news

Anteprima: Lotus Exige


Avatar Redazionale , il 12/03/04

17 anni fa -

A gentile richiesta, si replica. Lotus accontenta i suoi fedeli appassionati e torna produrre la grintosissima Exige. Anche per lei, come già per la 111R, arriva un motore Toyota.

E’ TORNATA

Dopo un’assenza dal listino durata un paio di annetti, la Exige torna a fare parlare di sé. Subito dopo la chiusura dei battenti del Salone di Ginevra inizieranno le sue consegne, dapprima in Gran Bretagna e quindi negli altri paesi, a prezzi ancora da stabilire. Le novità tecniche non mancano, a partire dal motore, ora made in Japan, ma sua natura è rimasta quella di sempre: una vera e propria race car autorizzata a circolare su strada.

SOBRIETA’? NO, GRAZIE

D’altra parte per capire quella che è l’indole della Exige non occorre essere né degli storici dell’auto né grandi tecnici: basta guardarla. La sua carrozzeria è attillata, sinuosa e provocante con mille aperture tipo "vedo e non vedo" che fanno la gioia dei cultori del genere. Moltissimi sono poi i particolari opachi, che danno un notevole contributo a incattivire l’aspetto. La sobrietà, insomma, è una parola bandita dal vocabolario Lotus, ma qui il bello è proprio questo...

ALI PER (NON) VOLARE

Le appendici aerodinamiche sono vistosissime e a detta della Casa, assicurano un eccezionale effetto deportante, schiacciando la Exige a terra con la complicità anche del fondo piatto. Lo spoiler anteriore fende l’aria come una lama a meno di 11 cm da terra (consigliando tra l’altro una certa attenzione in presenza di rampe o dislivelli vari), mentre l’ala posteriore è tanto grande che potrebbe quasi venire buona come panca di una palestra

CUORE… A MANDORLA

Chi di palestra non ha bisogno perché di muscoli ne ha già a sufficienza è il nuovo motore, che è poi quello recentemente adottato anche dalla Elise 111R. Si tratta di un’unità Toyota, la stessa che in origine equipaggia la Celica TS, montata in posizione centrale e accoppiata a un cambio manuale a sei marce sempre di origine nipponica. La sua potenza è di 192 CV, erogati a 7800 giri, mentre la coppia massima è di 181 Nm.

QUANTO BASTA

Simili valori, abbinati a un peso a vuoto di soli 875 kg (!), permettono alla Exige di avere prestazioni mozzafiato. La velocità di 100 km/h viene toccata in 5,2 secondi, mentre soli otto secondi dopo la lancetta del tachimetro già varca la soglia dei 160 km/h. In velocità, invece, tutti gli orpelli aerodinamici limitano (sempre per modo di dire…) la velocità massima. Questa è di "soli" 237 km/h, 4 meno rispetto alla più filante Elise 111R.

SORCI VERDI

In fondo quello di andare forte sul dritto non è mai stato il vero obiettivo delle Lotus, da sempre studiate per essere imprendibili nel misto per la loro straordinaria guidabilità. Ecco quindi il perché di quegli alettoni e di un assetto tutt’altro che soffice, di un Abs tarato per la guida in pista e di uno sterzo diretto e precisissimo. Un cocktail, insomma, davvero esplosivo, capace di fare vedere i sorci verdi a buona parte delle sportive in circolazione, a prescindere da prezzo, blasone e potenza.
Pubblicato da Paolo Sardi, 12/03/2004
Vedi anche
Logo MotorBox