Autore:
Luca Cereda

TITOLI DI KODIAQ Ricordate la Skoda VisionS? La concept presentata qualche mese fa al Salone di Ginevra? Bene: la Skoda Kodiaq nasce da lì e fra pochi mesi (fine settembre) si svelerà nella sua veste definitiva, per poi arrivare nelle concessionarie a ridosso dell’anno nuovo. Due bozzetti ce ne anticipano le linee, che, oltre a non discostarsi troppo da quelle – piaciute – del prototipo dovrebbero "ben coniugare forma estetica e funzionalità". Almeno questo promette Jozef Kabaň, responsabile del design Skoda.

CINQUE O SETTE POSTI Costruita sulla piattaforma modulare MQB, la Skoda Kodiak sarà un suv di segmento D: per intenderci, un po’ più grande di quelli medi (Nissan Qashqai, Kia Sportage, Renault Kadjar, Volkswagen Tiguan, ecc.) che oggi vanno per la maggiore. Sul mercato la Kodiaq se la vedrà dunque con le varie Kia Sorento, Hyundai Santa Fe e Ford Edge, puntando molto sullo spazio interno. Favorito dal passo lungo che apre a una doppia possibile configurazione: a cinque e a sette posti. Nell’abitacolo non mancherà invece una buona dose di tecnologia, con una strumentazione mutuata dal Virtual Cockpit di Audi e un grande schermo per l’infotainment.

ANCHE IBRIDA, MA NON SUBITO Niente di ufficiale riguardo ai motori, per ora. Ma è facile presumere che la Skoda Kodiaq erediterà in toto (o quasi) la gamma della Skoda Superb (1.4 e 2.0 TSI, 1.6 e 2.0 TDI). Alla quale si dovrebbero aggiungere in futuro una variante ibrida plug-in, attesa però molto più in là del debutto, e la versione sportiva marchiata RS.


TAGS: skoda vision s Skoda kodiaq kodiaq