Autore:
Luca Cereda

DIESELGATE Scoppia un nuovo caso-emissioni in Germania, stavolta in casa Mercedes. La procura di Stoccarda ha disposto perquisizioni per undici uffici della Daimler: si cercano prove per sospette manipolazioni sulle emissioni di alcuni modelli diesel, mediante sistemi di post trattamento dei gas di scarico.

LO DICE LA CASA A darne comunicazione è la Daimler stessa, che si è detta “pienamente collaborativa con le autorità”. E che nella giornata di oggi si è vista fiondare nelle sedi di Baden-Wuerttenberg, Bassa Sassionia, Sassonia e Berlino un esercito di 23 procuratori e 230 poliziotti.

INTANTO, IN AMERICA... Daimler, che aveva aperto un'indagine interna negli USA su richiesta dell'EPA riguardo al processo di certificazione dei propri diesel, ha annunciato qualche giorno fa la rinuncia all'omologazione 2017 per i motori a gasolio destinati al mercato americano. Questo perché procedure sono state considerate eccessivamente dispendiose a fronte dei bassi volumi di vendita di Mercedes diesel oltreoceano.  


TAGS: mercedes-benz mercedes daimler dieselgate scandalo emissioni