Autore:
Luca Cereda

E DOPO LA QUIETE... Con il lancio della Kadjar restyling, Renault ha chiuso un 2018 in sordina – quanto a novità – per prepararsi a un 2019 decisamente più succoso. L'appuntamento da segnare in agenda è il 5 marzo prossimo, data di inizio del Salone di Ginevra e del debutto della nuova Renault Clio.

LUNGA STORIA Della Clio V (quinta generazione) qualcosa sappiamo già, e per approfondire vi invitiamo a cliccare qui. Sarà la prima Clio (anche) ibrida, nonché un'auto ben dotata di tecnologie di aiuto alla guida. Ovviamente spinta dai nuovi motori Renault, su tutti il 1.3 turbo benzina sviluppato in collaborazione con Mercedes, che lo ha già montato sull'ultima Classe A. Andrà in vetrina in estate, probabilmente già nella prima parte della stagione.

RUOTE ALTE Su base Clio 5 nascerà la Renault Captur di seconda generazione, anch'essa attesa – quantomeno per le presentazioni di rito – nel 2019. La Régie mantiene stretto riserbo sul futuro della sua crossover, eppure qualche informazione (non ufficiale) è già stata raccolta: per saperne di più clicca qui. L'appuntamento è comunque fissato per la seconda metà del 2019 inoltrata.

AGGIORNATE A chiudere il cerchio delle “piccole” dovrebbe pensarci la Renault Twingo 2019, con un facelift che, in realtà, ci si aspettava uscisse prima. Dalle foto-spia circolate sino ad oggi è facile prevedere un profondo restyling del muso. Meno eventuali modifiche di sostanza, anche se il piccolo motore turbo della francesina potrebbe guadagnare un po' di brio. Recentemente i paparazzi hanno pizzicato anche la Espace camuffata ad hoc per coprire le novità della prossima edizione: possibile un restyling già nell'arco dell'anno.


TAGS: renault renault clio 2019 renault captur 2019 novità auto 2019 renault twingo 2019