Pubblicato il 18/01/2020 ore 22:40

COLPI DI SCENA FINO ALL'ULTIMO Gara emozionante e ricca di colpi di scena quella disputata in una soleggiata Santiago del Cile. A spuntarla, con un sorpasso davvero in extremis, è stato Maximilian Guenther, pilota della BMW. Il tedesco ha colto il suo primo successo nella categoria superando nel finale Antonio Felix da Costa, autore di una grande rimonta e che si era preso la prima posizione proprio con un sorpasso ai danni del giovane rivale pochi minuti prima. Il podio è stato completato dal poleman, e leader nella fase iniziale di gara, Mitch Evans.

CONTATTI AL VIA L'ePrix di Santiago era cominciato in maniera piuttosto lineare nelle prime posizioni, mentre nelle retrovie diversi contatti facevano vittime illustri, soprattutto in casa Porsche con Neel Jani subito ritirato e Andre Lotterer costretto a un lungo pit-stop dopo un contatto con Alex Sims. A sua volta, l'ex leader della classifica generale è stato costretto dopo pochi giri ad alzare bandiera bianca, rovinando in parte la giornata della BMW.

BAGARRE ALLE SPALLE DEL LEADER Nella prima parte di gara, nelle prime posizioni si è formato un trenino che ha coinvolto fino a otto macchine, con Evans al comando seguito prima da Pascal Wehrlein e poi proprio da Guenther. Alle loro spalle tante battaglie con protagonisti in particolare i piloti Venturi, Felipe Massa ed Edoardo Mortara, quelli Ds Techeetah, Jean-Eric Vergne e Da Costa, e quelli Mercedes, Nick De Vries e Stoffel Vandoorne. La coppia Venturi ha poi man mano perso posizioni dopo essersi pure toccati al tornantino, con Mortara costretto al ritiro nelle fasi finali e Massa scivolato fuori dalla zona punti. Ritiro anche per il campione in carica Vergne, con un problema a un passaruota dovuto ai contatti nelle prime fasi che ha vanificato la bella rimonta che il francese stava effettuando in compagnia di Da Costa, con il quale non sono mancate le scintille, come si può vedere nel filmato qui sotto.

LE AZIONI DECISIVE Dopo aver forzato il ritmo nella fase iniziale, Evans ha dovuto ridurre il ritmo nella seconda parte di gare, esponendosi agli attacchi prima di Guenther, autore di un gran bel sorpasso all'esterno in curva 9 (video sotto), e poi di Da Costa. Il portoghese ha poi preso la testa della corsa al giro 37, ma a quel punto si è trovato a dover tenere a bada la temperatura della batteria. Gunther, perfettamente guidato dal suo ingegnere di pista, non si è fatto demoralizzare dal sorpasso e al quarantesimo e ultimo giro di gara ha restituito il sorpasso, riprendendosi di nuovo in curva 9 la prima posizione, poi conservata fino al traguardo. Terzo sul traguardo è passato De Vries, anche lui autore di una bella rimonta, ma 5 secondi di penalità inflitti per un'infrazione tecnica hanno fatto precipitare l'olandese al quinto posto, restituendo il podio a Evans, sorpassato a poche curve dalla bandiera a scacchi. A beneficiare della retrocessione del pilota della Mercedes è stato anche Wehrlein, che chiude così quarto.

SORRIDE ANCHE VANDOORNE Al sesto posto ha chiuso la seconda delle Mercedes, quella di Vandoorne. Un risultato non straordinario, ma sufficiente per consegnare al belga la leadership in classifica generale. Con 38 punti, l'ex pilota della McLaren precede di tre lunghezze Sims, di dieci Guenther e di undici Lucas di Grassi, bravo a limitare i danni con il settimo posto ottenuto dopo essere scattato dalle ultime file.

Formula E 2019-2020, ordine d'arrivo ePrix Santiago del Cile:

Pos Pilota Team Tempo Distacco Giri
1 Maximilian  GÜNTHER BMW i ANDRETTI MOTORSPORT 46:11.511 - 40
2 Antonio Felix DA COSTA DS TECHEETAH 46:13.578 2.067 40
3 Mitch EVANS Panasonic Jaguar Racing 46:16.630 5.119 40
4 Pascal WEHRLEIN MAHINDRA RACING 46:18.561 7.050 40
5 Nyck DE VRIES* Mercedes-Benz EQ Formula E Team 46:21.394 9.883 40
6 Stoffel VANDOORNE Mercedes-Benz EQ Formula E Team 46:22.748 11.237 40
7 Lucas DI GRASSI Audi Sport Abt Schaeffler Formula E Team 46:25.948 14.437 40
8 James CALADO Panasonic Jaguar Racing 46:29.766 18.255 40
9 Felipe MASSA ROKiT Venturi Racing 46:31.941 20.430 40
10 Sam BIRD Envision Virgin Racing 46:33.291 21.780 40
11 Oliver TURVEY NIO 333 FE Team 46:39.289 27.778 40
12 Nico MÜLLER GEOX DRAGON 46:45.297 33.786 40
13 Sebastien BUEMI** Nissan e.dams 46:54.768 43.257 40
14 Daniel ABT*** Audi Sport Abt Schaeffler Formula E Team 46:58.709 47.198 40
15 Robin FRIJNS Envision Virgin Racing 46:47.294 1 giro 39
16 MA QINGHUA**** NIO 333 FE Team 47:09.523 1 giro 39
17 Oliver ROWLAND Nissan e.dams 46:43.287 4 giri 36
18 Jerome D'AMBROSIO** MAHINDRA RACING 48:09.135 Ritiro 40
19 Brendon HARTLEY GEOX DRAGON 41:17.394 Ritiro 35
20 Jean-Eric VERGNE DS TECHEETAH 37:19.383 Ritiro 32
21 Edoardo MORTARA ROKiT Venturi Racing 34:05.084 Ritiro 29
22 Alexander SIMS BMW i ANDRETTI MOTORSPORT 4:49.246 Ritiro 4
23 Neel JANI TAG Heuer Porsche Formula E Team 4:05.648 Ritiro 2
DQ André LOTTERER***** TAG Heuer Porsche Formula E Team 46:59.744 Squalifica 28

In grassetto il pilota che ha ottenuto il punto extra per il giro più veloce.
*5 secondi di penalità per non aver rispettato la temperatura minima del liquido di raffreddamento per la batteria.
**30 secondi di penalità (Drive Through) per errato utilizzo della potenza.
***30 secondi di penalità (Drive Through) per aver causato un incidente.
****5 secondi di penalità per non aver rispettato la temperatura minima del liquido di raffreddamento per la batteria e altri 45 secondi di penalità (Stop & Go di 10 secondi) per non aver utilizzato l'Attack Mode.
*****Squalifica per mancato rispetto dei massimali di potenza imposti dal regolamento.


TAGS: bmw formula e Da Costa SantiagoEPrix 2020 Guenther