Pubblicato il 13/01/2017 ore 12:30

NEL MIRINO DELL'EPA Volkswgen ha appena patteggiato con il governo degli USA una multa di 4,3 miliardi di dollari per il dieselgate, che FCA viene messa sotto accusa dalla Environmental Protection Agency (EPA) americana per lo stesso motivo (https://www.epa.gov/fca/learn-about-fca-violations).

L'ACCUSA In sostanza FCA non avrebbe spiegato in fase di omologazione, come è invece obbligatorio, la funzione di otto diverse parti di software che potrebbero essere considerate “defeat device”: ossia automatismi in grado di riconoscere quando un veicolo viene sottoposto al ciclo di omologazione e di limitare, solo in questa circostanza, le emissioni di NOx entro i limiti di legge.

LE AUTO COINVOLTE Dopo un esteso programma di test condotto nel settembre 2015, l'EPA ritiene che siano 104 mila i veicoli diesel del gruppo che nell'uso normale infrangerebbero i limiti sulle emissioni ben oltre le tolleranze previste. Sotto accusa sarebbero i modelli 2014, 2015 e 2016 delle Jeep Grand Cherokee e delle Dodge Ram 1500 dotate dell'EcoDiesel 3.0 V6, ma l'agenzia starebbe ancora valutando esattamente il reale impatto di questi presunti trucchi.

LA PARTITA È APERTA Sergio Marchionne ha sempre negato l'uso di defeat-device da parte del gruppo e sta ora a FCA cercare di convincere che le parti di software ritenute sospette non sono ciò che l'EPA crede. Nel frattempo contro FCA l'agenzia ha emesso una notifica di violazione e si riserva di imporre sanzioni o richiami al termine delle indagini in corso.  

[AGGIORNAMENTO] In una nota, il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti comunica quanto segue:

"A seguito della notifica da parte dell'Agenzia per la protezione ambientale americana (Epa) a Fiat Chrysler Automobile e alla controllata statunitense Fca Us, relativa a una una presunta violazione del Clean Air Air, la legge sugli standard sulle emissioni, si comunica che i veicoli FCA US LLC non sono omologati in Italia.

Si tratta dei veicoli Dodge Ram 1500, 3.0 Liter Diesel Engine (Model Years 2014-2016) (non commercializzato da FCA in Europa) e Jeep Grand Cherokee, 3.0 Liter Diesel Engine (Model Years 2014-2016).

Va specificato che il solo motore Jeep Grand Cherokee 3.0 VM nella versione Euro 6, omologato in Italia, ha una progettazione e calibrazione diversa da quelle US.

I veicoli oggetto della notifica Epa, dunque, non sono omologati né commercializzati in Italia."

NOTA AMBIGUA Lascia perplessi il passaggio "il solo motore Jeep Grand Cherokee 3.0 VM nella versione Euro 6, omologato in Italia, ha una progettazione e calibrazione diversa da quelle US", perché lascia intendere similitudini tra le motorizzazioni all'epoca della certificazione Euro 5. Inoltre la nota del Ministero non esclude che, al netto di differenze di progettazione e calibrazione, anche nei motori europei siano presenti ambiguità nel software. Attendiamo ulteriori sviluppi.


TAGS: jeep grand cherokee nox fca dieselgate epa scandalo emissioni environmental protection agency defeat device dodge ram 1500 ecodiesel 3.0 v6