Prossimamente:

Smart Fortwo electric drive


Avatar di Luca Cereda , il 16/10/09

12 anni fa - Dalla metà del mese prossimo inizierà la produzione della Smart elettrica, prima in serie limitata e poi su larga scala. Prodotta fuori casa per convenienza, promette forti risparmi senza perdere in versatilità.

Dalla metà del mese prossimo inizierà la produzione della Smart elettrica, prima in serie limitata e poi su larga scala. Prodotta fuori casa per convenienza, promette forti risparmi senza perdere in versatilità.

Benvenuto nello Speciale AUTO ELETTRICHE: TRA SOGNI E REALTÀ, composto da 34 articoli. Seleziona gli articoli di tuo interesse cliccando il sommario AUTO ELETTRICHE: TRA SOGNI E REALTÀ qui sopra, oppure scorri a fondo pagina la panoramica illustrata dell'intero speciale!

CI SIAMO? La questione dell'elettrico comincia a farsi seria. Saloni zeppi di prototipi, dalle city car alle super sportive, accordi e joint venture che si susseguono per sviluppare batterie efficienti, e adesso Daimler dà il via ufficialmente alla produzione della Smart elettrica. Solo mille pezzi, per il momento, distribuiti a partire da metà novembre. Dal 2012 sarà invece disponibile su scala sensibilmente più vasta.

VANTAGGI L'idea di fondo è quella che i potenziali utenti della Smart – oltre che il traffico e l'ambiente - potranno solamente trarne dei vantaggi. L'incombere della propulsione elettrica nel sottoscocca – assicurano i tedeschi – non ruberà spazio all'abitacolo né al vano bagagli, già lillipuziani nella Smart a motore termico; in compenso, a parità di comodità nell'uso, si offrono costi di alimentazione (una ricarica intera costa meno di due litri di benzina) e di manutenzione (non richiesta dalla batteria e da molte componenti della propulsione elettrica) di gran lunga ridotti.

VEDI ANCHE



PASSION PER LA SCOSSA Sviluppata sulla base della Smart Fortwo coupé/cabrio passion, la Smart Fortwo electric drive monta una batteria agli ioni di litio da 17 KWh fornita dalla Tesla Motors. Con un'intera ricarica garantisce 115 km di strada (ciclo NEDC), molto più del doppio della percorrenza media (che oscilla tra i 30 e i 40 km) di un automobilista nel traffico cittadino secondo quanto affermato da recenti studi condotti in Germania.

A CENTO ALL'ORA Il motore, un magnetoelettrico da 30 kW retro-posizionato, è in grado di accelerare da 0 a 60 km/h in 6,5 secondi. Velocità e coppia massima toccano rispettivamente i 100 km/h (volutamente limItata) e 120 Nm. La Smart elettrica sfrutta un unico rapporto fisso che non esalterà i puristi della guida ma torna molto comoda nel traffico urbano. Tra le dotazioni, in aggiunta a quelle comprese dall'allestimento "passion”, figurano l' indicatore di carica della batteria e un amperometro che segnala il consumo e la quantità di energia recuperata.

ESPATRIATA Nascerà fuori patria, la prima elettrica Daimler, esattamente nello stabilimento francese di Hambach. Perché? Perché conviene. La Casa riceverà infatti un sostegno dal governo francese e dalle amministrazioni territoriali della Lorena che le consentiranno di coprire il 15% dell'investimento complessivo. Il contributo è stato varato da Sarkozy nell'ambito del programma di promozione del territorio nazionale PAT (Prime d'aménagement du territoire).


Pubblicato da Luca Cereda, 16/10/2009
Gallery
Auto elettriche: tra sogni e realtà
Logo MotorBox