Autore:
Marco Rocca

MAGA CABRIO: LA NUOVA SERIE La coupé ce l’aveva già, la cabrio no. Di cosa parlo? Del nobile V12 6.000 cc biturbo foriero di 630 cavalli e della mostruosa coppia straccia pneumatici di ben 1.000 Nm. In non plus ultra tra le cabrio, per prestazioni, rifiniture e piacere di guida, in Casa Mercedes risponde al nome di AMG S 65 Cabrio, con buona pace di chi ha optato per la sorellina con il V8 da "soli" 585 cavalli. 

SI SCHERZA NIENTE Con tutto questo peso da spostare, siamo abbondantemente sopra le due tonnellate, sapere di passare da 0 a 100 in 4,1 secondi non può che fare un gran piacere. Quasi lo stesso di accarezzare i 300 orari spaparanzati su una poltrona massaggiante e ventilata magari a capote aperta. Certo, poi bisogna pensare anche a fermarsi ed è allora che vengono in aiuto i sovradimensionati padellozzi carboceramici da 420 mm all'anteriore e 360 mm al posteriore, che fanno risparmiare anche il 40% di peso rispetto a quelli in acciaio. Certo sono un optional ma visto il prestigio del mezzo perché non ordinarli.

MENO 20 Rimanendo in ambito risparmio (di peso s’intende) c’è da menzionare anche la batteria aglio ioni di litio che alleggerisce la cabriolona di ben 20 kg. A garantire il giusto comfort, che andiate a tetto aperto o chiuso, pensano il sistema AIRCAP (che protegge contro il vento), l'AIRSCARF (che vi terrà caldo il collo con getto d’aria), i poggia braccia riscaldati e il sistema di climatizzazione intelligente. Senza dimenticare che la capote protegge dai rumori meglio del tetto in metallo di tante auto “tradizionali”.

TRE STRATI Disponibile in quattro colorazioni la capote è rivestita internamente in pelle e microfibra. Il tutto impiega 17 secondi per aprirsi o nascondersi alle spalle dei passeggeri, anche in marcia fino a una velocità di 50 km/h. Il debutto è previsto il prossimo gennaio al Salone di Detroit, mentre per vederla su strada tocca attendere la prossima primavera.


TAGS: mercedes cabriolet novità auto salone di detroit 2016 Mercedes AMG S 65 Cabrio