Prova

Kia Soul


Avatar di Mario Cornicchia , il 11/03/09

12 anni fa - Solido panzerino tuttofare

Compatta e massiccia, originale nello stile e funzionale. Solido panzerino tuttofare, svelto nel traffico e confortevole in viaggio, per single, giovani famiglie e giovani dentro.

Benvenuto nello Speciale SUV COMPATTI, CHE PASSIONE, composto da 16 articoli. Seleziona gli articoli di tuo interesse cliccando il sommario SUV COMPATTI, CHE PASSIONE qui sopra, oppure scorri a fondo pagina la panoramica illustrata dell'intero speciale!

COM'E' Del suo stile originale si sono accorti tutti da quando si è fatta vedere sotto forma di concept al Salone di Detroit del 2006. Pochi tocchi e ora la Soul è disponibile con la sua silhouette cubica e le sue linee protese in avanti come la prua di un motoscafo d'altura. Quasi sportiva che viene facile dimenticarsi che la Soul ha cinque porte, ma ci sono e sono utili. Uno stile furbo disegnato negli USA che rende sportive e veloci, oltre che originali, proporzioni spigolose come quelle di una scatola.

MASCELLA MASSICCIA Un aspetto solido per le forme massicce e per la fascia sporgente che avvolge la parte bassa di tutta la Soul come un salvagente, dai paraurti ai parafanghi sporgenti. Davanti, al posto della paperetta, il paraurti esce con un inserto nero frontale dall'aspetto robusto. Le fiancate alte e diritte e i montanti posteriori massicci completano la sensazione di solidità.

PESCA D'ALTURA Parabrezza e vetri laterali formano una linea unica come il parabrezza di un motoscafo, con le cornici dei montanti anteriori in nero lucido. In coda il lunotto è quasi un rettangolo perfetto come il portello di un microonde e l'apertura del bagagliaio ha una bombatura originale. Le luci di coda hanno poi una forma singolare e sembrano annegate in una cornice imbottita. Un aspetto solido che lascia pensare alla trazione su quattro ruote motrici di un Suv ma la Soul ha la trazione sulle sole anteriori e sviluppi 4x4 non sono previsti.

CUBO MAGICO La forma cubica snellita dalle linee sportive dei vetri, insieme al passo lungo, è anche furba per lo sfruttamento dello spazio all'interno del suo perimetro di 410x178 cm.Tanto spazio anche per i più alti e sui cinque posti disponibili trovano posto comodi quattro adulti anche fuori misura. Il portello ben sagomato posteriore apre un vano squadrato come le linee della Soul e quindi facile da sfruttare, capace di 340 litri con i cinque posti in posizione e 818 se ci si accontenta dei due anteriori, con una soglia di carico sufficientemente bassa per caricare facilmente.

STYLISH Anche lo stile dell'abitacolo è originale e ben disegnato come all'esterno e la colorazione bicolore delle plastiche nobilita plastiche di buona qualità. Tre strumenti circolari sportivi e una consolle centrale a savoiardo si spalma sulla plancia, con tutti i comandi secondari facili da trovare e una grande e profonda vasca tonda alla sua sommità che sembra pronta per un bel vaso di ranuncoli. Appena sotto la vasca si trova un vano basso e profondo in cui infilare il telefono o il portafogli, sempre che si riesca ad aprire il portellino. Altrimenti l'abitacolo della Soul è disseminato di vani e vanetti per tutti i gusti e tutte le misure, con un grande vano davanti alle gambe del passeggero diviso in due ripiani per tenere tutto in ordine.

VEDI ANCHE



DUE MOTORI Due i motori disponibili per la Kia Soul. Un millesei CRDI common rail da 128 cavalli per 182 km/h, 11,3 secondi per lo 0-100 km/h e consumi dichiarati nel ciclo combinato di 5,2 l/100 km. Filtro antiparticolato DPF optional (700 euro) come il cambio automatico a 4 rapporti, venduto in pacchetto con il DPF per 2000 euro. Di serie cambio a cinque marce manuale come per il motore millesei a benzina, tutto in alluminio e con fasatura variabile delle valvole, da 126 cavalli per 177 km/h, 11 secondi e 6,5 litri/100km. In arrivo a maggio anche una versione a GPL.

ATTIVA E COOL Due gli allestimenti, Active e Cool, ma già l'allestimento base offre tutto quanto serve: climatizzatore manuale, 6 airbag, ESP con TCS e BAS, cerchi in lega da 16 pollici, radio con Cd, Mp3 e prese Aux, Usb e iPod, quattro alzacristalli elettrici e chiusura con telecomando. La Cool aggiunge tessuti più cool per gli interni, cerchi in lega da 18 pollici, telecamera posteriore, fendinebbia, specchi retrovisori esterni regolabili, riscaldabili e ripiegabili elettricamente, comandi audio al volante, spoiler posteriore e vetri posteriori oscurati. Prezzi da 15.900 euro per la Soul 1.6 Active, 1400 euro in più per il motore CRDI e 2200 per l'allestimento Cool, fino a 19.500 euro. Per il lancio è previsto un contributo/sconto Kia di 1000 euro.

COME VA Ha una faccia simpatica la Soul, con la sua forma a metà tra una cassafortina e un motoscafo. Ben proporzionata può sembrare più piccola in foto mentre su strada ha una sua bella presenza. Non ostentativa ma si fa notare. L'altezza è quella di un Suv di media statura, quindi si sale a bordo senza doversi allenare sull'Annapurna. La posizione di guida è alta e il volante è un po' in basso e obliquo, con la possibilità della sola regolazione in inclinazione. Ma tutto sommato comoda, non ci si sente troppo in piedi.

BEN FATTO! La qualità all'interno segue la sensazione trasmessa dalla cura dell'esterno, dalla verniciatura al dettaglio dei fari con il motivo geometrico cromato che caratterizza le Kia ripreso anche dalla calandra. Materiali solidi, ben assemblati e valorizzati dallo stile personale della plancia, con la consolle a savoiardo che tiene sottomano tutti i comandi.

BALLA BLINDA Le forme squadrate rendono facile capire dove inizia e dove finisce la Soul per incastrarla come un pezzo del Tetris nel traffico, il diametro di sterzata di 10,5 metri la fa muovere facilmente anche in spazi stretti e, insieme alla posizione di guida dominante, la guida risulta facile e senza imbarazzi anche per piloti meno esperti. Piloti che avranno piacere di sentirsi protetti dalla sensazione di solidità che trasmette la Soul, sensazione di auto robusta e sicura, in parte dovuta all'aspetto massiccio e in parte da una sensazione reale trasmessa dai materiali robusti e dalla piacevole percezione di un contatto sicuro con l'asfalto.

GRANDE FRATELLINO In manovra la Soul Cool ha anche l'aiutino, una telecamera posteriore che trasmette le immagini, chiare e nitide, di ciò che accade in coda in un display di cui ci si rende contro soltanto quando si attiva, nascosto dietro la specchiatura del retrovisore interno.

18 POLLITICO I cerchi da 18 pollici con pneumatici 225/45 dal fianco basso della Soul Cool rendono questo contatto molto diretto ma senza penalizzare il comfort. L'assetto è secco, quasi sportivo, ma mai duro. I cerchi da 16 pollici gommati 205/55 rendono la vita più morbida ma meno diretta. Alla buona capacità di filtrare buche, pavé, rotaie e altre amenità amate dai motociclisti e dalle schiene delicate la Soul aggiunge anche un buon comfort acustico, non un mostro di silenziosità ma sicuramente una gradevole compagna di viaggio anche per spostamenti a lungo raggio.

PARALLELISMI Ai classici parametri di comfort si aggiunge la facilità di guida della Soul. Il servosterzo elettrico ad azione variabile è leggero in città ma ha sempre il giusto peso quando la velocità aumenta, per impostare con la giusta sensibilità e la dovuta precisione le curve. L'assetto pronto e ben bilanciato, poi, segue bene la direzione delle ruote anteriori ed è difficile da mettere in crisi, con la Soul sempre ben parallela alla strada, malgrado sia comunque alta come un frigorifero (161cm).

A TUTTO GAS(OLIO) Il motore 1.6 CRDI è piuttosto agile e pronto a riprendere, mai troppo rumoroso anche a freddo.È il motore giusto per la Soul anche se la tentazione di risparmiare 1400 euro e pensare al motore a benzina può essere forte. I cavalli in meno di quest'ultimo sono soltanto due ma, malgrado l'aiuto della fasatura variabile delle valvole, la coppia massima si piazza a 4200 giri (contro 1900 per il motore a gasolio) e con un valore massimo di 156Nm (contro 260), costringendo a smanacciare frequentemente il cambio (veloce nelle cambiate) per muoversi rapidamente.


Pubblicato da M.A. Corniche, 11/03/2009
Gallery
Suv compatti, che passione
Logo MotorBox