News

Addio VW Kombi, anzi no


Avatar Redazionale , il 30/12/13

7 anni fa - In Brasile un cavillo legale potrebbe salvare dall'estinzione il "Bulli"

In Brasile un cavillo legale potrebbe salvare dall'estinzione il Volkswagen Kombi, noto anche come "Bulli". Nuove regole di omologazione, che richiedono la presenza di ABS e airbag frontali, lo mettono fuori gioco ma c'è chi pensa che si potrebbe chiudere un occhio...

ADDIO O ARRIVEDRECI? Il detto "Fatta la legge, trovato l'inganno" potrebbe non valere solo in Italia ma anche in Brasile. Qui, con l'inizio del 2014, entra infatti in vigore una legge che impone la presenza di ABS e airbag frontali sui mezzi di nuova immatricolazione ma c'è già chi pensa che sarebbe il caso di fare uno strappo una regola. La nuova normativa mette fuori gioco il Volkswagen Kombi (o Bulli che dir si voglia), che è progettualmente troppo dotato per adattarsi alle nuove regole, ma molti vorrebbero salvare dall'estinzione il simpatico furgoncino.

VEDI ANCHE


NEVER ENDING STORY Il Volkswagen Kombi Last Edition presente nella gallery non è dunque detto che rappresenti davvero l'ultimo atto di una storia lunghissima, che in Brasile è iniziata nel 1957 e che sembrerebbe essersi chiusa lo scorso 20 dicembre, con l'arresto della catena di montaggio. Mosso a pietà e probabilmente animato anche da un po' di sana passione, il Ministro delle Finanze Guido Mantega pare che abbia lasciato aperto uno spiraglio, non escludendo una possibile deroga per il simpatico furgoncino. Non resta che attendere per vedere come andrà a finire.


Pubblicato da Paolo Sardi, 30/12/2013
Gallery
Vedi anche
Logo MotorBox