Autore:
Giulio Scrinzi

IN GAME Dopo il classico appuntamento di Barcellona-Catalunya sul Montmelò spagnolo, il Mondiale di Formula 1 2017 si sposta sullo storico circuito di Montecarlo sede del leggendario GP di Monaco. Quest'anno, per l'occasione, vedremo di nuovo in pista sulle stradine del Principato Jenson Button, terzo pilota della McLaren che sostituirà Fernando Alonso chiamato a gareggiare alla 500 Miglia di Indianapolis.

LA PISTA DEI CAMPIONI Il circuito di Montecarlo è lungo 3,337 km, presenta 19 curve ma ha la fama di essere una pista d'altri tempi, dove precisione, tecnica di guida e sprezzo del pericolo sono le chiavi per fare emergere solamente i veri Campioni. Il pilota più vincente è il leggendario Ayrton Senna, che sulle stradine del Principato nel 1984 si rese protagonista di un'eccezionale rimonta sotto la pioggia al volante di una Toleman, seguito da Graham Hill, soprannominato per l'appunto Mr Monaco, e da Michael Schumacher.

TIRATI AL LIMITE Se sul circuito di Barcellona abbiamo provato a fondo la Williams FW40 di Lance Stroll, su quello di Montecarlo abbiamo pensato di creare un tributo proprio a Jenson Button, Campione del Mondo di Formula 1 nel 2009 al volante della Brawn GP. Stavolta ci siamo superati: il nostro giro lanciato, terminato con un sensazionale 1'13''920 (ben al di sotto del record ufficiale della pista, firmato da Lewis Hamilton l'anno scorso in 1'17''939), si è chiuso con la nostra McLaren tirata al limite... e che si è prontamente spenta per aver finito la benzina una volta raggiunto il traguardo. Che fortuna!


TAGS: formula 1 f1 F1 2017 motorbox on track formula 1 2017 f1 2017 gp monaco motorbox on track 2017 f1 2017 hot lap monaco