Autore:
Luca Cereda

GIRANDO INTORNO AL SOLE Un anno esatto fa esordiva la concept, oggi si fa sul serio. Il bello è che, nel frattempo, poco o nulla è cambiato, ora che Infiniti presenta la versione definitiva della Q60 Coupé (G37 nella passata nomenclatura) grossomodo identica al prototipo che l’ha anticipata.

L’IMPORTANTE E’ GUIDARE Nello stile c’è tanta familiarità con la Q50 ma sono soprattutto le tecnologie il punto forte della terza generazione di questa coupé. Il motore, innanzitutto: negli USA come opzione esiste il nuovo V6 biturbo 3.0 litri da 405 cavalli, in una gamma che parte dal quattro cilindri 2.0 litri turbo da 211 cv. E poi lo sterzo: il Direct Adaptive Steering (sterzo elettronico diretto) migliora la sensibilità dello sterzo e il  feedback al pilota, oltre ad avere una taratura regolabile attraverso il Drive Mode Selector. Infine, per sensazioni di guida più sportive c’è il nuovo software delle Dynamic Digital Suspension, che ne ottimizza il controllo.


TAGS: g37 detroit 2016 naias 2016 salone di detroit 2016 Infiniti Q60 Coupé infiniti q60