Pubblicato il 22/05/20

STOP TORONTO E RICHMOND E' un calendario che continua ad essere rivisto e adattato quello dell'Indycar Series 2020. A causa dell'epidemia di Coronavirus espansasi a marzo anche oltre-oceano, la popolare serie per monoposto nord-americana è stata costretta ad annullare all'ultimo minuto il week end inaugurale di St. Petersburg. Successivamente gli organizzatori avevano provato a riscrivere un nuovo calendario pianificando le gare da disputare tra giugno e settembre. Clamorosa e senza precedenti la scelta - obbligata - di spostare perfino la celebre 500 miglia di Indianapolis da maggio alla seconda metà di agosto.

Come il coronavirus sta influenzando i campionati motoristici: il calendario dei rinvii/annullamenti

VIA CONFERMATO A DALLAS La scorsa settimana è stata confermata la nuova partenza del campionato dall'ovale di Dallas, che sabato 6 giugno vedrà finalmente accendere i motori delle Dallara sull'ovale del Texas in una gara che sarà disputata rigorosamente a porte chiuse. La stesura di un nuovo calendario aveva portato all'annullamento delle prime gare stagionali di Long Beach, Austin, Barber e Detroit. Ora ad uscire dal calendario sono anche le manche di Toronto, sulle cui strade si doveva gareggiare il 12 luglio, e la tappa di Richmond. Sul piccolo ovale della Virginia si doveva ritornare a correre dopo dodici anni di assenza il 27 giugno.

Indycar a St Petersburg

RESTRIZIONI PROTRATTE Ad anticiparlo è la testata di riferimento americana racer.com, la quale spiega che le ultime disposizioni governative locali hanno protratto il divieto di tenere eventi pubblici fino al 31 luglio per evitare assembramenti di persone. Sempre secondo la stampa americana specializzata, la gara di Toronto sta cercando di re-inserirsi in autunno mentre sembra non si possa fare nulla per recuperare la gara sull'ovale da 3/4 di miglio di lunghezza. Dovrebbe inoltre essere spostata avanti di quasi un mese la tappa di Road America al 12 luglio, occupando così proprio la data originariamente prevista per Toronto dopo lo spostamento iniziale a seguito dell'epidemia. L'annuncio dell'Indycar series sugli ultimi spostamenti in calendario dovrebbe completare il quadro. Sembra sia stata intanto assegnata una data certa in chiusura di stagione a St. Petersburg, ora in programma il 25 ottobre.

Calendario provvisorio Indycar 2020

6 giugno: Dallas (O)
4 luglio: Indianapolis GP (S)
12 luglio: Road America (S)
17 luglio: Newton (O)
18 luglio: Newton (O)
9 agosto: Mid-Ohio (S)
23 agosto: Indy 500 (O)
30 agosto: Gateway (O)
13 settembre: Portland (S)
19 settembre: Laguna Seca (S)
20 settembre: Laguna Seca (S)
3 ottobre: Indianapolis GP (S)
25 ottobre - St. Petersburg (S)

O = Circuito ovale
S = Circuito Stradale/Permanente


TAGS: richmond cota indycar IndyCar 2020 Coronavirus Toronto Long Beach