Autore:
Simone Dellisanti

LA PORTA DELLE PLEIADI Si chiama Subaru Driving School, ma voi potete chiamarla SDS, ed è la nuova scuola di guida by Subaru. Penserete, un'altra scuola di guida sicura?! Certo che no, la Driving School è un vero e proprio lasciapassare per entrare nel mondo Subaru che, grazie ai suoi istruttori, permette di provare con mano la versatilità delle sue vetture, ancora prima di comprarle.

PER TUTTI I GUSTI La SDS comprende un corso per guidare in pista, utile per aumentare le nostre skill nella guida sportiva, un corso su neve e ghiaccio e anche un corso per imparare dove “mettere le ruote” della nostra Subaru sulle strade off-road.

SUBITO IN PISTA Ansioso di testare i corsi Subaru, mi sono recato sul Circuito di Franciacorta, il tecnico e tortuoso tracciato vicino a Brescia, per partecipare alla Driving School. Dopo aver conosciuto gli istruttori Subaru, tutti piloti professionisti, capitanati da Gian Luca Caldani (pilota che vanta nel suo curriculum sportivo partecipazioni in Formula Italia, Formula 2000 e 3000, senza dimenticare svariati rally e gare in salita) è arrivato il momento di mettermi al volante e di scendere in pista.

PROVA GUIDA SPORTIVA Come primo test mi cimento nel corso di guida sportiva. Salgo a bordo della Subaru WRX STI (2.5 turbo da 300 CV) affiancato dall'istruttore Guido Dall'Oglio (Campione italiano Formula 4) che non si perde in chiacchere e mi sprona subito ad accendere il motore per buttarmi in pista. Non me lo faccio ripetere due volte. La STI è davvero favolosa sul tracciato e mi da emozioni uniche. I 300 puledri sotto al cofano si sentono tutti ma non sono nervosi, anzi, l'inserimento in curva è morbido e, in uscita dai tornanti, la WRX STI è millimetrica e non si scompone. Non c'è che dire, la Subaru più sportiveggiante della gamma, incarna perfettamente il detto “la potenza è nulla senza controllo”. Purtroppo, il tempo in pista passa così veloce che, prima di rendermene conto, è già tempo di raffreddare i freni e rientrare nella corsia box.

PROVA CONTROSTERZO Ora tocca alla prova del controllo in sovrasterzo. Salgo a bordo della Subaru XV a trazione intregrale e prima di cimentarmi con il controsterzo, Enzo Olivieri (pilota professionista di lunga data) mette subito in chiaro che in questo test non farò del drifting di potenza ma imparerò a controllare la vettura in caso di fondo scivoloso. Non avendo a disposizione il fondo bagnato, la Subaru viene equipaggiata con le coperture Easydrift, moderni anelli per pneumatici che riproducono le condizioni di bassa aderenza, l’obbiettivo è quello di non modificare le dinamiche del veicolo ma di cambiare solo l’aderenza tra lo pneumatico e il manto stradale. Incomincio a girare in tondo a bassa velocità per poi aumentare velocità e angolo di sterzo. La Subaru XV parte di sedere e tocca a me ricondurla sulla “buona strada” usando lo sguardo, che deve sempre seguire la direzione che vogliamo tenere, la rapidità di sterzo e la sensibilità del piede destro sul gas. All'inizio mi giro un bel po' di volte ma alla fine un controsterzo tira l’altro e l’istruttore mi deve quasi obbligare a scendere per passare al prossimo test, mi stavo troppo divertendo.

PROVA DI FRENATA E ABS Ora devo cimentarmi con la frenata su un fondo bagnato. Salgo sulla Subaru Outback con cambio automatico e mi lancio, superando i 50 km/h, verso il punto di frenata posto su un fondo viscido e bagnato. Sono a pochi metri dai birilli che delimitano la zona di frenata quando pesto a fondo il pedale del freno. L'ABS della Outback entra in gioco in modo ottimale tanto da permettermi di fermare la Subaru senza investire i coni. Una frenata efficace. Ci riprovo, ma questa volta vado un po' lungo e per evitare di distruggere i coni devo sterzare, ma grazie all'ABS la Subaru Outback non si scompone, permettendomi di frenare in modo efficace.

PERCORSO OFF-ROAD La mia giornata con gli istruttori della Subaru Driving School termina con il test dell'off-road in compagnia della Subaru Forester. Metto alla frusta la Forester su un tracciato rallycross allestito al fianco del Circuito di Franciacorta. Il segreto è mantenere i pollici fuori dal volante, per avere un maggior controllo della vettura, ma soprattutto non bloccare mai le ruote sulle discese del percorso sterrato. Anche su questo tracciato impervio la Forester ha confermato la sua affidabilità, non trovandosi mai in difficoltà neanche affrontando i passaggi più impervi tra una buca e l'altra. Tutto merito della trazione integrale AWD e del differenziale elettronico che funziona egregiamente in ogni condizione ambientale.

ANCORA UN GIRO? La mia giornata con la Subaru Driving School si è conclusa fin troppo presto, ho apprezzato moltissimo l'obbiettivo della Scuola, mission che traspare anche in ogni test/prova in pista. La SDS vuole essere una Driving School che unisce sicurezza ed emozioni, senza essere un corso di guida specifica per le auto da corsa, né concentrarsi sull'insegnare ai guidatori come raggiungere record di velocità sulle piste. La Subaru Driving School vuole essere un’esperienza unica per i veri appassionati del marchio delle Pleiadi o per chi vuole conoscere meglio la versatilità della gamma Subaru.

 

IL CALENDARIO DEI PROSSIMI CORSI

3 luglio Corso guida sicura Circuito di Castelletto Branduzzo (PV)

25 settembre Corso guida sicura Circuito di Siena

13 ottobre Corso di guida sportiva Circuito di Castelletto di Branduzzo (PV)

13 novembre Corso di guida sicura/cross country Circuito di Siena/Ciocco


I PREZZI 2017 DEI CORSI

Corso di guida sicura (450 euro + iva)

Corso di guida sportiva (750 euro + iva)

Corso di guida su neve e ghiaccio (850 euro + iva)

Corso di guida cross country (450 euro + iva)


TAGS: subaru outback subaru levorg Subaru WRX STi Subaru XV 2017 subaru driving school circuito di franciacorta