NAIAS 2016

Lincoln Continental 2017


Avatar Redazionale , il 12/01/16

5 anni fa - Il grande ritorno della berlina di lusso

La Lincoln Continental torna con tante novità, sopra e sotto il cofano

Benvenuto nello Speciale SALONE DI DETROIT 2016, composto da 25 articoli. Seleziona gli articoli di tuo interesse cliccando il sommario SALONE DI DETROIT 2016 qui sopra, oppure scorri a fondo pagina la panoramica illustrata dell'intero speciale!

A VOLTE RITORNANO L’autunno 2016 sarà all’insegna del revival: tornerà infatti a solcare le strade americane e cinesi un vecchio mito del passato, la Lincoln Continental. Colonne portanti di questa rinascita saranno una profonda rivoluzione delle forme, un motore discreto ma reattivo e le migliori dotazioni tecnologiche proposte dal marchio Ford, di cui Lincoln rappresenta l’emanazione luxury.

STILE ASSERTIVO Questa berlina sovradimensionata rimane fedele al concept da cui trae origine che, in verità, al New York Auto Show 2015 fece storcere il naso di parecchi per l’eccessiva somiglianza con l’estetica dei modelli Bentley. Bisogna invece ammettere che alla Continental non mancano né unicità né baldanza, che si esprimono soprattutto nelle linee filanti della carrozzeria e nella nuovissima griglia che domina il frontale.

VEDI ANCHE



GUIDA PER TUTTI I GUSTI Lincoln non si è ancora sbottonata sulle specifiche del motore, progettato in esclusiva per questo modello, limitandosi a dichiarare che si tratterà di un V6 da 3.0 litri dotato di 400 cv di potenza e circa 540 Nm di coppia. La fluidità e la reattività delle prestazioni saranno garantite da un sistema che distribuirà la coppia alla ruota posteriore che, in curva, ne presenterà un bisogno maggiore. Sarà inoltre possibile regolare la risposta di sospensioni e sterzo scegliendo una delle tre modalità di guida a disposizione (comfort, normal, sport) e usufruire del cruise control adattivo.

SICUREZZA SOTTO CONTROLLO A migliorare la sicurezza dei passeggeri penseranno invece l’avviso anti-collisione e il segnale di rilevamento pedoni; a ciò si aggiungono le utilissime telecamere e sensori di parcheggio, in grado di offrire una visione a 360° di tutto ciò che circonda l’imponente vettura, rendendone enormemente più semplice il parcheggio.

LUSSUOSA MA SOBRIA All’interno dell’abitacolo si apre una plancia senza troppi fronzoli e guizzi di fantasia; i vari elementi sono disposti con sobria simmetria, mentre l’opulenza si concentra piuttosto nei materiali scelti, fra cui dominano pelle, legno e alluminio. Non manca poi certo l’attenzione al comfort degli occupanti: i sedili, riscaldabili e refrigerabili all’occasione, possono essere configurati con 30 diverse inclinazioni. Altre soluzioni di livello premium sono il vetro laminato per l’insonorizzazione dell’abitacolo, l’enorme tetto panoramico e i tre diversi temi per la personalizzazione degli interni, che recano i pretenziosi nomi di Chalet, Thoroughbred e Rhapsody. Il sistema di infotainment sarà basato sul nuovissimo Ford SYNC 3.

­


Pubblicato da Francesca Mondani, 12/01/2016
Gallery
salone di detroit 2016
Logo MotorBox