Prova su strada

Kia Sorento 2015


Avatar di Andrea  Rapelli , il 05/02/15

6 anni fa - Più grande e stilosa: la Kia Sorento 2015 sfida le tedesche

Ormai il gioco, nel segmento delle grandi Suv, è a chi ce l'ha più premium: anche per questo la Kia Sorento 2015 diventa ambasciatrice del Marchio

AMBASSADOR Ormai il gioco, nel segmento delle grandi Suv, è a chi ce l'ha più premium: anche per questo la Kia Sorento 2015 diventa ambasciatrice del Marchio, far capire agli altri ciò che Kia è in grado di costruire.

STREET WOLF Quando uscì, nel 2002, la prima Sorento spiazzò la blasonata (e sparuta, all'epoca) concorrenza con un look davvero azzeccato, un mix di tagli e curve che piacque e subito. Oggi, la Kia Sorento 2015 abbandona quell'aspetto lì e si plafona su linee decisamente più premium ma anche allineate alle rivali. Un esempio? La calandra, con stile da lupo urbano come dicono in Kia, così argentea e tornita insieme, in bel rilievo.

REALTA' AUMENTATA Il gioco dei designer Kia poggia saldamente sull'aumento del girovita della Sorento 2015: basata sulla struttura della monovolume Sedona, la Suv (ormai poco) coreana si allunga di ben 9,5 cm, arrivando a quota 478 ma si abbassa anche di 1,5 cm. Pure il passo si è allungato di 8 cm, a tutto vantaggio di abitabilità e spazio di carico.

BIG SIZE Tutto ciò ha portato ad un generoso aumento della capacità del bagagliaio, che può contenere da 660 a ben 2082 litri di borse e valigie. I quasi 9 cm in più nel vano hanno permesso di ricavare una terza fila di sedili con due posti aggiuntivi, di serie però solo sulla versione a due ruote motrici. Con i 7 posti occupati, la capacità di carico scende a 320 litri.

VEDI ANCHE



STRUTTURALMENTE La nuova piattaforma ha portato con sé una ritoccata alla rigidità strutturale della Kia Sorento 2015, che fa segnare un +28% rispetto al passato grazie all'ampio utilizzo di acciai altoresistenziali. Le sospensioni hanno beneficiato di nuove e più confortevoli boccole mentre il motorino del servosterzo elettrico, dal piantone, è passato direttamente sulla scatola guida, per un'azione più precisa.

CUORICINO Sotto il cofano, scelta unica: 4 cilindri, 2.2 litri, turbodiesel, 200 cv tondi. In regola con la normativa Euro 6, il cuore in questione dichiara 5,7 l/100 km nel ciclo combinato (6,1 l/100 km con l'automatico) ed emissioni pari a 149 g/km. Per prestazioni nella media: poco meno di 10 secondi per raggiungere i 100 km/h, punta massima di 200 km/h. La Kia Sorento 2015 si può avere sia in versione 2WD sia 4WD, con cambio manuale o automatico, entrambi a 6 marce.

SCELTE DI CAMPO Il primo spartiacque è il numero dei posti: se tenete famiglia numerosa e avete bisogno dei 7 sedili, sarete costretti a fare a meno della trazione integrale. La versione giusta per voi è la Kia Sorento Loft, che parte da 36.500 euro ed ha una dotazione, come da tradizione Kia, molto completa: optional, tutti gli angeli custodi elettronici e il cambio automatico. Più in alto ci sono la Feel Rebel, a 41.500 euro e la R-Rebel, non plus ultra a 49.000 euro. Entrambe sono però 4WD e non possono avere i 7 posti. Per il periodo di lancio, inoltre, (il porte aperte è previsto per il 20-21 febbraio) avrete in regalo il cambio automatico. O uno sconto pari al suo valore – 2.000 euro – se proprio desiderate la frizione da spingere.

7 YEARS Comune denominatore di tutte le Sorento sono gli ormai tradizionali 7 anni di garanzia a km illimitati e un'iniziativa di lancio particolare, la Kia Plus Valore. In pratica, date il 50% di anticipo (che può anche essere il valore della permuta), nessun costo per 23 mesi e, allo scadere dei due anni, un valore base garantito pari al 50% del prezzo iniziale. A quel punto, potete scegliere se tenere la stessa auto oppure cambiarla con un'altra Kia. Il tutto è calcolato con una percorrenza annua di 20.000 km al massimo.

SUA ALTEZZA La posizione di guida al piano di sopra aiuta tanto ma, nello stretto, la Kia Sorento 2015 incute comunque qualche timore, ancora prima di mettere in moto. Difficile invece trovare sbavature nella finitura o nei materiali: la qualità c'è e si è avvicinata davvero a quella delle tedesche. Buone le regolazioni del posto guida.

TUTTI I FISICI I quasi 10 cm aggiuntivi in lunghezza rispetto al passato consentono, a chi siede dietro, di mettersi davvero comodo, quasi come in ciabatte nel salotto di casa. Nonostante il lieve abbassamento del padiglione, c'è spazio pure per i cestisti. Quasi un monolocale su ruote la Sorento, caldo e accogliente.

QUI NEVE Teatro del test drive, una Courmayeur abbondantemente imbiancata da una fitta nevicata: la Sorento 4WD si rivela un'ottima compagna di viaggio. Silenziosa, almeno a velocità poco smodate e perfino piuttosto maneggevole, considerate dimensioni e tonnellaggio. Il 2.2 CRDi non rumoreggia nemmeno con acceleratore a fondo corsa e le risposte al pedale dell'acceleratore sono addolcite dal cambio automatico, che non dispone però di paddle al volante. Non è un portento, il 4 cilindri, non stordisce nell'allungo ma svolge con dignità il suo lavoro.

TOD Sulla neve è tutto ovattato: i rumori, le sensazioni e perfino gli input da dare all'auto, per evitare spiacevoli inconvenienti. Un'ottima occasione per far conoscenza con la trazione integrale TOD (torque on demand) che invia coppia al retrotreno quando rileva slittamenti all'anteriore. La cosa non avviene in tempi particolarmente rapidi ma, a conti fatti, va bene così. Con scarpe adeguate, ci si arrampica ovunque senza troppi problemi: l'unico limite sono le dimensioni. Lo sterzo ha guadagnato in precisione e progressività, le sospensioni sembrano garantire il comfort promesso.


Pubblicato da Andrea Rapelli, 05/02/2015
Gallery
Vedi anche
Logo MotorBox