Autore:
Andrea Minerva

IL COACH CHE FA LA DIFFERENZA Di appendere il casco al chiodo proprio non se ne parla, perché gli 11 titoli italiani rally non hanno minimamente saziato la fame di gare e di vittorie che ha da sempre connotato la storia e la carriera di Paolo Andreucci. In questa stagione, “Ucci” partecipa al Campionato Italiano Rally Terra con una Peugeot 208 T16 non ufficiale, e al contempo svolge un ruolo per lui completamente inedito, quello di Motorsport Ambassador e Coach per Peugeot Italia. Si tratta di una svolta non indifferente nella carriera di un campione giustamente considerato come uno dei migliori piloti mai espressi dal rallysmo italiano, e che oggi ha già dato i primi frutti come, per esempio, la nascita della Motorsport Academy di Peugeot Italia. In questo caso specifico, i “trofeisti” del marchio Peugeot hanno la possibilità di partecipare gratuitamente ad un corso speciale, teorico e pratico, condotto dallo stesso Andreucci. Il ruolo di coach si estende naturalmente anche al Campionato Italiano Due Ruote Motrici, categoria nella quale Peugeot Sport Italia è quest’anno impegnata con l’equipaggio composto da Tommaso Ciuffi, Nicolò Gonella e la Peugeot 208 R2B. Fino a questo momento i risultati sono stati semplicemente eccellenti, con tre vittorie su tre gare disputate: Il “Ciocco”, il “Sanremo” e la “Targa Florio”. L’ultimo round, il Rally “Targa Florio”, è stato particolarmente acceso e combattuto, e il contributo di “Ucci” per la vittoria finale di Ciuffi e Gonella è stato certamente fondamentale.

GARA SENZA RESPIRO 10 prove speciali vinte sulle 17 complessive del Rally Targa Florio raccontano naturalmente di una grande prestazione da parte di Tommaso Ciuffi, come sempre particolarmente abile nello sfruttare al meglio la Peugeot 208 R2b di Peugeot sport Italia; ma gli avversari non sono stati a guardare e hanno dato filo da torcere fino alla fine del rally. Nonostante questo, Ciuffi è riuscito a concludere questa 103° edizione della “Targa Florio” con un vantaggio di 15 secondi e 7 decimi nei confronti del secondo classificato, portando allo stesso tempo a 9 i punti di vantaggio in campionato sul più diretto inseguitore. Al di là della ottima velocità espressa da Tommaso Ciuffi, anche la gestione e la tattica di gara si sono rivelate due armi vincenti, e in questo caso particolare il supporto di Paolo Andreucci è stato ben più che evidente.

Paolo Andreucci (Coach e Motorsport Ambassador Peugeot): “Sono molto felice per il risultato di oggi, non era né facile né scontato. Trovo una grande maturità e crescita nei nostri due ragazzi, hanno capito che la logica non deve essere quella di vincere le speciali, con il rischio di esagerare e commettere errori che, poi, peserebbero in ottica campionato. Le scelte degli pneumatici e le regolazioni sulla vettura ci hanno permesso di progredire in termini di velocità e prestazione”.

Classifica Finale 103esima Tara Florio – Due Ruote Motrici

1. Ciuffi – Gonnella (Peugeot 208 R2) in 1h38min11s; 2. Panzani-Pinelli (Ford Fiesta R2) a 15.7”; 3. Somaschini-Lombardi a 10’04”6; 4. Perosino-Pallitta a 21’11”

Classifica Piloti Campionato Italiano Due Ruote Motrici

1. Ciuffi 45 punti; 2. Panzani 36 punti; 3. Perosino 23 punti; 4. Nicelli 20 punti

Classifica Costruttori Campionato Italiano Due Ruote Motrici

1. Peugeot 71 punti; 2. Ford 50 punti


TAGS: paolo andreucci Peugeot Sport Italia Peugeot 208 R2B cir 2019 gonella ciuffi rally targa florio 2019