Anteprima:

Mercedes SL 63 AMG


Avatar Redazionale , il 05/02/08

13 anni fa - Addio al compressore, non alle prestazioni.

In scia alla nuova SL "vulgaris" arriva subito la versione elaborata dall'atelier tedesco. Dotata di un motore V8 6.3 aspirato, dispone di 525cv e scatta da 0 a 100 in 4,7 secondi.

Benvenuto nello Speciale ENGINE OF THE YEAR 2008: OLTRE 4.0 LITRI, composto da 15 articoli. Seleziona gli articoli di tuo interesse cliccando il sommario ENGINE OF THE YEAR 2008: OLTRE 4.0 LITRI qui sopra, oppure scorri a fondo pagina la panoramica illustrata dell'intero speciale!

ABITUDINARI Ormai sta diventando una prassi. Non appena in Mercedes lanciano qualcosa di nuovo, qualche giorno dopo gli uomini dell'AMG presentano la loro variazione sul tema. A confermare una volta in più una regola che ha ben poche eccezioni è la SL, fresca di presentazione nella nuova collezione 2008 e subito messa giù da guerra, in chiave sportiva.

SEGNI PARTICOLARI L'ultima nata dell'atelier tedesco si chiama SL 63 AMG e porta alla ribalta molte novità rispetto alla SL 55 AMG che va a rimpiazzare. Ovviamente ci sono tutte le news estetiche introdotte sul modello d'origine, la SL vulgaris, dagli inediti fari bixeno a L all'ampia bocca frontale solcata da un solo listello. Molti sono però anche i tratti esclusivi. Ne sono un esempio i trasparenti dei gruppi ottici scuri, la mascherina del radiatore nero lucido, il cofano con la zona centrale leggermente in rilievo, lo spoiler anteriore più pronunciato e l'accenno di alettone che orla il bagagliaio. Sempre in coda c'è una doppia coppia di terminali ovali a fare capolino dai lati del diffusore mentre un ulteriore tocco distintivo viene dai cerchi da 19" con cinque razze tripartite.

VEDI ANCHE



SENZA COMPRESSORE A dare fiato a queste trombe non c'è più un motore sovralimentato da un compressore, come sulla 55. Per la nuova 63 in AMG hanno optato per il V8 da 6,3 litri aspirato già utilizzato su altri modelli. La configurazione scelta per la SL prevede una potenza massima di 525 cv e un picco di coppia di 630 Nm. Sono valori di primissimo ordine, anche se non bisogna dimenticare che all'ultima voce la 55 dichiarava la bellezza di 720 Nm, ottenuti tra l'altro a 2.600 giri e non ai 5.200 giri della 63. La minor "schiena" del motore fa sì che la nuova versione accusi 2/10 di ritardo dalla vecchia nello 0-100, segnando comunque l'ottimo tempo di 4,7 secondi. A dare una mano alla SL 63 c'è il cambio sequenziale AMG Speedshif MCT-7 a sette marce, accreditato di tempi di cambiata inferiori rispetto ai normali automatici.

UNA MARCIA IN PIU' La sua leva troneggia in mezzo al tunnel centrale, abbondantemente rivestito in carbonio, come pure i pannelli portiera. Alle cambiate si può provvedere anche tramite le levette poste dietro le razze del nuovo volante sportivo multifunzione. Degni di nota sono anche i sedili sportivi rivestiti in nappa, i battitacco in metallo spazzolato con le insegne AMG e la strumentazione cerchiata di bianco. L'occhio non coglie comunque tutta la sportività di cui è capace la SL 63. Lontano dalla vista ci sono un ESP con tre programmi (On, Sport e Off), uno sterzo diretto con assistenza demoltiplicazione variabile in funzione della velocità e sospensioni adattive.


Pubblicato da Paolo Sardi, 05/02/2008
Engine of the year 2008: oltre 4.0 litri
Logo MotorBox