LIBERATE LA BELVA Lo sapete vero che – finalmente – arriverà la Subaru BRZ STi? Bravi, siete stati attenti e avete studiato. Quello che non sapevate però è che il prossimo 8 giugno assieme alla versione più cattiva (e magari con compressore) della propria coupé Subaru presenterà un’altra novità. Cosa? Ve lo dico senza troppi giri di parole: WRX STi Type RA. Se vi sembra un codice fiscale state pronti perché dietro a un nome così si nasconde una belva da far paura. Una sigla (Type RA) utilizzata per la prima volta nel 1993 per modelli speciali a tiratura limitata e mai arrivati in Europa.

SUA CATTIVERIA “Un modo migliore per ottenere la vostra dose giornaliera di fibra”. Recita così il nuovo tweet di Subaru che si diverte a stuzzicare le nostre voglie di tamarraggine con una foto che mostra un tetto in fibra di carbonio. Fibra di carbonio che troverà spazio anche su altri particolari della Subaru WRX STi Type RA. Un'auto davvero speciale, ancora più potente e incazzata della già cattiva 4 porte giapponese. Quanto potente? Bella domanda, di certo supererà i 300 cv della WRX STi “normale”. A completare il quadro ci saranno nuove appendici aerodinamiche, compreso un alettone sotto steroidi e cerchi dorati da 19” marchiati BBS. Una chicca immancabile.

ALLA RICERCA DEL RECORD C’è poi un’altra novità: si chiama Subaru WRX STi Type RA NRB Special, dove NRB sta per Nurburgring. Si tratta di una versione speciale modificata appositamente per cercare di strappare il record nell’Inferno Verde per la categoria berline 4 porte. Un primato che per ora appartiene alla Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio e che,come si vede nel video qui sotto, ha visto la WRX speciale fallire in occasione del primo tentativo a causa del maltempo. Che la sfida abbia inizio!

 


TAGS: subaru teaser Subaru WRX STi