Autore:
Federico Maffioli

SENZA RIVALI A Jerez Jonathan Rea conquista la sua quinta doppietta di quest’Anno e, con il Titolo piloti e Team già esposti in bacheca, regala alla Kawasaki anche quello Costruttori, Titolo che la Casa di Akashi monopolizza da tre anni consecutivi. Insomma, al netto di una doppia vittoria su un circuito dove il Campione del Mondo in carica non aveva mai vinto, mai come oggi l’impressione è che il Nordirlandese sia spanne sopra la concorrenza e, per il momento, privo di avversari diretti che possano ambire al Titolo. In Spagna la Kawasaki numero uno fatica un po’ di più il Sabato con Melandri (l'unico che qui avrebbe potuto fermare Rea), ma in entrambe le gare taglia il traguardo in solitaria. Non c’è tanto altro da aggiungere, perché Rea in Spagna eguaglia come numero di vittorie una delle icone assolute di questo Campionato: Mr. Troy Bayliss ! What else? Voto 10

OTTIMA PRESTAZIONE In Spagna Marco Melandri è autore del suo miglior week end di questa Stagione, al netto degli errori e dei problemi tecnici. La Ducati numero 33 Sabato sigla la pole, poi è costretto al ritiro in Gara 1 a causa di un Ko tecnico mentre era al comando. Domenica, invece, qualche errore di troppo permettono a Rea di fuggire, ma alla fine Melandri chiude secondo la gara. Insomma, guardando Jerez l’impressione è che per la Ducati numero 33 questo poteva essere una fine settimana da incorniciare, ma il ko tecnico prima e la partenza dall'undicesima casella hanno penalizzato l'italiano. In generale, qui in Spagna per Marco, voto 9

RICORDO LONTANO Chaz Davies chiude il dodicesimo e penultimo round di questa stagione con un secondo ed un terzo posto finali, risultato che, al netto del ritiro di Melandri in gara uno, esprime il potenziale di un doppio terzo posto finale. Insomma, ad un anno di distanza il ricordo del Chaz inarrestabile dello scorso finale di Stagione è decisamente sbiadito. Lui ci mette grinta ed impegno, ma il confronto con è totalmente sfavorevole. Porta a casa la (magra) consolazione di aver raggiunto Sykes in classifica a pari punti in seconda posizione, ma ricordate cosa fece l’Anno scorso Rea in Qatar? La storia potrebbe anche ripetersi. Nell’attesa dell’ultimo round, per lui voto 8

DEPOTENZIATO Tom Sykes chiude il round spagnolo con un terzo ed un quinto posto finali. L’inglese in sella alla Kawasaki numero 66 sembra aver perso lo smalto visto in Francia, chiude due gare poco aggressive e da un pezzo ha appeso al chiodo anche il “costume” da “Mr. Pole”. Avere nel box uno come Rea non è roba da poco, ma sempre di una Kawasaki ufficiale stiamo parlando. Ok si mette dietro van Der mark, ma resta una week end al di sotto del suo potenziale in cui Sykes non va oltre al “compitino”, voto 6

CONVINCENTE Dopo il doppio zero di Portimao, da quattro gare consecutive Alex Lowes centra la top five, chiudendo l’appuntamento spagnolo con il terzo tempo in qualifica e un doppio quarto posto finale dopo due gare convincenti e combattute. La moto sta crescendo e l’impressione è che la strada intrapresa sia quella giusta. Voto 7,5

ALL’INSEGUIMENTO Michael van der Mark lascia Jerez con un quinto ed un sesto posto finali, dimostrando anche lui che la Yamaha stia crescendo in termini di competitività. Per l’olandese, però, il confronto con il compagno di squadra in termini di secondi “all’arrivo” è nettamente sfavorevole, voto 6,5

BEN TORNATO Sylvain Guintoli torna in sella sulla Kawasaki del Team Puccetti e chiude il fine settimana da protagonista, conquistando un sesto ed un ottavo posto finali. Il talento non gli manca di certo, ma il risultato non era certo scontato! Voto 8

DOPPIO RITIRO Lorenzo Savadori ed Eugene Laverty chiudono solo gara uno, rispettivamente con il settimo e l’ottavo posto finale. Per entrambi il bilancio resta positivo, meno per l’Aprilia, sempre più distante dai successi ed i Titoli vinti in questo campionato. Per tutto entrambi voto 7

RALLENTANTO Leon Camier lascia la Spagna con un doppio dodicesimo posto finale. In Spagna l’inglese non riesce ad essere competitivo. Non è che dai box gli abbiano chiesto di chiudere il gas perché non ci sono più motori disponibili? Scherzi a parte, fine settimana sotto le aspettative, per lui voto 4

TUTTI GLI ALTRI Xavi Fores, stabilmente settimo in Campionato voto 8; Jordi Torres, prova a domare il toro scatenato, ma senza troppo successo, voto 6; Davide Giugliano, qui a Jerez fa i conti con tutti i limiti della sua moto, voto 4.


TAGS: marco melandri chaz davies Sylvain Guintoli eugene laverty Davide Giugliano jonathan rea tom sykes Michael Van Der Mark leon camier lorenzo savadori sam lowes sbk 2017 sbk jerez 2017 superbike jerez 2017 pagelle jerez pagelle sbk jerez pagelle sbk jerez 2017 titolo costruttori kawasaki doppietta rea jerez