Prova su strada di Volvo XC40 Recharge Twin AWD. Come va, pregi e difetti
Day by day

Raffinato, elettrico e grintoso: Volvo XC40 Recharge Twin AWD


Avatar di Claudio Todeschini , il 26/02/22

3 mesi fa - Prova su strada di Volvo XC40 Recharge Twin AWD. Come va, pregi e difetti

Trazione integrale, 400 e passa cavalli, un sacco di tecnologia a bordo: ecco il SUV elettrico svedese nella nostra prova su strada

Automobile davvero versatile, la Volvo XC40: è disponibile con i tradizionali motori a benzina, in versione mild-hybrid e anche ibrida plug-in (qui nel confronto con BMW X2 e Mercedes GLA). Non contenta, la casa svedese l’ha utilizzata come base per il suo primo veicolo completamente elettrico, che abbiamo provato nella sua versione più potente da 408 CV e trazione integrale permanente. Da qualche mese è disponibile anche il modello full electric C40, versione coupé con carrozzeria più sportiva e un look che anticipa il prossimo restyling della XC40.

COM'È FATTA FUORI

Volvo XC40 Recharge Twin AWD: a suo agio anche nel traffico cittadino Volvo XC40 Recharge Twin AWD: a suo agio anche nel traffico cittadino

Non so voi, ma io trovo davvero riuscito lo stile di Volvo XC40. Non è recente (l’auto è del 2017, e nel corso dell’anno arriverà il restyling), ma proprio per questo mi piace ancora di più oggi, a quasi cinque anni di distanza: è un design azzeccato, di quelli che invecchiano bene, e anzi col tempo sembrano quasi migliorare. Le linee sono armoniose e compatte, con proporzioni gradevoli ed elementi distintivi che la rendono inconfondibile: le luci diurne a LED a forma di Y rovesciata, naturalmente, ma anche la linea di cintura alta che risale bruscamente nel terzo finestrino. Toglie un po’ di “aria” a chi siede dietro, ma rende più solida la coda. E per compensare la minor visibilità c’è l’enorme tetto panoramico ad apertura elettrica (di serie nell’allestimento Pro).

Volvo XC40 Recharge Twin AWD: la griglia frontale chiusa Volvo XC40 Recharge Twin AWD: la griglia frontale chiusa

QUASI UGUALE ALLE ALTRE A prima vista sembra una XC40 come tutte le altre, ma non è così: la mascherina chiusa al posto della griglia frontale tradisce la sua natura ecologica. Il resto è tutto un gioco di dettagli: la scritta Recharge sul terzo montante, dove inizia il nero del tetto a contrasto, e l’assenza di tubi di scarico sotto il diffusore dell’aria posteriore. Stop. Volendo, ma questa è proprio difficile, il tappo per accedere alla presa di ricarica si trova sul lato sinistro e non su quello destro, come invece nei modelli con serbatoio per il carburante.

COM’È FATTA DENTRO

Volvo XC40 Recharge Twin AWD: razionale e ben fatto il posto guida Volvo XC40 Recharge Twin AWD: razionale e ben fatto il posto guida

Che Volvo faccia belle macchine è cosa nota, ma apprezzo sempre la qualità quando non è troppo ostentata, e in questo la casa svedese rimane un punto di riferimento. Niente “padelloni” che si accendono sotto gli specchietti quando ci si avvicina all’auto con la chiave in tasca, per intenderci, ma discrete luci a LED sotto ogni maniglia, per aiutare tutti a trovare l’impugnatura al buio. E una volta a bordo, la qualità non è solo percepita, è anche e soprattutto tangibile: i materiali sono belli al tatto, robusti, assemblati con cura e con grande attenzione al dettaglio, un altro aspetto che non manco mai di apprezzare, come le tasche delle portiere: capienti, e tutte rivestite con tessuto antirumore. Anche per i sedili di chi siede dietro.

Volvo XC40 Recharge Twin AWD: comodi e contenitivi i sedili a regolazione elettrica Volvo XC40 Recharge Twin AWD: comodi e contenitivi i sedili a regolazione elettrica

SI VEDE TUTTO (CON L’AIUTO) Una volta accomodato al sedile di guida trovo una seduta rialzata, che mi regala una buona visuale della strada. Il cofano, alto e piatto, non mi aiuta a percepire gli ingombri dell’auto, che sembra più lunga di quanto non sia poi in realtà. La situazione non migliora dietro, dove il lunotto minuscolo e i finestrini “tagliati” rendono critica la visibilità. Cruciale la visuale a 360° (di serie nell’allestimento Pro dell’auto in prova) garantita dalle quattro telecamere, che permette di percepire esattamente gli ingombri dell’auto. Dallo schermo a centro plancia è possibile attivare anche le singole visuali.

TUTTO SOTTO MANO La plancia mantiene lo stile minimal di Volvo, con lo schermo dell’infotainment disposto in posizione verticale, e le prese d’aria a tutta altezza che permettono una facile regolazione della portata dell’aria. Disposti in maniera razionale e facile da raggiungere tutti i comandi fisici, con l’unica eccezione di quelli per lo sbrinamento degli specchietti e per l’attivazione del sensore pioggia, piuttosto nascosti nelle levette sul volante. Il climatizzatore - e le relative funzioni - si regolano solo tramite lo schermo: scomodo.

Volvo XC40 Recharge Twin AWD: l'infotainment è gestito da Google Automotive Volvo XC40 Recharge Twin AWD: l'infotainment è gestito da Google Automotive

CONCENTRATO DI TECNOLOGIA L’infotainment di bordo è sviluppato da Volvo in collaborazione con Google Automotive, e trasforma di fatto l’automobile in uno smartphone su ruote (volendo si può anche attivare il blocco dello schermo con il pattern da tracciare con le dita). L’interfaccia riprende quella dei dispositivi Android, intuitiva e veloce, con funzionalità specifiche per la ricarica delle auto elettriche, e per la gestione dei viaggi lunghi: abbiamo approfondito tutte le funzionalità di Google Automotive in questo video. Niente Android AutoApple CarPlay, che dovrebbero arrivare in estate con un aggiornamento software (over-the-air, naturalmente).

Volvo XC40 Recharge Twin AWD: il piccolo (ma elegante) pomello per il selettore di marcia Volvo XC40 Recharge Twin AWD: il piccolo (ma elegante) pomello per il selettore di marcia

CRUSCOTTO DIGITALE La strumentazione digitale dietro l’elegante volante a tre razze può essere personalizzata con tre visuali, di cui una con la mappa del navigatore a tutto schermo. Manca una schermata dettagliata dei consumi istantanei, richiamabili solo dall’infotainment centrale. Il livello di carica della batteria è espresso in percentuale, con i km residui che compaiono solo quando scende sotto il 25%: una scelta che, a mio parere, non aiuta a evitare l’ansia da ricarica (mentre tutto il resto dell’auto cerca di ridurla).

Volvo XC40 Recharge Twin AWD: di ottima qualità l'impianto stereo Harman Kardon Volvo XC40 Recharge Twin AWD: di ottima qualità l'impianto stereo Harman Kardon

IMPIANTO PREGIATO Se vi piace ascoltare la musica mentre guidate, l’impianto Harman Kardon da 600 Watt dà grandi soddisfazioni, con i suoi tredici altoparlanti sparsi per l’abitacolo, che regalano un suono pulito e pieno, senza distorsioni anche a volume (molto) alto. Mi piacciono i comandi rapidi nella schermata delle impostazioni che permettono di spegnere le casse davanti o quelle dietro per privilegiare la prima o la seconda fila di sedili, oppure di concentrare tutto il suono solo su chi guida.

VITA A BORDO

Volvo XC40 Recharge Twin AWD: abitacolo premium per il SUV svedese Volvo XC40 Recharge Twin AWD: abitacolo premium per il SUV svedese

Comodi e ben imbottiti i sedili, con tanto di regolazioni elettriche - anche per il passeggero. Funzionali le due memorie, che agiscono anche sugli specchietti retrovisori. Le sedute sono rivestite in Alcantara, non hanno una forma troppo contenitiva ma sono assai confortevoli. La pedaliera è ben allineata al volante, con un comodo appoggio per il piede sinistro. Piccola e raffinata la leva per il selettore della modalità di guida nel tunnel centrale, rivestita in pelle, che si comanda con un dito.

Volvo XC40 Recharge Twin AWD: il divano posteriore Volvo XC40 Recharge Twin AWD: il divano posteriore

VEDI ANCHE



COMODA PER I CASINISTI Davanti trovo un buon numero di tasche e portaoggetti: grande e pratico quello sotto il bracciolo, a cui si accompagna anche una piccola “tasca” chiusa da un coperchio. Sotto lo schermo dell’infotainment c’è un ampio vano con due prese USB di tipo C, la piastra ricarica wireless per lo smartphone e tanto spazio per piccoli oggetti. Il cassetto portaoggetti davanti al passeggero non è enorme ma ben illuminato e con l’apertura frenata. Nessuno scomparto è climatizzato.

Volvo XC40 Recharge Twin AWD: a divano abbassato si crea un fondo piatto Volvo XC40 Recharge Twin AWD: a divano abbassato si crea un fondo piatto

BENE ANCHE DIETRO Tanto lo spazio per chi siede dietro: anche gli spilungoni trovano centimetri in abbondanza sia per le gambe che per la testa. Volvo XC40 è, come tante automobili di oggi, comoda soprattutto quando si viaggia in quattro: ci sono due prese USB-C nel mobiletto centrale e il bracciolo centrale nello schienale del quinto posto, con tanto di portabottiglie. Chi siede al centro trova una seduta un po’ rigida, e anche un vestibolare tunnel centrale in mezzo ai piedi (l’auto c’è anche in versione con motore termico tradizionale).

Volvo XC40 Recharge Twin AWD: il frunk anteriore ospita comodamente i cavi di ricarica Volvo XC40 Recharge Twin AWD: il frunk anteriore ospita comodamente i cavi di ricarica

DUE BAULI Il bagagliaio è rifinito con cura, e completamente rivestito in tessuto morbido. La capacità non è da record (419 litri) ma è ben sfruttabile, grazie alla bocca di carico squadrata e regolare, e con una soglia non troppo alta da terra. Il portellone è ad apertura elettrica, anche senza mani (passando un piede sotto il paraurti). Pratico il doppiofondo, così come i ganci per le borse e per fermare il carico, oltre alla botola passante per gli sci. Abbattendo gli schienali dei sedili posteriori (frazionati 60/40) si forma un piano di carico completamente piatto e la capacità arriva a 1.295 litri complessivi. Molto ordinato il vano anteriore: un’ampia protezione di plastica copre tutto tranne il tappo per il rabbocco dell’acqua dei tergicristalli e un piccolo spazio da 31 litri, ottimo per stivare i cavi di ricarica.

COME VA SU STRADA

Volvo XC40 Recharge Twin AWD: 408 CV e trazione integrale Volvo XC40 Recharge Twin AWD: 408 CV e trazione integrale

Volvo XC40 Recharge monta due motori elettrici identici da 204 CV, uno per asse: la potenza combinata è la somma esatta, ossia 408 CV. Ogni motore dispone di 330 Nm di coppia disponibili immediatamente, per un totale di 660 Nm. Numeri financo esagerati, per un SUV dall’aspetto così rassicurante. Ai semafori la piccola Volvo è una vera fionda, e dispone di una riserva di potenza che sembra non finire mai: a qualunque velocità ci si muove, basta premere l’acceleratore e l’auto schizza in avanti con una foga da leonessa. Almeno fino a 180 km/h, quando poi scatta il limitatore di velocità di serie per tutte le nuove Volvo.

INCHIODATA ALLA STRADA La trazione è integrale permanente, ed è un vero sollievo. Anche facendosi prendere un po’ la mano da tanta esuberanza, il piccolo SUV svedese mostra un comportamento sempre sicuro e una disciplina quasi teutonica: affronta le curve con disinvoltura, senza scomporsi, con uno sterzo preciso nel portare il muso dell’auto dove voglio io. L’elettronica non è mai invasiva, ma sorveglia ogni manovra con piglio attento, pronta a intervenire in maniera decisa ma efficace.

Volvo XC40 Recharge Twin AWD: visuale frontale Volvo XC40 Recharge Twin AWD: visuale frontale

COMFORT SULLE LUNGHE DISTANZE Le sospensioni assorbono bene le piccole asperità della strada, ma sono abbastanza rigide sullo sconnesso. Al comfort complessivo non aiutano i grandi cerchi da 20” con pneumatici dalla spalla ribassatissima: di grande impatto estetico, ma fanno sentire ogni buca e ogni tombino. Bene invece l’assorbimento acustico, sia per quanto riguarda i fruscii aerodinamici che il rumore di rotolamento degli pneumatici: Volvo XC40 è tra le auto elettriche più silenziose tra quelle che ho provato in questi mesi (superata forse da Mercedes EQS, ma quella gioca in un altro campionato).

Volvo XC40 Recharge Twin AWD: alla stazione di ricarica Volvo XC40 Recharge Twin AWD: alla stazione di ricarica

TI AIUTA MOLTO (FORSE TROPPO) Istantanea la risposta degli aiuti alla guida, che comprendono il cruise control adattivo, il monitoraggio dell’angolo cieco - anche in manovra - e la frenata automatica d’emergenza con riconoscimento di ciclisti e pedoni. Il Pilot Assist, di serie fin dall’allestimento Plus, attiva la guida assistita di secondo livello, e si è rivelato piuttosto incisivo negli interventi, forse troppo, al punto da non farmi apprezzare come vorrei l’assistenza nei curvoni veloci in autostrada o in tangenziale, al punto da disattivarlo.

CONSUMI E AUTONOMIA

Volvo XC40 Recharge Twin AWD: ricarica rapida fino a 150 kW Volvo XC40 Recharge Twin AWD: ricarica rapida fino a 150 kW

Volvo XC40 Recharge Twin monta batterie da 78 kWh (75 kWh effettivamente utilizzabili), per un’autonomia dichiarata di 414 km e un consumo medio dichiarato di 25 kWh/100 km. Dati alla mano, complice anche il freddo dell’inverno e un impanto di riscaldamento che assorbe parecchia energia, dei 400 e rotti km dichiarati siamo riusciti a tenerne poco più di 270, con un consumo medio di 28,3 kWh/100 km. La funzione “Optimise Range” di Google Automotive lavora sul climatizzatore per migliorare un po’ i consumi, ma non fa miracoli

Volvo XC40 Recharge Twin AWD: particolare dei gruppi ottici posteriori Volvo XC40 Recharge Twin AWD: particolare dei gruppi ottici posteriori

RICARICA In corrente alternata alle colonnine da 11 kW si può fare il pieno di corrente in sette ore e mezza, mentre alle colonnine fast in corrente continua Volvo XC40 Recharge accetta potenze fino a 150 kW: si passa dal 20% all’80% in poco più di mezz’ora. Insieme all’auto Volvo consegna anche una tessera del circuito Plugsurfing per accedere alla rete di colonnine convenzionate (praticamente tutte quelle pubbliche, anche in Italia): di nuovo, vi rimando all’approfondimento su questo aspetto.

PREZZI E ALLESTIMENTI 

Il SUV compatto di Volvo è disponibile con due motorizzazioni e due allestimenti: il modello Recharge, con motore singolo e batteria di minore capacità (70 kWh, 67 netti), a 48.800 euro nell’allestimento Plus, che diventano 52.900 nel più ricco Pro. La versione a due motori e 408 CV Recharge Twin parte da 56.300 euro per il modello Plus, e arriva a 60.400 nell’allestimento Pro. L’auto in prova montava cerchi da 20” (2.050 euro), la vernice metallizzata (1.180 euro), sedili in pelle e un po’ di altri optional, per un prezzo di listino finale di 71.610 euro.

Volvo XC40 Recharge Twin AWD: i gruppi ottici anteriori Volvo XC40 Recharge Twin AWD: i gruppi ottici anteriori

COSA C’È E COSA MANCA Di serie per tutti i modelli cerchi in lega da 19”, specchietti retrovisori elettrici, clima bizona con pompa di calore, sterzo progressivo, sedili e volante riscaldabili, portellone ad apertura elettrica. Sul fronte della tecnologia troviamo l’infotainment con Google Automotive (e servizi digitali annessi), gli ADAS completi del pacchetto Pilot Assist con monitoraggio dell’angolo cieco, guida assistita di secondo livello e telecamera posteriore. L’allestimento Pro aggiunge l’impianto stereo Harman Kardon da 600 Watt, l’assistente di parcheggio con telecamera a 360°, il tetto panoramico elettrico, gli abbaglianti automatici e i sedili a regolazione elettrica. 

SCHEDA TECNICA

Motori elettrici, uno per asse
Potenza/coppia 408 CV / 660 Nm
Trazione integrale permanente
Accelerazione 0-100 km/h 4,9 secondi
Velocità massima 180 km/h (autolimitata)
Capacità batteria 75 kWh (netti)
Autonomia (WLTP) 414 km
Potenza massima di ricarica AC 11 kW
Potenza massima di ricarica DC 150 kW
Tempo di ricarica AC (20%-80%) 4,5 ore
Tempo di ricarica DC (0%-80%) 40 minuti
Garanzia batteria 8 anni o 160.000 km
Dimensioni 4.425 x 1.863 x 1.647 mm
Bagagliaio da 419 a 1.295 litri (più 31 litri nel frunk)
Peso 2.188 kg
Infotainment Google Automotive

Pubblicato da Claudio Todeschini, 26/02/2022
Tags
Gallery
Listino Volvo XC40
Allestimento CV / Kw Prezzo
XC40 T2 Essential 129 / 95 34.850 €
XC40 T2 automatico Essential 129 / 95 37.050 €
XC40 T2 Core 129 / 95 38.500 €
XC40 B3 automatico Essential 163 / 120 39.950 €
XC40 T2 automatico Core 129 / 95 40.700 €
XC40 B3 automatico Core 163 / 120 43.350 €
XC40 B3 automatico Plus 163 / 120 46.400 €
XC40 Recharge Core - / - 46.450 €
XC40 B4 AWD automatico Core 197 / 145 48.850 €
XC40 B3 automatico Ultimate 163 / 120 49.200 €
XC40 Recharge Plus - / - 50.060 €
XC40 T4 Recharge plug-in hybrid automatico Essential 129 / 95 50.250 €
XC40 T4 Recharge plug-in hybrid automatico Core 129 / 95 51.800 €
XC40 B4 AWD automatico Plus 197 / 145 51.900 €
XC40 T5 Recharge plug-in hybrid automatico Core 180 / 132 52.800 €
XC40 Recharge Ultimate - / - 53.260 €
XC40 T4 Recharge plug-in hybrid automatico Plus 129 / 95 54.600 €
XC40 B4 AWD automatico Ultimate 197 / 145 54.700 €
XC40 T5 Recharge plug-in hybrid automatico Plus 180 / 132 55.600 €
XC40 Recharge Twin Plus - / - 56.410 €
XC40 T4 Recharge plug-in hybrid automatico Ultimate 129 / 95 57.400 €
XC40 T5 Recharge plug-in hybrid automatico Ultimate 180 / 132 58.400 €
XC40 Recharge Twin Ultimate - / - 59.610 €

Per ulteriori informazioni su listino prezzi, caratteristiche e dotazioni della Volvo XC40 visita la pagina della scheda di listino.

Scheda, prezzi e dotazioni Volvo XC40
Vedi anche
Logo MotorBox