Pubblicato il 09/09/20

SCELTE COMPLETATE In seguito all'annuncio delle ultime sette gare dell'anno, la Pirelli ha ufficializzato la scelta delle mescole per ognuno degli appuntamenti in programma dal weekend del 9-11 ottobre fino a quello conclusivo del 11-13 dicembre: Nurburgring (GP dell'Eifel), Portimao (GP del Portogallo), Imola (GP dell'Emilia Romagna), Istanbul (GP della Turchia), Sakhir (GP del Bahrain e GP di Sakhir) e Yas Marina (GP di Abu Dhabi) le sei piste protagoniste, e va notato come - già anticipato in videoconferenza a Monza - per le due gare in Bahrain ci sarà la stessa scelta di mescole nonostante il cambio di layout.

MESCOLE E SET Andiamo a vedere nel dettaglio. Il tris di mescole più morbide (C1, C2, C3) è stato scelto per le Soft, Medium e Hard di Portimao e di Istanbul, con asfalti che permettono alle gomme di mantenersi a lungo. Le scelte mediane (C2, C3 e C4) sono state invece riservate per il Nurburgring, Imola e per le due gare del Bahrain. Infine la scelta più dura (C3, C4 e C5), riservata al solo appuntamento conclusivo di Abu Dhabi. In questa stagione particolare, Pirelli decide anche il quantitativo di set di gomme per ciascuna mescola che sarà affidato ai team ciascun weekend. 2 Hard, 3 Medium e 8 Soft saranno a disposizione dei team in Germania, nelle due gare in Bahrain e ad Abu Dhabi; 3-3-7 sarà la formula per il GP del Portogallo e per quello della Turchia, mentre per Imola - evento che si svolgerà in appena due giorni - sono previsti tre set in meno, con 2 soft, 2 hard e 6 soft per il GP dell'Emilia Romagna.

GP Italia 2020, Monza: Mario Isola (Pirelli)

CIRCUITI INEDITI A spiegare le scelte della Pirelli ci ha pensato, come sempre, il responsabile del Motorsport, Mario Isola: ''Il calendario 2020 di questa insolita stagione influenzata dal covid è ora al completo e prevede anche alcuni appuntamenti su circuiti inediti, siamo quindi lieti di annunciare la nomination mescole per tutte le gare fino alla fine dell'anno. Come di consueto, la selezione è stata fatta tenendo conto di una vasta gamma di fattori tra i quali la configurazione del circuito, le probabili condizioni climatiche e le caratteristiche dell'asfalto. Nel caso di circuiti nuovi, per identificare la selezione più appropriata ci siamo affidati alle informazioni in nostro possesso sull'asfalto e ai dati che ricaviamo da altri campionati, oltre che alle simulazioni al computer fatte dai team. Come già accaduto per la prima parte della stagione, ci sarà un'allocazione standard di due set di pneumatici hard, tre set di medium e otto set di soft per ciascun pilota per le gare in Germania, Bahrein e Abu Dhabi. Ad Imola invece ci saranno solo 10 set di pneumatici per pilota (due set di hard, due set di medium e sei set di soft) perché il weekend di gara prevede solo due giornate. Infine in Portogallo e Turchia, per via della prevista severità dei tracciati, l'allocazione sarà di tre set di hard, tre set di medium e sette set di soft. Di conseguenza, i piloti avranno un set di hard in più da provare durante le prove libere potendo contare su due set di hard per la gara qualora fosse necessario''.


TAGS: pirelli nurburgring abu dhabi formula 1 portimao imola turchia f1 2020 mescole Pirelli Sakhir Bahrain