Autore:
Giulio Scrinzi
Pubblicato il 29/04/2017 ore 16:15

ARMATA ROSSA Correva la stagione 2008 quando, in occasione del GP di Francia, due Ferrari hanno monopolizzato la prima fila, con Kimi Raikkonen davanti a Felipe Massa. Oggi, finalmente, questo tabù è stato sfatato, assieme a quello di rivedere finalmente la Rossa davanti a tutti, cosa che non accadeva dal GP di Singapore 2015. Sebastian Vettel, infatti, è riuscito nell'impresa di conquistare la sua 47esima pole position di carriera, grazie a uno stratosferico 1'33''194 oltre due secondi più veloce della migliore prestazione di Nico Rosberg fatta segnare lo scorso anno. Al suo fianco partirà la SF70H gemella di Kimi Raikkonen, battuto sul filo di lana per soli 59 millesimi a causa di un piccolo errore all'ultima curva.

MERCEDES AL LIMITE Con la prima fila completamente tinta di Rosso Ferrari, le due Frecce d'Argento di Brackley domani partiranno dalla seconda, con Valtteri Bottas davanti al compagno di squadra Lewis Hamilton. Durante tutto il weekend la W08 EQ Power+ ha mostrato il suo limite di non riuscire a portare velocemente in temperatura le gomme Ultrasoft, e oggi non è stata da meno, anche se il pilota finlandese, a soli 95 millesimi dalla vetta, è riuscito alla grande a limitare i danni con una preziosa terza posizione. Meno bene per il tre volte Campione del Mondo britannico, che sin dall'inizio del fine settimana non è mai stato a suo agio con la sua Mercedes, evidenziando una tensione che va ben oltre il mezzo secondo di svantaggio accusato in qualifica.

WILLIAMS TRA I DUE TORI Aspettative centrate in pieno per la Red Bull, che non essendo in grado di fronteggiare ad armi pari le più competitive Ferrari e Mercedes è riuscita a piazzare Daniel Ricciardo in quinta posizione. Solo settimo, invece, il giovane Max Verstappen, ma fa più scalpore la prestazione della Williams di un Felipe Massa capace di inserirsi nel sandwich delle due RB13 e di conquistare la sesta piazza in griglia di partenza.

RENAULT BATTE FORCE INDIA Soddisfazione anche in casa Renault, con un Nico Hulkenberg abile a centrare l'ottavo posto e di mettersi dietro entrambe le Force India in versione “Pantera Rosa” di Sergio Perez, nono, e di Esteban Ocon, decimo a chiusura della top ten.

FUORI DAI PRIMI DIECI Il primo escluso dai primi dieci è Carlos Sainz Jr, che tuttavia dovrà cedere tre posizioni sulla griglia di partenza per aver centrato in Bahrain un Lance Stroll che, qua a Sochi, ha copiato il suo mentore (Felipe Massa) infilandosi tra le due Toro Rosso dello spagnolo e del russo Daniil Kvyat, solo 13esimo e non capace di sfruttare il calore del pubblico per fare meglio sulla pista di casa. Lo seguirà la prima delle HAAS di Kevin Magnussen davanti alla MCL32 di Fernando Alonso, ormai con la testa concentrata sulla 500 Miglia di Indianapolis.

FONDO DELLO SCHIERAMENTO Per quanto riguarda il resto della griglia troviamo Jolyon Palmer in 16esima piazza, che tuttavia non è andato oltre il primo turno di qualifica per aver centrato le barriere di protezione con la sua RS17. Poi le due Sauber di Pascal Wehrlein e Marcus Ericsson, che hanno preceduto un Romain Grosjean in serie difficoltà a livello di freni con la sua VF-17 e il belga Stoffel Vandoorne, ultimo in ogni caso perchè dovrà pagare 15 posizioni per aver sforato il limite di cinque power unit sostituibili stabilito dalla FIA.

PILOTA TEAM TEMPO GAP
1. Sebastian Vettel Ferrari 1'33''194  
2. Kimi Raikkonen Ferrari 1'33''253 +0.059
3. Valtteri Bottas Mercedes 1'33''289 +0.095
4. Lewis Hamilton Mercedes 1'33''767 +0.573
5. Daniel Ricciardo Red Bull Racing 1'34''905 +1.711
6. Felipe Massa Williams 1'35''110 +1.916
7. Max Verstappen Red Bull Racing 1'35''161 +1.967
8. Nico Hulkenberg Renault 1'35''285 +2.091
9. Sergio Perez Force India 1'35''337 +2.143
10. Esteban Ocon Force India 1'35''430 +2.236
11. Carlos Sainz Jr Toro Rosso 1'35''948 +2.754
12. Lance Stroll Williams 1'35''964 +2.770
13. Daniil Kvyat Toro Rosso 1'35''968 +2.774
14. Kevin Magnussen HAAS 1'36''017 +2.823
15. Fernando Alonso McLaren-Honda 1'36''660 +3.466
16. Jolyon Palmer Renault 1'36''462 +3.268
17. Pascal Wehrlein Sauber 1'37''332 +4.138
18. Marcus Ericsson Sauber 1'37''507 +4.313
19. Romain Grosjean HAAS 1'37''620 +4.426
20. Stoffel Vandoorne McLaren-Honda 1'37''070 +3.876

 


TAGS: formula 1 sebastian vettel kimi raikkonen valtteri bottas lewis hamilton f1 F1 2017 formula 1 2017 f1 2017 gp russia gp russia 2017 f1 2017 gp russia qualifiche