Autore:
Marco Rocca

BACK ON RING Lo avevano detto e alla fine lo hanno fatto. Mi riferisco ai 7 minuti e 32 secondi fatti segnare dalla Alfa Romeo Giulia Quarifoglio sul circuito del Nurburgring. E si signori è record, di categoria ovviamente, ma è record. La Giulia ha così detronizzato la superba Porsche Panamera Turbo che nella sua ultima versione aveva fatto segnare un crono di 7:38 minuti. 

COLPA DEL MANUALE Ma andiamo con ordine perchè i più ferrati in materia sapranno che la Quadrifoglio aveva già messo le ruote sull'asfalto dell'inferno verde con un tempo di 7:39 secondi. In quell'occasione, però si trattava di un'esemplare con il cambio manuale a 6 marce. E' bastato passare all'automatico (ZF a 8 rapporti) per limare ben 7 secondi e sbaragliare la concorrenza. Pazzesco! 

QUESTIONE DI MILLISECONDI In effetti non c'è da meravigliarsi visto che lo ZF a 8 rapporti in modalità Race, effettua le cambiate in soli 150 millisecondi. Sembra una sciocchezza ma su circa 20 km di circuito la differenza è notevole. 

QUALCHE NUMERO Per dare l'dea della bontà del tempone basta pensare che sua maestà la Ferrari 458 Italia, per non parlare della McLaren MP4-12C,  girarono nel 2010 in 7:28 minuti, mentre la Porsche 911 Turbo S, nello stesso anno, in 7:32 minuti. Insomma la raffinatezza del progetto italiano da ancora una volta i suoi frutti e il cronometro non mente.

QUI IL VIDEO Ma adesso basta chiacchiere perchè, più di mille parole, vale la pena guardare il video qui sotto. In religioso silenzio ovviamente. 


TAGS: alfa romeo alfa record nurburgring giulia quadrifoglio