371 +1.569
12. Esteban Ocon Force India 1'22''520 +1.718
13. Stoffel Vandoorne McLaren-Honda 1'22''693 +1.891
14. Sergio Perez Force India 1'22''722 +1.920
15. Kevin Magnussen HAAS 1'23''007 +2.205
16. Marcus Ericsson Sauber 1'23''082 +2.280
17. Lance Stroll Williams 1'23''221 +2.419
18. Daniil Kvyat Toro Rosso 1'23''236 +2.434
19. Pascal Wehrlein Sauber 1'23''599 +2.797
20. Fernando Alonso McLaren-Honda 1'24''077 +3.275

 


TAGS: formula 1 sebastian vettel kimi raikkonen valtteri bottas lewis hamilton f1 F1 2017 formula 1 2017 f1 2017 gp spagna gp spagna 2017 f1 2017 barcellona