Autore:
Massimo Grassi

IBRIDO E SMALL Può avere una doppia motorizzazione, ha misure compatte e autonomia più che soddisfacente. No, non sto parlando di una nuova utilitaria ibrida ma di un computer. O meglio, di un tablet che diventa computer: si chiama e-tab pro, un pc 2 in 1 ideato in Italia, davvero interessante e con numerosi punti di forza, tra i quali spicca il la possibilità di avere il doppio sistema operativo: Windows 10 e uno a scelta tra Android e Remix OS (una versione migliorata di Android creata da 3 ex dipendenti di Google). Dai, seguitemi nella mia prova. 

CARTA D’IDENTITÀ Prima di parlare di come si comporta l’e-tab pro è meglio dare un’occhiata sotto il cofano. Per non tediarvi troppo vi riassumo qui di seguito tutto quello che c’è da sapere: processore quad-core Intel Atom x5 a 64 bit da 1,84 GHz, RAM da 4 gb DDR3, hard disk ssd da 64 gb, espandibili utilizzando schede micro sd da massimo 128 gb. Connettività WiFi ed LTE (il famoso 4G). Uscita Micro HDMI, ingressi USB 3.0 type C, micro USB 2.0 sulla scocca dello schermo e 2 USB nella tastiera. Completano l’opera 2 fotocamere, una da 2 MP sull’anteriore e una da 5 MP sul posteriore.

BEN CARROZZATO Abbiate pazienza con le specifiche tecniche, ma di carne al fuoco ce n’è tanta. Il monitor misura 167,3 mm per 261,8 mm con diagonale di 10,1” per una risoluzione 1.920x1200 (full hd). La sensazione di robustezza è davvero buona, grazie alla scocca in lega di alluminio e magnesio. Il peso è di 560 grammi, 100 grammi in meno rispetto a un iPad 4. Mica male. Il peso quasi raddoppia attaccando, grazie ai 2 ingressi magnetici, la tastiera, anch’essa con corpo in lega di alluminio e magnesio e con 2 ingressi UBS 2.0.

VIA AL TEST Finalmente smetto di tediarvi con dati e numeri. L’e-tab me lo son portato in giro per qualche giorno e la mia schiena, abituata a girare con un “mostro” da 17,3” appresso, mi ha caldamente ringraziato. Potrò anche ridurre le visite dall’osteopata. Mi tocca un viaggio in aereo e durante il volo lo utilizzo in modalità pc: il monitor touch agganciato (magneticamente) alla tastiera (optional da 59 euro) che funge anche da protezione per lo schermo quando si chiude e che, nonostante le misure ridotte, ha tasti sufficientemente distanziati e trackpad integrato.

QUALE SCELGO? Accendo l’e-tab pro e mi si presenta una schermata iniziale nella quale mi viene chiesto quale sistema operativo voglio avviare: Windows 10 o Remix OS? La scelta per me è ovvia: Remix OS. Windows lo conosco bene mentre di Remix ho sentito solamente parlare e non vedevo l’ora di metterci su le mani. Ok: clicco sul robottino verde e in una trentina di secondi è tutto pronto per farmi lavorare. L'interfaccia è quello di Android, ma il “motore” che muove il sistema operativo è nuovo e permette di utilizzare al meglio la tastiera fisica. Per me che vivo di scrittura è un gran bel plus.

GUARDA COME CORRE Scarico tutte le app che mi servono dal classico Play Store di Google: Chrome, Open Office (si può anche avere il classico Office di Microsoft), GMail. Sono pronto per lavorare. Tutto fila via liscio: il processore gira veloce e non ci sono rallentamenti di sorta. Faccio pausa e mi guardo un video; anche in questo caso non ci sono problemi. Remix OS mi piace ed effettivamente il salto in avanti rispetto ad Android è notevole. Solo con numerose applicazioni aperte si iniziano ad avvertire alcuni lag, ma sarebbe come chiedere a una Fiat 500 di correre come una Ferrari. L’e-tab pro non nasce come computer per lavori troppo pesanti, ma come un valido concorrente di tablet firmati da marchi ben più blasonati. Ottima la batteria: tra navigazione, scrittura, video, leggero fotoritocco etc... l'e-tab pro si è spento dopo 10 ore di lavoro.

IN PUNTA DI PENNA Come accessorio c’è anche una penna, chiamata e-note, dedicata a chi utilizza programmi di grafica o a chi ha bisogno di prendere appunti al volo. Per averla bisogna mettere in conto 39 euro. Diciamolo: è un accessorio del quale si può tranquillamente fare a meno.

PASSAGGIO VELOCE Per passare da Remix OS a Windows 10 basta aprire il menù principale e dire a e-tab pro di cambiare sistema operativo. Il passaggio avviene in pochi secondi e veniamo proiettati nel classico ambiente del sistema operativo made in Microsoft.

PER TUTTI I GUSTI Siete degli aficionados di Windows 10 e non vi importa nulla di avere a disposizione un altro sistema operativo? Nessun problema: e-tab pro è disponibile anche in versione mono sistema operativo. Lo stesso vale se preferite lavorare unicamente con Remix OS o unicamente con Android. E-tab pro infatti offre numerose soluzioni a seconda dei gusti e delle esigenze.

I PREZZI Il listino dell’e-tab pro parte da 299 euro per la versione con il solo Android o Remix OS e la connettività WiFi. Se si vuole anche la possibilità di navigare tramite scheda sim bisogna aggiungere 80 euro. Tastiera e penna, come detto, costano rispettivamente 59 e 39 euro. Se al posto di Android si vuole Windows 10 Home bisogna mettere a budget almeno 329 euro, per la versione Pro si sale a 359 euro. Stessi prezzi per le versioni con doppio sistema operativo Windows 10 + Android o Remix OS. Per avere il top di gamma (doppio sistema operativo, tastiera, penna e connettività LTE) il prezzo è di 537 euro.

PRO E CONTRO A ben guardare i punti a favore dell’e-tab pro sono numerosi: ottimi materiali, possibilità di avere 2 sistemi operativi, la presenza di un ambiente di lavoro come Remix OS, optional come tastiera e penna…. la lista è lunga. Di contro abbiamo un prezzo che di base è buono ma che salendo risulta essere in linea con quello di notebook con dimensioni e caratteristiche hardware più importanti. 


TAGS: tecnologia tablet windows 10 Microtech e-tab Pro pc 2 in uno Remix OS e-tab pro gadget regali di natale