Autore:
Giulio Scrinzi

IN POLE POSITION L’evento più atteso per i ducatisti e per tutti gli appassionati di MotoGP è finalmente arrivato: oggi, infatti, il team Ducati MotoGP ha svelato la sua nuova arma con la quale andare all’attacco del Titolo 2018 nella classe regina, quella Desmosedici GP18 che verrà portata in pista anche in questa stagione da Andrea Dovizioso e da Jorge Lorenzo. Come da tradizione, il reparto corse di Borgo Panigale ha voluto aprire le danze presentando prima di tutte le altre squadre la nuova moto, perente stretta della GP17 con cui Andrea Dovizioso ha sfiorato l’iride nello scorso Campionato, ma che per vedere in veste definitiva sotto il profilo aerodinamico, bisognerà aspettare fino a prossimi test pre campionato. 

ANCORA PIÙ VELOCE Ma com’è la nuova GP18 e quali sono le sue novità rispetto alla precedente versione? L’ha spiegato direttamente Gigi Dall’Igna, il quale ha subito affermato che “ormai sono poche le piste che ci mettono in difficoltà e questa è stata la direzione in cui abbiamo lavorato durante l’inverno. Sulla GP18 abbiamo apportato dei miglioramenti alla ciclistica, che proveremo presto a Sepang e a Buriram nei primi due test della stagione. Ci siamo concentrati anche sul motore, trovando qualche cavallo in più oltre a renderlo più guidabile. A livello di aerodinamica stiamo definendo gli ultimi dettagli: la veste definitiva la vedrete tra le prove di Buriram e il primo round in Qatar”.

GRIGIO VELOCITÀ A livello visivo, invece, la nuova Desmosedici GP18 si è presentata sul palco con altre interessanti novità: innanzitutto sulla sua carenatura non vedremo più lo sponsor TIM, una mancanza compensata dalla presenza di diversi inserti grigi nella livrea, composta anche da tanto bianco e dal tradizionale rosso Ducati.

OBIETTIVO CONTINUITÀ Per quanto riguarda gli obiettivi per il 2018, il team Ducati non ha dubbi: bisogna puntare sulla continuità, proseguendo ciò che è stato fatto di buono nella scorsa stagione al fine di arrivare a quel Titolo Mondiale che manca dal 2007, quando Casey Stoner portò la Rossa sul tetto del mondo. “Sono ormai 16 volte che cominciamo una stagione in MotoGP e il 2017 è stato un anno straordinario, suggellato da quella vittoria storica di Dovizioso al Mugello – ha commentato Claudio Domenicali, AD della Ducati - Per il 2018 abbiamo tante aspettative sulla base di quanto fatto nello scorso Campionato: abbiamo due piloti fantastici, una struttura tecnica di primo ordine e un’azienda che continua a investire in questo progetto. In poche parole? Siamo pronti!”.

DIETRO LE QUINTE La nuova Desmosedici GP18 nasce quindi da pressupposti vincenti, figli di una stagione, quella del 2017, che ha portato il Team Ducati verso grandi ambizioni e traguardi importanti. Non solo però, perché tra le fila di chi sta lavorando allo sviluppo della nuova Ducati MotoGP c'è anche Casey Stoner, che vedremo in pista nei prossimi test invernali in Malesia. Insieme a lui, anche Michele Pirro, attuale Campione in carica nella massima categoria del Campionato Italiano Velocità e ormai storico collaudatore della Casa di Borgo Panigale. Due nomi che rappresentano un valore aggiunto di grande spessore. 

VERSO NUOVE SODDISFAZIONI In seguito la parola è passata ai piloti: il primo a salire sul palco della presentazione nell’Auditorium Ducati è stato il tester Michele Pirro, il quale ha affermato di essere “molto contento di proseguire quest’avventura per il sesto anno consecutivo. Cercherò di dare il mio contributo allo sviluppo della moto e proverò a stare nei primi cinque nelle gare in cui avrò l’opportunità di correre come wild card”. Poi è stato il turno di Andrea Dovizioso, che si è detto “già innamorato della nuova Desmosedici: è bellissima e il grigio le dà qualcosa in più. L’anno scorso abbiamo fatto molto e ora vogliamo puntare ancora più in alto: sappiamo dove migliorare con lo scopo di lottare per il Mondiale”. Infine, ecco anche il commento di Jorge Lorenzo, reduce da un 2017 non facile: “La scorsa stagione è stata complicata, ma la cosa positiva è che c’è stata una grande crescita. In questo momento la squadra e la moto sono pronte per vincere, quindi il mio obiettivo è crescere e offrire la miglior versione di Jorge Lorenzo”.


TAGS: motogp jorge lorenzo andrea dovizioso ducati motogp michele pirro motogp 2018 team ducati motogp ducati motogp 2018 team ducati motogp 2018 ducati desmosedici gp18 ducati desmosedici 2018 presentazione ducati desmosedici 2018 jorge lorenzo 2018 andrea dovizioso 2018 michele pirro 2018 casey stoner 2018