Autore:
Marco Congiu
PRONTA PER LA PISTA Con il facelift del 2017 che abbiamo provato in Lapponia, era lecito attendersi una vesione pepata della Subaru BRZ restyling 2017. Arriva dall'America la BRZ tS ma, chi si aspettava una versione dotata del turbo della celebre 2+2 costruita in collaborazione con Toyota, rimarrà deluso. 
 
FINEZZE ESTETICHE La Subaru BRZ tS 2017 si presenta con qualche caratteristica estetica di pregio, come ad esempio il profilo alare posteriore in fibra di carbonio sviluppata da Subaru Tecnica International per generare una buona deportanza. Oltre a ciò, non passa inosservato anche il kit aerodinamico apposito, che arricchisce la BRZ restyling di numerose appendici aerodinamiche. Modificati anche i cerchi, che per la prima volta nella storia del modello raggiungono i 18" ed equipaggiano pneumatici Michelin Pilot Sport 4 da 215/40 R18. Le pinze dei freni sono Brembo, mentre gli ammortizzatori sono marchiati SACHS.
 
INTERNI: TANTA PELLE La Subaru BRZ tS restyling 2017 cambia anche all'interno. Ora, pelle e Alcantara sono più presenti che mai. I sedili hanno il logo "tS" in bella mostra, mentre alcuni particolari del pannello porta e della plancia spiccano adesso per il rosso acceso.
 
PER POCHI ELETTI La BRZ tS restyling arriverà negli showroom nei primi mesi del 2018 in appena 500 unità. Si tratta di una versione esclusiva - al momento - e detta in tutta sincerità, siamo ansiosi di conoscere più a fondo tutte le specifiche di questa sportiva.

TAGS: subaru subaru brz ts subaru brz 2017