Autore:
Lorenzo Centenari

QUESTIONE DI CHIMICA Dunque Hyundai pesca in Germania, e non in Italia, il partner per i suoi progetti di sviluppo dell'idrogeno. Il primo alleato del colosso coreano al di fuori dei propri confini nazionali sarà Audi, evidentemente individuata come il compagno d'armi più efficace in materia di ricerca su tecnologie fuel cell. Siglata ieri 20 giugno 2018, l'inedita intesa euroasiatica di cross-licensing pluriennale coinvolge anche le rispettive colleghe di Gruppo, ovvero Kia e Volkswagen.

FCA A BOCCA ASCIUTTA A quanto pare naufragate, al contrario, eventuali trattative tra la stessa Hyundai ed FCA Group: fu Sergio Marchionne in persona, lo scorso inverno, a chiamare in causa il marchio orientale come possibile capitano di ventura verso un futuro alimentato a idrogeno. Cambio di rotta. D'altra parte, nemmeno in occasione della presentazione del piano industriale Fiat-Chrysler 2018-2022, di programmi a celle combustibile si era più fatta alcuna menzione.

A LEZIONE DI FUEL CELL Scendiamo ora nei dettagli. La partnership comprende la condivisione dei brevetti esistenti e futuri e l'accesso reciproco alle rispettive componenti fuel cell non competitive. Come primo passo, in particolare, Hyundai - leader mondiale nell'emergente nicchia dei veicoli FCEV (Fuel Cell Electric Vehicle) - consentirà ad Audi di accedere al know-how accumulato nel corso dello sviluppo del Suv ix35 Fuel Cell e del suo successore NEXO

HYUNDAI ÜBER ALLES Responsabile per lo sviluppo della tecnologia a idrogeno all’interno del Gruppo Volkswagen (Centro ricerche a Neckarsulm), Audi avrà inoltre modo di trarre vantaggio dalla intera filiera produttiva per le componenti FCEV di Hyundai Motor Company, prima Casa automobilistica al mondo, nel 2013, a inaugurare la produzione in serie di veicoli elettrici a celle a combustibile, attualmente venduti in 18 Paesi.

H-TRON GENERATION Non che i Quattro Anelli siano a digiuno di idrogeno, anzi. Il progetto di un prototipo fuel cell prese il via addirittura 20 anni fa ed espresse i suoi primi risultati già nel 2004 (Audi A2H2). Seguiti da Audi Q5 HFC (2007), A7 Sportback h-tron quattro (2014) e Audi h-tron quattro (2016). I lavori procedono, e il primo Suv di Audi alimentato a celle combustibile dovrebbe vedere la luce entro la prima metà del prossimo decennio. Parlerà un idioma tedesco-coreano.


TAGS: hyundai audi fuel cell auto a idrogeno audi-hyundai idrogeno