Prova

Mini Ray


Avatar di Mario Cornicchia , il 30/03/09

12 anni fa - La Mini low-cost, in senso positivo

Tempi di crisi e la Mini si adegua, con stile. E inventa la Mini low-cost, nel senso positivo del termine, che a un prezzo d'attacco offre tutto quanto serve. Non è sfigata nello stile, anzi, e ha il motore eco(contributi)-compatibile.

Benvenuto nello Speciale TUTTE LE PROVE DELLE NUOVE MINI, composto da 12 articoli. Seleziona gli articoli di tuo interesse cliccando il sommario TUTTE LE PROVE DELLE NUOVE MINI qui sopra, oppure scorri a fondo pagina la panoramica illustrata dell'intero speciale!

COM'E' Italians Do It Better e quando si tratta di costruire un palazzo con quattro pagliuzze non ci batte nessuno. Così la Mini 75cv, presentata allo scorso Salone di Ginevra, nel resto d'Europa è la Mini anticrisi che rischia di essere anche la Mini un po' sfigata. In Italia invece il motore 1.400 75cv finisce sotto il cofano della Mini Ray,una Mini economica nel prezzo ma non nella dotazione e tanto meno nell'aspetto.

CUORE EUROPEO Il motore è il 1400 a benzina Euro 4 in alluminio della Mini One ma con 75cv (vs 95) e 120 Nm di coppia massima (vs 140) ma ottenuti a 2500 giri (vs 4000 giri) per una guida cittadina più sciolta. I consumi non cambiano, con una percorrenza dichiarata di quasi 19 km/litro nel ciclo combinato. Con questo motore la Mini Ray piace ai neopatentati e si spinge fino a 175km/h, raggiungendo i 100 km/h partendo da ferma in 13,2 secondi. Come tutta la gamma Mini e Bmw anche la Mini Ray adotta tutti gli accorgimenti per risparmiare benzina, dal sistema Start/Stop automatico, all'indicatore cambio marcia, alla break energy re generation fino al servosterzo elettrodinamico per un risparmio dichiarato del 20%.

STILE ITALIANO La Mini Ray, la più economica di famiglia, può scegliere uno dei colori esclusivi della Cooper S, il Dark Silver, ma anche due alternative, il Midnight Black e il Pepper White, a cui abbina i dettagli in colori fluo, le coppe degli specchi esterni e le placchette con il disegno dell'Union Jack stilizzato sui parafanghi anteriori, disponibili a scelta in sei colori: Alien Green, Lemon Yellow, Flash White, Energy Pink, Vitamin Orange, Shocking Blue. Completano lo stile Ray i copricerchi multirazza Dark Silver.

VEDI ANCHE



MINIMALISTA All'interno la Mini Ray ha un MINImalista volante a due razze, finiture Light Silver sulla plancia e l'elemento ellittico delle portiere Carbon Black. Di serie sono il climatizzatore manuale e la radio con lettore Cd Mp3 e ingresso Aux, oltre alla completa dotazione di sicurezza con sei airbag, ABS, EBD, CBC, DSC.Delite è un pacchetto di optional (700 euro) per chi si sente minimal ma non troppo, con cerchi in lega da 15 pollici, volante a due razze rivestito in pelle, computer di bordo e fendinebbia.

MINI PREZZO La più economica delle Mini ha un prezzo di listino di 16.900 euro, e un prezzo di lancio di 15.900 euro, che scende a 14.400 euro con incentivi. E sul valore incentivato viene calcolata la rata annuale di 2500 euro del finanziamento ZEROZEROMINI, con zero anticipo, zero maxirata finale, 5 anni di assicurazione incendio e furto, 5 anni o 50.000 km di manutenzione essenziale (81 rate mensili da 208 euro, TAN 3,99%, TAEG 5,26%. Spese istruzione pratica 300 euro).

COME VA La Mini Ray ha un aspetto più stylish di quello della Mini One, a cui invidia gamme di motori e di accessori più ampie. Il Dark Silver le dona e la impreziosisce abbinandosi bene ai dettagli fluo e alle finiture nere dei parafanghi e della calandra. Le due alternative sono anche superflue e hanno un aspetto più economico. All'interno le finiture silver sono un tocco pregiato e la Mini Ray supera l'esame anche dell'occhio più schizzinoso.

MINI GIRI Alla guida è la solita Mini, veloce nei cambi di direzione, bassa rispetto alle altre auto, silenziosa ma non troppo, abitabile ma non troppo. Il motore depotenziato non è un fulmine ma consente alla Mini Ray di scattare come una Mini al semaforo e allo stesso tempo di reggere la seconda e la terza a mille giri senza troppi problemi. Tiene botta anche quando lo si fa salire di giri per accelerare i tempi o per un sorpasso fuori porta.


Pubblicato da M.A. Corniche, 30/03/2009
Gallery
Tutte le prove delle nuove Mini
Logo MotorBox