Autore:
Massimo Grassi

ATTO SECONDO C’è chi preferisce le auto col portellone e non si arrende alla moda delle suv, rimanendo fedele alle care vecchie familiari. A loro è dedicata la nuova generazione della BMW Serie 5 Touring, presentata oggi sul web e attesa di persona al Salone di Ginevra 2017. Dal punto di vista estetico e tecnologico riprende quando già visto sulla versione berlina, presentata a ottobre al Salone di Los Angeles.

EVOLUZIONE DELLA SPECIE Eccoci quindi davanti a un’auto che non si rivoluziona nelle forme, rimanendo fedele a se stessa. Cambiano le luci, ora full led su tutte le versioni e con disegno leggermente modificato, cambia il profilo, con i montanti posteriori leggermente più inclinati che aiutano la BMW Serie 5 Touring ad apparire più atletica e slanciata. Chi si aspettava grosse rivoluzioni di stile rimarrà deluso.

IL SALOTTO DI CASA Nell’abitacolo il discorso non cambia: ci sono novità di stile ma nulla che stravolga l’aspetto cui siamo abituati. Con più spazio, grazie alla lunghezza aumentata di 3,6 cm (per un totale di 4,93 metri), larghezza cresciuta di 8 mm, altezza di 10 e passo di 7. Aumenta anche lo spazio per i bagagli: si può contare su minimo 570 litri per arrivare a un massimo di 1.700. Non male, anche se non raggiunge i valori fatti segnare dalla Mercedes Classe E Station Wagon.

TECNOLOGIA TOP Al capitolo tecnologia la BMW Serie 5 Touring replica esattamente tutto quello che abbiamo già visto sulla berlina: infotainment evoluto gestibile attraverso la classica rotella sul tunnel centrale, comandi touch sul monitor o gesture. A voi la scelta. Come assistenti alla guida c’è praticamente di tutto: segnalatore di traffico laterale, Lane Change Assistant e assistente di mantenimento di corsia, Active Cruise Control con funzione stop & go & co. Un significativo passo avanti verso il sogno della guida autonoma.

INIZIO COL POKER A inizio commercializzazione, prevista per giugno 2017, la nuova BMW Serie 5 Touring sarà disponibile in 4 versioni: 530i, 540i xDrive, 520d e 530d (anche xDrive). La prima monta il 4 cilindri benzina da 252 cv e 350 Nm di coppia, abbinato al cambio Steptronic 8 rapporti, mentre la seconda si affida al 6 cilindri sempre da 252 cv e 450 Nm di coppia, disponibile in abbinamento alla trazione integrale e la trasmissione automatica 8 rapporti. La BMW Serie 520d Touring monta il 4 cilindri diesel da 190 cv e 400 Nm di coppia con cambio manuale 6 marce, la 530d è mossa invece dal 6 cilindri da 265 cv e 620 Nm di coppia. Quest’ultima potrà essere scelta sia con la trazione posteriore sia con l’integrale xDrive, entrambe abbinate di serie alla trasmissione Steptronic 8 rapporti. 

 

 


TAGS: bmw serie 5 touring bmw station wagon salone di ginevra 2017