Video

Triumph Bonneville 2021: la video prova di T100, T120 e Street Twin


Avatar di Danilo Chissalé , il 21/05/21

4 mesi fa - Bonneville T100, T120 e Street Twin: la prova video della gamma Euro 5

Abbiamo provato su strada i modelli di punta della gamma Bonneville 2021: T100, T120 e Street Twin. Ecco il video: pregi, difetti e prezzi

GAMMA BONNEVILLE 2021 Il 2021 sarà sicuramente un anno da ricordare per Triumph e i suoi fan. Il brand inglese ha rinnovato alcuni modelli iconici – come la Speed Triple 1200 RS che ho provato qualche giorno fa – e altri come la Tiger 850 o la Trident 660 (che abbiamo messo a confronto con tutte le sue rivali del segmento naked entry level) che sono delle new entry. Ovviamente non poteva mancare la gamma Bonneville, una parte fondamentale del listino Triumph. Michele ci ha raccontato in un video tutte le novità, io, invece, vi racconterò pregi e difetti dopo la prova su strada. Essendo la famiglia Bonneville la più ricca nel panorama classico, Triumph ci ha messo a disposizione in questo test i suoi modelli di punta: T100, T120 e Street Twin, ma prima di andare nel dettaglio è doveroso fare un piccolo ripasso.

TRIUMPH BONNEVILLE T120 2021

Triumph Bonneville T120 2021 Triumph Bonneville T120 2021

COSA CAMBIA Ovviamente partiamo con l’ammiraglia di casa, la T120, che è forse quella che ha ricevuto maggiori aggiornamenti. L’estetica e le finiture erano già il punto di riferimento della categoria, ma sono state ulteriormente migliorate. Ci sono infatti nuove grafiche e colorazioni oltre a un nuovo badge sul serbatoio del carburante oltre al faro che incorpora ora le luci diurne a LED. Ma non è finita qua, T120 e T120 Black 2021 beneficiano anche del cruise control di serie e di aggiornati riding mode. Le novità più grandi, però, riguardano il motore. Nonostante il passaggio all’Euro 5 non diminuiscono le prestazioni, merito di un nuovo albero motore, ma anche a frizione e contralberi migliorati, che hanno permesso di ridurre l'inerzia e fornire una risposta sull’acceleratore più immediata e reattiva. Tutto questo si traduce in 80 CV a 6.550 giri/min e 105 Nm di coppia massima fin dai 3500 giri/min, mentre il controllo di trazione è disinseribile. La cura dimagrante è stata estesa anche alla ciclistica, ora T120 e T120 Black pesano 7 kg in meno rispetto al passato, 236 kg in ordine marcia. Parte del merito va dato ai nuovi cerchi in alluminio, 18'' X 2,75'' all'anteriore e 17'' X 4,25'' al posteriore, che offrono una notevole riduzione delle masse non sospese e dell'inerzia. Rinnovato anche l'impianto frenante, con l'arrivo del freno anteriore Brembo: il doppio disco e pinze a 2 pistoncini lavora sotto la supervisione dell'ABS di ultima generazione.

Triumph Bonneville: la T120 perde peso Triumph Bonneville: la T120 perde peso

COME VA 236 kg non sono certo pochi, ma la Bonneville T120 li nasconde piuttosto bene, distribuendoli molto in basso, ed è bassa pure la seduta, a 790 mm, perfetta per permettere di toccare con agio il terreno proprio a tutti. La posizione in sella non è stata stravolta e dunque rimane quella comoda che tutti conosciamo, con il busto eretto e braccia e ginocchia in posizione rilassata, perfetta per passeggiare… anche con piglio disinvolto. Eh già, perché l’aumento di prestazioni permette ora di togliersi qualche soddisfazione anche quando dalla passeggiata si torna in ritardo per cena e bisogna combattere contro il tempo. L’erogazione non viene stravolta, la coppia è, come in passato, pronta fin da subito e rimane vigorosa per buona parte dell’arco del contagiri. Con i CV extra migliora anche l’allungo ma attorno ai 5.500 giri s’avverte qualche vibrazione di troppo a pedane e manubrio, chiaro segno che si sta andando un po’ oltre la confort zone della T120. Meglio cambiare marcia – tanto il cambio è precisissimo e ben distanziato – e tornare a godere della coppia vigorosa del motore. Promossa la ciclistica, la T120 è a suo agio quando le andature sono da promenade ma anche quando c’è da fare qualche bella piega. Non è un fulmine nei cambi di direzione, ma è precisa e stabile. Promossi anche i freni: sono ben modulabili, hanno una potenza adeguata allo spirito della Bonneville e sono supportati da un Abs molto discreto.

TRIUMPH BONNEVILLE T100 2021

Triumph Bonneville T100 2021 Triumph Bonneville T100 2021

VEDI ANCHE



COSA CAMBIA La T100 è la entry level della famiglia Bonneville, ma di entry level non vuol dire affatto che sia povera, anzi, come la sorellona T120 ha uno stile autentico ed è realizzata senza alcun tipo di rinuncia. Anche per lei c’è stato qualche affinamento, come la strumentazione riprogettata con nuovi quadranti, dettagli cromati e il fanalino posteriore a LED. La novità principale del 2021 è il passaggio al motore già utilizzato sulla più “pepata” Street Twin. La potenza crescere di 10 CV rispetto alla generazione precedente e gira più in alto di 500 giri/min: la T100 vanta ora 65 CV a 7.400 giri/min, mentre la coppia è di 80 Nm a 3750 giri/min, con l'80% di questa disponibile dai 2000 ai 7000 giri/min. Grazie all'albero motore con inerzia ridotta, ai contralberi più leggeri, al coperchio frizione più sottile e al coperchio distribuzione in magnesio, il motore della nuova T100 è anche notevolmente più leggero rispetto al precedente, facendo segnare una riduzione di peso di 4 kg.  Come per la T120, anche la T100 guadagna il freno anteriore Brembo: qui c'è un disco singolo, con pinza a 2 pistoncini, sul quale vigila l'ABS di ultima generazione. Nuova la forcella, con cartucce evolute, mentre al posteriore troviamo un doppio ammortizzatore. Non mancano, infine i classici cerchi a 32 raggi. La T100 2021 è disponibile in 3 colori classici: Lucerne Blue/Fusion White, Jet Black a tinta unita o nella combinazione Carnival Red e Fusion White.

Triumph Bonneville: la T100 tra i vigneti della Valpolicella Triumph Bonneville: la T100 tra i vigneti della Valpolicella

COME VA Tra T120 e T100 sono decisamente più le similitudini che le differenze, a partire dalla posizione in sella praticamente identica: stessa forma del serbatoio (da 14,5 litri), stessa altezza della sella e manubrio di uguali dimensioni… insomma per distinguerle il modo migliore per identificarle rimane la scritta del modello sulle guance in metallo sotto la sella. Anche in movimento le sensazioni trasmesse a chi guida sono molto simili, anche se qualche differenza c’è, e non solo a livello di prestazioni motoristiche. I kg in meno (228 kg il peso in ordine di marcia) si sentono nei cambi di direzione, leggermente più rapidi che sulla T120. L’indole però è la medesima: staccate e pieghe in stile MotoGP non le si addicono, anche perché il disco in meno in frenata si sente. Meglio guidare fluidi e sfruttare la rotondità offerta dall’avantreno da 18 pollici, il motore poi fa il resto. L’incremento di prestazioni rende la T100 divertente da guidare, più che in passato. La coppia rimane sempre il suo punto forte, in compenso ora l’allungo non le è indigesto, anzi. Rispetto alla sorellona T120 s’avvertono anche meno vibrazioni. Anche sulla T100 sospensioni e cambio svolgono a dovere il loro compito: le prime assorbono bene le buche e non fanno dondolare troppo la moto quando si alza il ritmo, il secondo, quando chiamato in causa, risponde veloce nel cambio di rapporti.

TRIUMPH STREET TWIN 2021

Triumph Bonneville Street Twin 2021 Triumph Bonneville Street Twin 2021

COME CAMBIA Tra tutte le moto provate è quella che cambia meno, ma non per questo si può dire che sia identica al passato. Ovviamente ritroviamo il motore bicilindrico parallelo frontemarcia omologato Euro 5 montato anche sulla T100. Sono dunque uguali i valori di potenza e coppia riportati sulla scheda tecnica: 65 CV a 7.500 giri/min 80 Nm a 3.800 giri/min. Confermato il ride-by-wire con le due mappature Road e Rain e il traction control che a differenza che in passato è disinseribile. Qui le novità si indirizzano più su ergonomia e ciclistica: ci sono nuovi cerchi in lega e una nuova sella più comoda – più spessa di 10 mm ma sempre a quota 765 mm da terra. Anche in questo caso arriva una spolverata anche alle finiture con il faro posteriore a LED.

Triumph Bonneville, che divertimento la Street Twin! Triumph Bonneville, che divertimento la Street Twin!

COME VA Se tra T120 e T100 ci sono tante similitudini, la Street Twin rompe gli schemi. Se le altre due sono classiche adatte al passeggio, la Street Twin strizza l’occhio a chi tiene al look ma ama anche il piacere della guida sportiva. Le pedane sono leggermente più alte, così come il design degli scarichi, chiaro segno dell’attitudine più sportiveggiante, che s’avverte anche in sella con una posizione di guida più compatta e caricata sull’avantreno. Ovviamente, anche in questo caso non siamo al cospetto di una race replica, va privilegiata sempre la guida tonda, ma l’agilità e la precisione d’avantreno sono di un altro livello rispetto alle cugine. Merito anche del minor peso da spostare tra una curva e l’altra: 216 kg, facilmente gestibili anche da fermi data la sella rasoterra. Tra le curve s’apprezza l’erogazione del motore pastosa: per passeggiare a ritmo T100 basterebbe inserire la quarta e dimenticarsi del cambio, che anche in questo caso non ha nulla da farsi recriminare, ma se ci si vuol divertire seconda e terza permettono di tenere alto il ritmo e godere anche della colonna sonora offerta dallo scarico. Sarà che amo le sportive ma la Street Twin è quella che m’ha convinto di più, anche a livello di prestazioni offerte dall’impianto frenante, un disco solo, se ben morso, è più che sufficiente anche quando si guida con ritmi poco adeguati ad una modern classic. Buono il comportamento della forcella, scorrevole e sostenuta il giusto, più in difficoltà gli ammortizzatori posteriori, sullo sconnesso preso in velocità la risposta è un tantino brusca.

TRIUMPH BONNEVILLE 2021: I PREZZI

Detto come vanno è tempo di parlare di prezzi che, come sempre, possono salire se ci si fa prendere la mano con il catalogo accessori che offre più di 160 accessori originali. La Street Twin è quella che costa meno con i suoi 9.090 euro. Per le linee super classiche della T100 il prezzo sale fino a 11.100 euro, mentre per l'ammiraglia T120 il prezzo di listino è di 12.990 euro. 

SCHEDA TECNICA TRIUMPH BONNEVILLE 2021
Motore Bicilindrico parallelo frontemarcia, Euro5
Cilindrata 1.200 cc (T120); 900 cc (T100, Street Twin)
Potenza 80 CV (T120); 65 CV (T100, Street Twin)
Coppia 105 Nm (T120), 80 Nm (T100, Street Twin)
Peso (o.d.m.) 236 kg (T120); 228 kg (T100); 216 kg (Street Twin)
Prezzo (euro) 12.990 (T120); 11.100 (T100); 9.090 (Street Twin)

ABBIGLIAMENTO

Casco Shoei NXR
Giacca Tucano Urbano Iceman
Pantaloni Tucano Urbano Leocargo
Guanti Tucano Urbano Bob
Scarpe Stylmartyn Core WP


Pubblicato da Danilo Chissalè, 21/05/2021

Gallery
Listino Triumph Bonneville T100
Allestimento CV / Kw Prezzo
Bonneville T100 65 / 48 11.100 €

Per ulteriori informazioni su listino prezzi, caratteristiche e dotazioni della Triumph Bonneville T100 visita la pagina della scheda di listino.

Scheda, prezzi e dotazioni Triumph Bonneville T100
Vedi anche
Logo MotorBox