Autore:
Marco Rocca

TOCCATA CON MANO Attesa come una star, la nuova Opel Corsa esce dal backstage e arriva tra noi. E' il suo primo bagno di folla, ancor prima del Salone di Francoforte previsto per settembre. Dopo averne parlato, pardon, scritto tanto su MotorBox l'ho toccata con mano per raccontarvi le prime impressioni. 

NUOVO PIANALE La sesta generazione della storica utilitaria tedesca, condivide il pianale con la nuova Peugeot 208, oltre che col Suv ultracompatto DS3 Crossback. Significa che nei confronti delle Corsa del passato è sensibilmente più leggera, fermando l'ago della bilancia sotto la soglia della tonnellata: a seconda degli allestimenti si parte da 980 kg.

SOLO 5 PORTE Venduta esclusivamente con carrozzeria a 5 porte, la nuova Corsa è lunga 4 metri e 6 centimetri, è alta 1 metro e 43 centimentri, ben 6 meno della generazione precedente. Il baule è cresciuto passando da 285 a 309 litri, un dato abbastanza buono per un’auto di questa categoria, anche se tra le rivali c'è chi fa meglio (vedi Polo e Ibiza con ben 350 litri).  

DA FUORI Le linee spezzano di netto con il passato. Mascherina sottile e allungata, cofano piatto ma fiancate ben scolpite e muscolose per effetto delle scalfittura nella parte bassa e alla base dei vetri laterali. Massiccia anche la zona posteriore dove spiccano il grosso montante C, il lunotto piccolo e inclinato e fari sottili asviluppo orizontale. L'occhio è accontentato.

CX DA RIFERIMENTO Ma non si tratta solo di stile. C'è uno studio aerodinamico di alto livello per la nuova Opel Corsa. Con un CX pari a 0,29 è la più efficiente del segmento. Questo significa, secondo i dati. una riduzione dei consumi di carburante media di circa 2%, che può arrivare al 5% a 130 km/h. Ma come ci è riuscita?

SHUTTER ATTIVO Per esempio è la prima volta in un segmento di vetture "popolari" dello shutter attivo. Cosa vuol dire? Che la presa d'aria anteriore si chiude automaticamente quando si ha meno bisogno di aria di raffreddamento, riducendo la resistenza aerodinamica. In più il sottoscocca è stato rivestito con pannelli piatti che vanno dal vano motore all'asse posteriore (migliorando i flussi dell'aria in quella zona). E ancora, è stato montato uno spoiler sullo spigolo posteriore del tetto che migliora il flusso dell’aria e riduce la turbolenza che provoca resistenza aerodinamica.

L'ABITACOLO Passiamo in rassegna l'abitacolo dove mi accoglie una plancia ultra tecnologica: può avere schermi a sfioramento di 7,0 o da 10 pollici e la strumentazione totalmente digitale. Tutto è ben fatto e ben realizzato. Morbida la parte alta della plancia e delle portiere, più croccante quella in basso, ma è assolutamente nella norma per la categoria di auto. Bene aver lasciato fisici i tasti dell'aria condizionata e quelli maggiormente usati, come la disattivazione dello Star/Stop o il volume della radio. La parentela con la cugina 208 si nota in alcuni dettagli stilistici come la leva del cambio automatico EAT8.

DIETRO MEGLIO IN DUE E dietro come si sta? Bene se non siete più alti di 1 metro e 75 cm. Oltre questa soglia, toccare con le gambe e con la testa è facile per via del tetto molto inclinato. Anche l'ingresso non è dei più agevoli a causa delle portiere piccole. Bene, invece, aver piazzato due prese di ricarica USB a disposizione di chi siede dietro. 

CORSA-E Il trapianto dai modelli Peugeot e Citroen riguarda sia il 3 cilindri turbo benzina da 1,2 litri, sia il nuovo 1.5 turbodiesel. Novità assoluta (come per cugina 208) è poi Corsa elettrica (Corsa-e), motore da 136 cv e 260 Nm. 0-100 km in 8,1 secondi, con un'autonomia di 330 km (ciclo WLTP). Con sistema fast-charge, ricarica batterie (da 50 kWh) in soli 30 minuti. Consegne a partire dalla primavera 2020. Una notizia è in ogni caso anche la continuità di Corsa diesel, sebbene il cuore sia di targa transalpina.

EDITION La gamma parte con la versione Edition, che include la telecamera anteriore con frenata automatica d’emergenza. Di serie anche il Cruise Control con Limitatore di Velocità e Lane keep assist (al debutto su Opel Corsa), e il sistema per la prevenzione dei colpi di sonno, che avvisa il guidatore, con tre livelli di allarmi sonori e visivi, quando è il momento di fermarsi. Il sistema infotainment di serie è il Radio touch con schermo da 5" che include 4 altoparlanti, prese USB, vivavoce Bluetooth e integra Apple CarPlay e AndroidAuto. Con il motore da 75 CV ha un prezzo di listino per l'Italia di 15.550 euro ma fino al 30 settembre sarà offerta a 12.300 euro chiavi in mano (a fronte della rottamazione di una vettura di più di 10 anni).

ELEGANCE L'allestimento Elegance aggiunge, rispetto alla versione Edition, i fari Eco LED e i tergicristalli ad attivazione automatica, oltre a cerchi in lega 8 razze silver da 16 pollici, per un prezzo di listino a partire da 17.150 euro ora in offerta a 13.900 euro.

GS LINE La versione GS Line è quella più sportiva, con una pedalieraspeciale, paraurti aggressivo e aerodinamico, scarico cromato e cerchi in lega da 16 pollici dal disegno Hurricane. Con il motore da 100 CV ha un prezzo di listino di 18.150 euro, in offerta a 14.900 euro.

CORSA-E L’elettrica di casa nella versione Edition (più il caricatore da 11 kW e il sistema Opel Connect) è offerta con il noleggio a lungo termine Free2Move Lease a 329 euro al mese per 48 mesi. Per le prenotazioni effettuate online entro il 30 settembre, questa offerta diventa 279 euro al mese, a parità di condizioni e servizi inclusi. La versione First Edition  di Opel Corsa-e aggiunge il tetto nero e i cerchi in lega bicolore da 17 pollici ed è disponibile a 369 euro al mese, o 319 per le prenotazioni effettuate online entro il 30 settembre.

QUANDO ARRIVA Già ordinabile, le prime consegne inizieranno da novembre 2019 per le benzina e le diesel, da marzo 2020 per la Corsa elettrica. 


TAGS: opel opel corsa Nuova Opel Corsa elettrica nuova corsa 2019