Kawasaki Z650RS: novità, data d'uscita, caratteristiche
novità moto

Kawasaki: Z650RS pronta al debutto nel 2022? Le novità


Avatar di Danilo Chissalé , il 19/08/21

1 mese fa - Kawasaki potrebbe presto affiancare alla Z900RS una sorellina da 650 cc

Tra le novità per il 2022 salgono le quotazioni della Kawasaki Z650RS, una sorella minore per la Z900RS. Le novità

FORSE CI SIAMO Sono lontani gli anni per cui si progettava un motore per un singolo modello di motocicletta, le economie di scala oggi la fanno da padrone e sentiamo parlare più spesso di piattaforma e famiglia che non di singoli esemplari. Fanno scuola BMW, che attorno al suo boxer realizza dalla sport touring alla maxi-enduro, ma anche Yamaha con i suoi CP2 e CP3 e tanti altri. Tra questi, ovviamente c’è anche Kawasaki, maestra nel riutilizzare il quattro cilindri in linea della Z900 in diverse piattaforme, tra cui quella retrò della Z900RS. Con il bicilindrico parallelo della Z650 il discorso è per certi versi simile: c’è la naked, la sportiva stradale, la crossover e persino la cruiser, ma indovinate un po’ qual è l’anello mancante? Esatto, proprio la retrò di piccola cilindrata. Dell’esordio di una Z650RS si parla da tempo, ma il 2022 potrebbe essere l’anno giusto.

VEDI ANCHE



VINTAGE CHE PIACE Il segmento vintage – che ne dicano i detrattori – continua a piacere. Le moto dallo stile retrò - ma con prestazioni alla portata di tutti - sono molto appetibili sia per i motociclisti “di ritrorno” sia per chi s’affaccia al mondo delle due ruote ma presta attenzione allo stile. Moto Guzzi V7 850, le classiche Triumph e Scrambler 800 ne sono l’esempio lampante. Ecco perché una Z650RS acquisterebbe ancor più senso in questo momento.

MOTORE Z650, STILE Z900RS Personalmente non ho mai fatto il Project Manager nella vita, ma anche chi non ha le competenze per farlo s’accorgerebbe che per una potenza come Kawasaki la realizzazione di una Z650RS non avrebbe costi di produzione insormontabili. Molti componenti, come il faro anteriore e quello posteriore, le frecce e il mabubrio, ad esempio, potrebbero essere mutuati direttamente dalla sorellona Z900RS, mentre per il motore il bicilindrico parallelo (già omologato Euro 5) da 649 cc non necessiterebbe di particolari modifiche per svolgere il compito. Senza contare la fetta di clienti potenziali dotati di patente A2. Insomma, i tempi sembrerebbero essere maturi, la Casa di Akashi non ha ancora svelato i suoi piani autunnali (partecipazione ai saloni o presentazioni web) ma sono certo che a breve potrebbero arrivare interessantissime novità.


Pubblicato da Danilo Chissalè, 19/08/2021

Tags
Gallery
Vedi anche
Logo MotorBox