Prossimamente

Infiniti EX 2011


Avatar di Luca Cereda , il 15/12/10

10 anni fa - Fuori non cambia nulla, ma sottopelle debuttano nuovi dispositivi di sicurezza.

Le novità sono tutte sottopelle e riguardano la sicurezza della Infiniti EX, che ora può contare sul BSW. Aggiornato anche il listino prezzi.

GUARDARE OLTRE Sforzare l’occhio alla ricerca di piccoli cambiamenti estetici nel proverbiale gioco delle differenze sarebbe inutile: la vecchia e la nuova Infiniti EX 2011 sono identiche. Almeno nell’estetica. Quel che il 2011 porta di nuovo è infatti tutto sottopelle, tecnologia al servizio della sicurezza attiva: si chiama BSW (Blind Spot Warning) ed è un sistema che serve a segnalare quei pericoli fuori dalla portata dell’occhio del conducente per colpa dei punti ciechi di visuale. Un tasto notoriamente dolente nella categoria delle suv.

VEDI ANCHE



VIDEO E AUDIO Il funzionamento del BSW è simile ad altri dispositivi analoghi lanciati su altre vetture premium: ogniqualvolta un veicolo entra in un punto cieco della EX, le luci arancioni alla base degli specchietti laterali iniziano a lampeggiare; e se il conducente mette la freccia segnalando l’imminente cambiamento di corsia - aumentando così il rischio di impatto con il veicoli nascosto dal punto cieco - il BSW ribadisce l’allarme aggiungendo al lampeggio un segnale acustico.

SOLO AL TOP Il BSW sarà di serie su tutti su tutte le Infiniti EX con allestimento GT Premium, il top di gamma. Parallelamente, un altro dispositivo di sicurezza, l’LDP (il sistema di prevenzione dell’invasione di corsia), già lanciato sugli EX diesel, col MY 2011 viene esteso anche alle EX37, quelle con motore 3.7 litri a benzina. Gli ultimi innesti hanno ritoccato anche il listino della Infiniti EX, che attacca a quota 50.150 euro per la versione a benzina, cento euro in meno del primo prezzo della versione diesel. Le versioni GT Premium costano rispettivamente 57.350 e 57.450 euro.


Pubblicato da Luca Cereda, 15/12/2010
Gallery
Vedi anche
Logo MotorBox