Anteprima:

Mercedes GLK


Avatar Redazionale , il 27/04/08

13 anni fa - K come... compattezza

A Stoccarda scelgono la ribalta di Pechino per fare debuttare la versione definitiva della loro nuova Suv compatta. Arriverà su strada a ottobre a prezzi ancora da definire e con quattro motori, due a benzina e due a gasolio.

CAMPO NEUTRO Come succede per le più importanti finali delle coppe di calcio, anche lo scontro tra le due nuove arrivate nella nicchia Premium delle Suv compatte si svolge in campo neutro. Audi e Mercedes hanno infatti scelto entrambe Pechino (o Beijing che dir si voglia) per fare debuttare le loro novità nel settore: la Q5, all'ombra dei quattro anelli, e la GLK, sotto la stella a tre punte. Entrambe sanciscono una consacrazione definitiva tanto per la passerella cinese quanto per questa fascia di mercato, in fase di vera e propria esplosione.

APRIPISTA Della Q5 abbiamo parlato nei giorni scorsi ed è quindi ora la volta della GLK, che non si discosta molto dall'omonima concept che aveva sfilato a gennaio sotto i riflettori di Detroit. Il look segna un'evoluzione importante per lo stile della Casa, aprendo una nuova via. Il taglio dei lamierati è geometrico, con un ricorso quasi sistematico a spigoli decisi per molti particolari. Stando alle voci che circolano, la GLK farà in tal senso da apripista, seguita nel tempo da altri modelli.

PICCOLO E' BELLO Le dimensioni sono nella media della categoria e giustificano la presenza della K alla fine del nome, a significare kompaktheit, ovvero compattezza. Lunghezza, larghezza e altezza ammontano rispettivamente a 453, 184 e 169 cm, a fronte delle quali Mercedes promette però un'abitabilità degna di modelli di classe superiore, non lontana da quella della Classe M. La vocazione della GLK è prevalentemente stradale, ma la G iniziale richiama alla memoria la nobile stirpe delle fuoristrada di Stoccarda e lascia intuire che i nastri asfaltati siano una specie di gabbia per questa Suv, amante anche dell'avventura.

VEDI ANCHE



DOUBLE FACE Che le anime della GLK siano due lo testimonia anche l'offerta di pacchetti per configurare la macchina in senso più sportivo oppure più fuoristradistico. Nel primo caso i cerchi sono da 19", con gomme 235/50 davanti e 255/45 dietro; nel secondo si scende a 17", con pneumatici 235/60 e 255/55. Per chi non si accontentasse c'è anche un allestimento più tecnico, con tanto di tastino ad hoc sulla plancia con la lettera G. Premendolo s'imposta una serie di parametri a livello di Esp, centralina del motore e del cambio che esaltano le doti di motricità e mobilità in condizioni estreme.

DENOMINATORE COMUNE Anche in configurazione base, la GLK può comunque contare sul sistema di trazione integrale permanente 4Matic, che prevede una ripartizione standard della coppia motrice che privilegia leggermente le ruote posteriori, con il 45% all'anteriore e il restante 55% dietro. A completare il reparto trasmissione c'è poi il cambio automatico a sette marce 7G-Tronic, che fa da comunque denominatore a tutti i quattro motori che compongono la gamma.

DESTINO SEGNATO Per par condicio due sono a benzina e due a gasolio, con questi ultimi chiaramente predestinati a dominare le classifiche interne di vendita. Apre le danze la GLK 220 CDI da 170 cv e 400 Nm, capace di toccare i 205 km/h dopo essere transitata ai 100 in 9 secondi netti e di accontentarsi di un litro ogni 14,5 km. L'alternativa per gli adepti di Rudolf Diesel è la 320 CDI, con 224 cv e 540 Nm. In questo caso velocità massima, tempo nello 0-100 e percorrenza media sono nell'ordine 225 km/h, 7,5 secondi e 11,8 km/litro. Sul fronte a benzina la punta di diamante è invece la 350, spinta da un V6 da 272 cv, che assicura le prestazioni più brillanti del lotto. La velocità massima raggiunge i 230 km/h, mentre la pratica 0-100 viene svolta in 7,1 secondi. Tanta prestanza si paga un po' sul fronte dei consumi, con una percorrenza media di 9 km/litro. Un po' meglio, 9,4, fa invece la GLK 280, con i suoi 231 cv.

SU STRADA A OTTOBRE La GLK sarà ordinabile a partire da luglio, mentre le prime consegne sono in programma per ottobre. Per il momento è quindi presto per parlare di listini e di versioni. Tuttavia alcune indicazioni arrivano già da Stoccarda. Per esempio si può dare per certa la presenza nell'allestimento di serie di un clima automatico bizona, di poggiatesta attivi, di uno stereo con interfaccia Bluetooth integrata e del cruise control. Tra gli accessori di pregio annunciati spiccano invece rivestimenti in pelle, inserti in legno, il sistema d'intrattenimento DVD per i posti posteriori, il tetto apribile in cristallo e i fari adattivi dell'Intelligent Light System.

BEATI I PRIMI Per i primi acquirenti c'è però in serbo una sorpresa. Mercedes creerà infatti una serie speciale di 1000 esemplari chiamata Edition One - non disponibile però con il motore 220 CDI - con unadotazione particolarmente ricca. A caratterizzarla tra le altre cose ci saranno rivestimenti in nappa, volante multifunzione AMG, vetri posteriori oscurati, portellone elettrico, pacchetto sportivo con cerchi da 20" e il sistema high-tech Comand APS.


Pubblicato da Paolo Sardi, 27/04/2008
Gallery
Vedi anche
Logo MotorBox