Pubblicato il 31/07/20

TRE CANCELLAZIONI PREVISTE FIM, IRTA e Dorna Sports hanno annunciato la cancellazione degli ultimi tre GP che erano rimasti in attesa di decisione, dopo un iniziale rinvio rispetto alla data originale. Parliamo del GP di Argentina a Termas de Rio Hondo, il GP della Thailandia a Buriram e il GP della Malesia a Sepang. Tutti e tre gli appuntamenti sono stati cancellati del calendario in seguito alle complicazioni generate dalla pandemia, con il rammarico degli organizzatori che però già pensano al futuro. Il Chang International Circuit, sede del GP della Thailandia, annuncia di pari passo l'accordo di rinnovo per ospitare l'evento MotoGP fino al 2026, mentre delle trattative con le sedi di Argentina e Malesia per il futuro se ne parla come in corso nel comunicato ufficiale MotoGP.

MotoGP Argentina 2019, Termas del Rio Hondo, partenza

EPILOGO IL 22 NOVEMBRE Di concerto con la brutta notizia delle tre cancellazioni, arriva però anche l'annuncio di una nuova tappa del Mondiale, la 15° (14° per la MotoGP, che non ha corso in Qatar) e ultima del calendario, che si chiuderà dunque nel weekend del 20-22 novembre. La sede sarà comunicata lunedì prossimo in via ufficiale, al momento si sa solamente che sarà un circuito europeo e che ospiterà l'evento conclusivo della stagione di Moto3, Moto2 e MotoGP. I primi indizi portano a pensare che la sede designata possa essere il Circuito dell'Algarve a Portimao, in Portogallo.

Carmelo Ezpeleta, CEO Dorna

GRAZIE TIFOSI  Il CEO dei Dorna Sports, Carmelo Ezpeleta, ha commentato: ''È con grande tristezza che annunciamo la cancellazione dei Gran Premi di Argentina, Thailandia e Malesia di questa stagione e mancheranno molto nel calendario 2020. La passione dei tifosi li vede spesso impegnati a viaggiare attraverso i continenti per godersi il MotoGP con noi a Termas de Rio Hondo, Buriram e Sepang creando così un’incredibile atmosfera e un’accoglienza unica per questo sport. Tuttavia, siamo lieti di rivelare il nostro nuovo accordo che vedrà il MotoGP a Buriram almeno fino al 2026 e non vediamo l’ora di tornare in Thailandia, Argentina e Malesia l’anno prossimo. Tuttavia, siamo lieti di aggiungere un altro Gran Premio europeo al calendario 2020 e annunciare il nostro nuovo accordo che vedrà la MotoGP a Buriram almeno fino al 2026. Non vediamo l’ora di tornare in Thailandia, Argentina e Malesia il prossimo anno e, come sempre, vorrei ringraziare i tifosi per la loro pazienza e comprensione. Siamo impazienti di rivedervi tutti nel 2021''.


TAGS: motogp MotoGP 2020 Calendario MotoGP 2020 GP Argentina 2020 GP Thailandia 2020 GP Malesia 2020