Autore:
Simone Valtieri

HAMILTON, UNA POLE INCREDIBILE! La pole position del Gran Premio di Singapore 2018 non sfugge a Lewis Hamilton che dopo aver rischiato il taglio nella Q1, sfoderà un giro incredibile e fissa il nuovo record del tracciato di Marina Bay in 1'36"015, irraggiungibile per gli altri, riuscendo a spingere la sua Mercedes a una velocità invidiabile persino dall'Enterprise di Star Trek. Al suo fianco in prima fila partirà Max Verstappen, imperfetto Vettel invece, che non sfrutta appieno il potenziale della sua Ferrari ed è solo terzo, distante sei decimi. Quarto Bottas, che si mette dietro Raikkonen e Ricciardo. Il resto del mondo è a 2" circa. La pole era prevista sotto ai 97 secondi, ma è incredibile il tempo di Lewis, che gli vale la 79° partenza al palo in carriera, soprattutto se si pensa che lo scorso anno Vettel ottenne la pole per distacco con il tempo di 1'39"491.

OCCHIO ALLE RED BULL! Parte bene Kimi Raikkonen con un buon 1'38"540 come tempo d'esordio che terrà fino a fine sessione, ma chi stupisce è la Red Bull con Daniel Ricciardo, che fa 1'38"153 e si avvicina al record mattuttino di Sebastian Vettel. Il tedesco non attende troppo per replicare all'australiano ma non riesce a superarlo, mettendosi in seconda posizione in 1'38"218 (al quarto giro con la gomma Hypersoft però, il primo tentativo era stato un 39 basso). Max Verstappen ottiene il quinto tempo, a 598 millesimi dal compagno, preceduto anche da Romain Grosjean, a 532 millesimi dalla vetta. Bottas e Hamilton scelgono di usare le Ultrasoft e rischiano tantissimo, soprattutto il campione del mondo che, complici una serie di errori, non fa meglio che 14° a 1"2 da Ricciardo. Anche il suo scudiero è lento, 12°, preceduto dalle ottime Force India (6° Perez e 7° Ocon), da Hulkenberg, Alonso, Sainz e Leclerc. Dentro anche Ericsson 13° e Gasly 15°, fuori Magnussen (deludente), Hartley, Vandoorne, Sirotkin e Stroll.

RECORD SU RECORD Lewis Hamilton cambia calzature alla sua Mercedes e inizia a volare, timbrando subito il nuovo record della pista: 1'37"344 ottenuto con gomme Hypersoft, ma chi risponde per le rime è Max Verstappen che subito lo ritocca con la sua Red Bull portandolo a 1'37"214. Ottimo anche Ricciardo, terzo a 192 millesimi dal compagno. La Ferrari monta le Ultrasoft ma non è competitiva: Vettel si ferma a 1"6 da Verstappen, Raikkonen abortisce ben due tentativi, così i due piloti rossi sono costretti a tornare in pista e montare subito le Hypersoft per non rischiare la beffa su una pista dove, partendo dietro, è quasi impossibile vincere. Kimi entra in pista al momento giusto e sigla il migliore tempo: 1'37"194, ancora record! Vettel invece attende un minuto di troppo e trova tantissimo traffico, costretto a superare ben otto auto nel corso del suo giro lanciato. Il tedesco riesce comunque a fare un tempo buono per la qualificazione: 1'37"876. Bottas si inserisce in terza posizione a 6 centesimi dal connazionale completando il sestetto di top driver. Si qualificano inoltre le due Force India di Perez (7°) e Ocon (9°), la Haas di Grosjean (8°) e la Renault di Hulkenberg (9°). Fuori Alonso, Sainz, Leclerc, Ericsson e Gasly.

TEMPI SPAZIALI Il segmento decisivo delle qualifiche parte con una prima tornata di giri veloci. Ocon è il primo a mettersi in testa, poi arriva Raikkonen in 1'37"403. Dietro di lui però c'è Lewis Hamilton che viaggia a velocità siderale e alza l'asticella fino a 1'36"015! Tempo mostruoso. Sebastian Vettel prova a difendersi ma non fa meglio di 1'36"628, terzo dietro anche a Max Verstappen che fa 1'36"334. Bottas, Raikkonen e Ricciardo sono imperfetti e restano staccati rispettivamente di 8 decimi, 1"4 e 1"6 dalla vetta. Negli ultimi 4 minuti tornano in pista le astronavi per provare a migliorare ancora, la tensione è alle stelle ma migliorano solo in tre, Bottas, quarto, Raikkonen, quinto e Ricciardo, sesto. Concludono le prime cinque file Perez, Grosjean, Ocon e Hulkenberg.

RISULTATI QUALIFICHE

Pos.
Pilota Team Q1 Q2 Q3 Giri
1 Lewis Hamilton Mercedes 1:39.403 1:37.344 1:36.015 17
2 Max Verstappen Red Bull-Tag Heuer 1:38.751 1:37.214 1:36.334 14
3 Sebastian Vettel Ferrari 1:38.218 1:37.876 1:36.628 17
4 Valtteri Bottas Mercedes 1:39.291 1:37.254 1:36.702 20
5 Kimi Räikkönen Ferrari 1:38.534 1:37.194 1:36.794 17
6 Daniel Ricciardo Red Bull-Tag Heuer 1:38.153 1:37.406 1:36.996 12
7 Sergio Perez Force India-Mercedes 1:38.814 1:38.342 1:37.985 19
8 Romain Grosjean Haas-Ferrari 1:38.685 1:38.367 1:38.320 15
9 Esteban Ocon Force India-Mercedes 1:38.912 1:38.534 1:38.365 20
10 Nico Hulkenberg Renault 1:38.932 1:38.450 1:38.588 18
11 Fernando Alonso McLaren-Renault 1:39.022 1:38.641   12
12 Carlos Sainz Renault 1:39.103 1:38.716   12
13 Charles Leclerc Sauber-Ferrari 1:39.206 1:38.747   14
14 Marcus Ericsson Sauber-Ferrari 1:39.366 1:39.453   14
15 Pierre Gasly Toro Rosso-Honda 1:39.614 1:39.691   13
16 Kevin Magnussen Haas-Ferrari 1:39.644     6
17 Brendon Hartley Toro Rosso-Honda 1:39.809     8
18 Stoffel Vandoorne McLaren-Renault 1:39.864     8
19 Sergey Sirotkin Williams-Mercedes 1:41.263     8
20 Lance Stroll Williams-Mercedes 1:41.334     6

TAGS: ferrari mercedes red bull vettel Raikkonen Hamilton ricciardo verstappen bottas f1 2018 f1 2018 gp singapore GP Singapore 2018 pole gp singapore 2018 qualifiche singapore 2018