SACHSENRING, GERMANIA
13-15 Giugno 2018

Lunghezza circuito: 3.7 km
Giro più veloce: 1’20.336, 164.5 km/h, Marc Marquez (2015)

Nono appuntamento stagionale ed il Motomondiale 2018 fa tappa in Germania sul famoso circuito del Sachsenring, un tracciato che ha ospitato, nella sua versione originale, le corse di moto nelle strade vicine alla città di Chemnitz già dagli anni '20 del XX secolo e fino al 1990, quando alcuni importanti incidenti in gara gli hanno tolto l'omologazione per il Mondiale. Da quel momento agli organizzatori tedeschi venne l'idea di abbandonare la vecchia pista stradale che attraversava i centri urbani e le campagne circostanti e di costruire un nuovo circuito, adibito secondo i piani originari a “centro di addestramento per piloti e per la guida sicura”. Dopo anni di lavori, l'attuale tracciato del Sachsenring è stato inaugurato nel 1996 ed ha ospitato per la prima volta una competizione internazionale nel 1998. Nel corso del tempo è stato oggetto di numerose modifiche e migliorie, tra le quali la più importante è quella del 2001 grazie alla quale ha assunto la conformazione attuale di 3,671 km con 13 curve (dieci a sinistra e tre a destra). Al giorno d'oggi risulta una tra le piste più lente di tutto il Motomondiale a causa delle sue strettissime curve che costringono a brusche frenate ed improvvise accelerazioni da bassa velocità.

Ecco le statistiche del Sachsenring:

  • MOTOGP: Nella classe regina il pilota più vincente è Marc Marquez, con cinque vittorie all'attivo (una in più del compagno di squadra Daniel Pedrosa) e cinque partenze dalla prima casella (una in più dell'ex Campione del Mondo 2007 e 2011 Casey Stoner). Il numero 93 spagnolo, inoltre, è l'autore del giro più veloce della pista, firmato nel 2015 in 1'20''336, e l'anno scorso è stato il vincitore dell'edizione 2017, davanti a Jonas Folger e a Daniel Pedrosa.

TAGS: motogp 2018 motomondiale 2018 motogp sachsenring 2018 motogp germania 2018