Autore:
Andrea Minerva

NOVITA’ IMPORTANTI Il Campionato Mondiale Rally Wrc riparte dalla Corsica, con uno degli appuntamenti classici del suo calendario e dal maggior peso storico e sportivo: il Tour de CorseLa gara francese è il quarto appuntamento del programma Wrc 2019, il primo a proporre un percorso interamente su asfalto, come da consolidata e duratura tradizione di questo rally. Storia a parte, questa edizione del Tour de Corse sarà connotata da svariate novità, e non di poco conto. Sono infatti solamente due le prove speciali confermate rispetto alla passata edizione, mentre il resto del percorso propone delle novità piuttosto interessanti. Una di queste riguarderà anche le località che ospiteranno la cerimonia di arrivo e quella di partenza. La prima si svolgerà a Porto-Vecchio mentre la seconda sarà ospitata dalla città di Calvi, che tra l’altro sarà anche il teatro della Power Stage finale. I protagonisti del Mondiale Wrc apriranno le danze nella giornata di venerdì con un doppio giro di tre prove speciali, tutte nella zona sud della regione di Alta-Rocca. Fate attenzione ad un particolare importante, in questa prima tappa gli equipaggi non avranno a disposizione il service di metà giornata, e questo elemento potrebbe diventare a dir poco fondamentale. In sostanza: vietato sbagliare e riportare danni alle vetture. La giornata di sabato proporrà il chilometraggio di gara più lungo, secondo la collaudata forma di un numero limitato di prove cronometrate caratterizzate però da distanze considerevoli rispetto a quelle offerte mediamente dai rally di oggi. A spiccare sarà la prova “Castagniccia” con i suoi 47km e 180 metri, un tratto cronometrato presumibilmente decisivo. Il Tour de Corse terminerà nella mattinata di domenica con due prove nella regione di Balagne.”

I PROTAGONISTI Fino ad oggi, dopo le prime tre gare, Montecarlo, Svezia e Messico, il Mondiale Wrc è all’insegna di un perfetto equilibrio di classifica con l’estone Ott Tanak (Toyota) al comando con 65 punti davanti al sei volte campione del mondo Sebastien Ogier (Citroen) a quota 61. Terzo è Neuville (Hyundai) con 55 punti. I successi parziali sono così suddivisi: due vittorie per Ogier (Montecarlo e Messico) e una per Tanak (Svezia). Lo scorso anno fu proprio Ogier a vincere in Corsica ma alla guida della Ford Fiesta Wrc del team M-Sport, mentre Tanak chiuse al secondo posto con la Toyota Yaris Wrc. Oltre ai primi tre piloti della classifica generale, vanno conteggiati tra i possibili favoriti di questa edizione del Rally Tour de Corse anche il nove volte “iridato” Sebastien Loeb che insieme a Dani Sordo e Thierry Neuville difenderà i colori Hyundai. Kris Meeke e Jari Matti Latvala saranno al fianco di Ott Tanak con la Toyota Yaris Wrc mentre Elfyn Evans e Temu Suninen sono confermati come portacolori del team Ford M-Sport. Nella categoria Wrc2 Pro anche il quarto appuntamento della stagione conferma lo scarso afflusso di iscritti, che in questo caso saranno addirittura solo due: Pieniazek e Rovampera. La classe Wrc2 promette invece grande battaglia con una line up di piloti decisamente interessanti, tra i quali Formaux, Ciamin, De Mevius, Bonato e Veiby. Come sempre vi racconteremo al termine di ogni giornata l’andamento della gara, che si preannuncia particolarmente incerto trattandosi anche della prima prova stagionale del Wrc interamente su asfalto. Pochi riferimenti, molto spettacolo.


TAGS: sebastien loeb Sebastien Ogier Thierry Neuville Hyundai i20 Wrc ott tanak citroen C3 WRC toyota yaris wrc wrc 2019 wrc 2019 rally tour de corse

Allegato Dimensione
elenco iscritti tour de corse.pdf 180 Kb
guida al tour de corse 2019.pdf 61259 Kb
mappa day1 tour de corse.pdf 11283 Kb
mappa day2 tour de corse.pdf 9990 Kb
mappa day3 tour de corse.pdf 11669 Kb