Autore:
Salvo Sardina
Pubblicato il 27/01/2020 ore 15:00

PODIO E RAMMARICO Alla fine è arrivato il primo podio della stagione per Ds Techeetah, nonché il primo in carriera con i nuovi colori per Antonio Felix Da Costa. L’ePrix di Santiago 2020 porta però con sé tanto rammarico per il team campione in carica della Formula E: se, da un lato, il bottino di punti raccolto consente di mandare in archivio il deludente doppio appuntamento inaugurale di Ad Diriyah, dall’altro la sensazione è quella che sia andata sprecata un’occasione ghiotta per portare a casa un risultato ancora più solido. Il bicchiere, insomma, è mezzo vuoto considerando che il portoghese, dopo una bellissima rimonta, si trovava in testa alla gara a pochi metri dall’arrivo prima che un problema nella gestione della batteria lo costringesse a rallentare nella fase decisiva. E poi c’è anche il contatto fratricida che ha messo fuori gioco Jean-Eric Vergne e che adesso pone dubbi sul futuro dei rapporti interni al box.

Formula E: Antonio Felix da Costa (DS Techeetah) festeggia il secondo posto nell'ePrix Santiago

IL TEAM PRINCIPAL Una gara che lascia un po’ l’amaro in bocca e che non consente di festeggiare appieno il cinquantesimo ePrix della storia di Ds Automobiles. “C’eravamo quasi – ha spiegato il team principal, Mark Prestone sarebbe stato un modo fantastico per festeggiare Ds. Ma in ogni caso siamo soddisfatti del secondo posto. Se c’è una cosa che abbiamo imparato dalle scorse stagioni è che è meglio raccogliere punti in maniera sicura che non prendersi un rischio per vincere. Antonio ha avuto un grande inizio, il nostro passo gara è stato fantastico e vedere entrambi i nostri ragazzi lottare per il successo prima del ritiro di Jev è il motivo per cui siamo qui”.

Formula E, ePrix Santiago 2020: le DS Techeetah di Vergne e da Costa

DS PERFORMANCE La soddisfazione per il primo podio stagionale non nasconde il disappunto per l’occasione sprecata anche nelle parole di Xavier Mestelan Pinon, direttore di Ds Performance: “Il cinquantesimo ePrix di Ds Automobiles in Formula E ci ha dimostrato che siamo qui per vincere. E anche se c’è un grosso dispiacere per Jean-Eric, il secondo posto di Antonio, con una magnifica rimonta, è stato davvero eccezionale e soddisfacente. In ogni caso, avremmo potuto ottenere anche di più di questo ed è assolutamente essenziale che si continui a lavorare per raggiungere il nostro obiettivo principale, quello di confermare entrambi i titoli della Formula E”.


TAGS: formula e ds techeetah Jean-Eric Vergne Antonio Felix Da Costa Mark Preston Xavier Mestelan Pinon SantiagoEPrix 2020 ePrix Santiago