Autore:
Giulio Scrinzi

CADUTA A CARO PREZZO La Dakar 2018 si sta dimostrando come l’edizione più difficile di tutti i tempi: lo aveva annunciato il direttore sportivo Marc Coma e oggi lo ha dimostrato involontariamente il leader della classifica generale. Sam Sunderland, infatti, si è reso protagonista di una brutta caduta nella fase finale della prova cronometrata della tappa odierna, la seconda ad anello (partenza e arrivo a San Juan de Marcona) che contava un totale di 444 km di cui 100 di sole dune nel deserto peruviano. Nell’incidente il britannico della KTM ha accusato un forte dolore alla schiena, motivo per cui è stato trasportato al bivacco finale in elicottero.

YAMAHA CONCEDE IL BIS Grazie al forfait del suo (attuale) miglior interprete, ha potuto fare festa grande il team ufficiale Yamaha, che ha portato al traguardo in prima e seconda posizione Adrien van Beveren e Xavier de Soultrait. Il primo, soprattutto, ha messo in scena una grande prova di forza che gli permette ora di guardare tutti dall’alto in basso, dal momento che si trova in testa alla classifica generale con 1’55’’ di vantaggio su Pablo Quintanilla e 3’15’’ su Kevin Benavides, terzo e oggi poco brillante con la sua Honda.

KTM IN AFFANNO Quarto posto assoluto per la prima delle KTM sopravvissute, vale a dire quella del vice-Campione 2017 Matthias Walkner, che assieme a un Toby Price (per il momento) poco propenso ad attaccare con il coltello tra i denti ha stretto nella morsa la seconda delle Yamaha di de Soultrait, il quale ora si trova in quinta posizione nella generale grazie alla seconda piazza odierna. A seguire troviamo il sostituto dell’infortunato Paulo Goncalves, ovvero il cileno Josè Cornejo in sella alla sua Honda, che ha fatto meglio di Franco Caimi (Yamaha) e delle altre due endurone di Mattighofen affidate a Gerard Farres e Antoine Meo.

BARREDA IN ALTO MARE E Barreda? Dopo essersi perso tra le dune del deserto peruviano nella tappa di ieri, oggi il portacolori del team Honda ufficiale sembrava volersi rifare fin da subito. Nella prima parte della prova cronometrata, infatti, Joan ha mantenuto la leadership fino al Way Point 4, per poi mollare la presa e arrivare al bivacco di San Juan de Marcona con 10 minuti di distacco dal vincitore. Il risultato? Ora lo spagnolo si trova 13esimo nella generale e con 22’08’’ da recuperare su van Beveren…

CLASSIFICA GENERALE Qua di seguito la classifica generale aggiornata alla quarta tappa della Dakar 2018.

PILOTA MOTO TEMPO
1. Adrien van Beveren Yamaha 11.03'23''
2. Pablo Quintanilla Husqvarna +1'55''
3. Kevin Benavides Honda +3'15''
4. Matthias Walkner KTM +5'23''
5. Xavier de Soultrait Yamaha +7'34''
6. Toby Price KTM +10'14''
7. Josè Cornejo Honda +12'06''
8. Franco Caimi Yamaha +12'48''
9. Gerard Farres KTM +13'05''
10. Antoine Meo KTM +13'47''

TAGS: dakar dakar 2018 dakar 2018 ktm dakar 2018 yamaha dakar 2018 honda dakar 2018 sam sunderland dakar 2018 adrien van beveren dakar 2018 pablo quintanilla dakar 2018 joan barreda dakar 2018 matthias walkner dakar 2018 kevin benavides dakar 2018 quarta tappa dakar 2018 tappa 4 dakar 2018 xavier de soultrait dakar 2018 husqvarna