SBK Jerez 2017: il team Aruba.it Racing Ducati punta a concretizzare il proprio potenziale
SBK 2017

SBK Jerez 2017: il team Aruba.it Racing Ducati punta a concretizzare il proprio potenziale


Avatar Redazionale , il 17/10/17

4 anni fa - Ecco le dichiarazioni di Davies e Melandri alla vigilia del penultimo round stagionale

Mentre Davies è pronto a lottare con Sykes per il secondo posto in Campionato, Melandri lavorerà per dare una mano alla Ducati nella lotta con il KRT

Benvenuto nello Speciale SUPERBIKE JEREZ 2017, composto da 10 articoli. Seleziona gli articoli di tuo interesse cliccando il sommario SUPERBIKE JEREZ 2017 qui sopra, oppure scorri a fondo pagina la panoramica illustrata dell'intero speciale!

PRONTI ALLA SFIDA Mancano solamente due round al termine della stagione 2017 del Mondiale Superbike: quattro gare molto importanti per il team Aruba.it Racing Ducati, nelle quali la sfida che prenderà il via prima sul circuito di Jerez questo weekend e poi su quello di Losail, in Qatar, a inizio novembre sarà duplice. Da una parte Chaz Davies è ancora in lizza per il secondo posto in Campionato, dal momento che è staccato solamente di nove punti nei confronti dell'inglese Tom Sykes, mentre Marco Melandri sarà chiamato a fare bene per permettere alla Casa di Borgo Panigale di superare il formidabile Kawasaki Racing Team nella lotta per il Titolo Costruttori.

VEDI ANCHE


CHAZ DAVIESNelle ultime stagioni abbiamo portato a casa dei buoni risultati sul circuito di Jerez, sul quale quest'anno puntiamo a fare ancora meglio dal momento che la pista è stata riasfaltata e quindi ci permetterà di migliorare drasticamente le nostre prestazioni. Ripartiremo venerdì con il setup utilizzato a Magny-Cours, adattandolo a seconda delle sensazioni che avremo sulla pista spagnola. Il nostro obiettivo? Il secondo posto in Campionato: vogliamo concretizzare il nostro potenziale e portare a casa quanti più punti possibili”.

MARCO MELANDRIJerez è una delle mie piste preferite, tra l'altro quella su cui ho girato di più da quando sono salito in sella alla Panigale R. Il fatto che sia stata riasfaltata rappresenterà una bella sorpresa: ci sarà un grip più elevato e questo ci permetterà di scendere molto per quanto riguarda i tempi sul giro. A Magny-Cours abbiamo fatto dei grandi passi avanti: sento che questo è il momento buono per raccogliere i frutti migliori del nostro lavoro”.


Pubblicato da Giulio Scrinzi, 17/10/2017
Gallery
superbike jerez 2017
Logo MotorBox