Autore:
Luca Cereda e Marco Rocca

IL PUZZLE SI COMPLETA Un pezzo alla volta Renault ha svelato tutti i dettagli della nuova Clio 2019. Prima le foto spy, poi un particolare della calandra ora finalmente foto e video degli interni e della carrozzeria in tutta la loro bellezza. Volete sapere nel dettaglio come cambia la piccola francese? Andiamo con ordine. 

INTERNI In abitacolo la piccola francesina ha cambiato totalmente registro. Tanto per cominciare il quadro strumenti è diventato completamente digitale con una diagonale da 7 o da 10 pollici a seconda della versione. La variante più grande permetterà diverse configurazioni, un po' come il Virtual Cockpit di Audi. Con i tasti sul volante sarà possibile spaziare dalle mappe del navigatore ai settaggi della vettura, passando per cruise control adattivo e molto altro.

SUL GRANDE SCHERMO Al centro della plancia il protagonista è lui: il mega-giga tablet da 9,3 pollici a sviluppo verticale che racchide tutte le funzioni di un infotainement ancora più evoluto. Convince la scelta di aver mantenuto fisici una serie di tasti come l'attivazione dello start&stop o, per esempio, della visuale a 4 telecamere per il sistema di parcheggio automatico, oltre al tastino del Multi Sense (al debutto su Clio) che configura i settaggi di motore, sterzo e cambio. Ancora più convicente la scelta di aver mantenuto i tasti della climatizzazione separati. Tre belle rotellone per comandare facilmente e (velocemente) temperatura e getti d'aria. Brava Renault!

PIU' PERSONALIZZAZIONE Scendendo con lo sguardo si notano due prese USB e una Aux. Ci sarà poi la possibilità di avere l'impianto audio firmato Bose e il cambio automatico doppia frizione EDC. Un abitacolo meglio rifinito e più frizzante quello della nuova Renault Clio, con un volante anch'esso ridisegnato e tante nuove personalizzazioni grazie alla possibilità di abbinare varie tinte e finiture in zone diverse dell'abitacolo e di scegliere tra otto diverse tonalità di illuminazione interna.

PIU' TECNOLOGIA Insomma le novità non sono poche. Oltre gli interni, ci saranno nuovi motori (un nuovo benzina, un mild hybrid e la variante plug-in) e la guida semiautonoma di livello 2 (hands off): la nuova Clio, come detto, sarà in grado di parcheggiare e mantenere la corsia da sola. Ma non di fare a meno del pilota, che dovrà sempre essere in controllo della strada e padrone della situazione.

CONCORRENZA DIFFICILE Insomma, elettronica da grande in un'auto piccola. Alla quale, però, la concorrenza impone di crescere in fretta. La nuova Volkswagen Polo è quasi un'auto di segmento superiore, la Nissan Micra pure è maturata, la Ford Fiesta 2018 è migliorata molto e la Yaris tiene duro, con l'asso nella manica dell'ibrido. La Clio 2019, per quanto destinata a intrdurre parecchie novità, sarà costruita sulla piattaforma CMF-B, una versione rivisitata del pianale attuale.

DAL DI FUORI L'estetica della carrozzeria, come si vede dalle foto e nel video che pubblichiamo, non è stata stravolta: proprio come avevamo preannunciato. Una previsione facile da azzeccare visto che il design dell'auto è ancora affidato alla mano di Laurens Van Den Acker, capo del design Renault. Le linee sono un po' più "mature", ma mantengono dettagli come le maniglie nascoste nelle portiere. Il nuovo frontale si accosta a quello della sorella maggiore Mégane: cofano più appuntito e fari dalla forma più rettangolare, per un musetto che risulterà ancor più aggressivo, comunque più espressivo. 

MOTORI In mancanza di ulteriori informazioni ufficiali, l'altro argomento di forte interesse riguarda i motori. Entrerà in gamma il nuovo 1.3 turbo benzina sviluppato in collaborazione con Mercedes montato anche sulla nuova Classe A. Lo 0.9 TCe potrebbe essere profondamente rivisto o sostituito da da un 1.0 più potente, mentre è data per certa la permanenza del diesel 1.5 dCi. Anche versione ibrida, seppur in versione “mild”. Arriverà, invece, solo nel 2020 una Clio ibrida plug-in, insieme alla nuova Clio RS, che dovrebbe montare il 1.8 della Mégane in versione depotenziata.


TAGS: foto spia novità auto nuova renault clio renault clio 2019