Meccanica

Alfa Romeo Giulia: il suo pianale per Maserati e Jeep


Avatar Redazionale , il 06/02/17

4 anni fa - La piattaforma Giorgio di Giulia verrà utilizzata per altri brand FCA

La piattaforma Giorgio di Giulia verrà utilizzata per altri brand FCA

UNA PIATTAFORMA PER DOMARLE TUTTE Voi lo conoscete Giorgio? No? Secondo me invece si. Giorgio è infatti il nome della piattaforma che sta alla base dell’Alfa Romeo Giulia e della sorellona Stelvio. Una piattaforma che nasce a trazione posteriore e può ospitare anche schemi a trazione integrale. Ecco perché FCA, secondo quanto detto da Sergio Marchionne e riportato da Automotive News, ha deciso che Giorgio sarà alla base anche dei futuri modelli marchiati Jeep e Maserati e Dodge.

VEDI ANCHE



RIDUZIONE COSTI Nel corso di una call con gli investitori il CEO del gruppo italo-statunitense ha sottolineato come l’importante investimento economico sostenuto da FCA per la rinascita di Alfa Romeo e per lo sviluppo della nuova piattaforma avrà ripercussioni positive non solo per il Biscione. Marchionne ha citato unicamente Jeep tra i brand che beneficeranno della piattaforma Giorgio, che verrà utilizzata per i modelli più grandi, mentre una fonte interna a FCA ha aggiunto alla lista anche Maserati e Dodge.

I DUE ESTREMI Per Dodge verrà utilizzata una versione più economica sulla piattaforma Giorgio, che farà da base per Challenger, Charger e le suv Journey e Durango. Di contro Maserati utilizzerà una versione più sofisticata e la utilizzerà per l’intera gamma: le future generazioni di Quattroporte, Ghibli e GranTurismo, la Alfieri e una nuova suv di taglia media, figlia minore della Levante. 


Pubblicato da Massimo Grassi, 06/02/2017
Vedi anche
Logo MotorBox