Pubblicato il 15/07/21

IL FUTURO È QUI L’attesa è finalmente finita. O quasi. Mentre in questo fine settimana va in scena a Silverstone un primo, importante, assaggio della Formula 1 che (forse) verrà con il test della Sprint Qualifying, la garetta di 17 giri che sabato deciderà la griglia di partenza del Gp di Gran Bretagna, Liberty Media e la Fia ci proiettano nel futuro a medio termine della categoria, con l’esordio (almeno in versione statica) delle macchine che saranno in pista a partire dalla stagione 2022.

F1, le immagini in studio del concept della monoposto F1 2022

IL CONCEPT Proprio lì, dove tutto è cominciato, in quella stessa Silverstone che ha ospitato il primo Gran Premio della storia della Formula 1, nel lontanissimo 1950, oggi viene svelata la monoposto del futuro. Un disegno che è ovviamente soltanto un concept che peraltro non va poi così lontano rispetto ai render 3D e al modellino che era stato presentato ad Austin nel Gp degli Stati Uniti del 2019. Al di là delle componenti aerodinamiche standard, probabile comunque che poi le auto presentate dai team a inizio 2022 presenteranno vari elementi di diversificazione rispetto alla show car svelata oggi sul rettilineo di partenza del mitico tracciato inglese dinanzi ai 20 piloti ufficiali.

F1, il concept della monoposto 2022 in pista a Silverstone con i piloti

LE CARATTERISTICHE Livrea bianca e rossa, con un colore cangiante con l’illuminazione a restituire i colori dell’arcobaleno. L’ala anteriore è direttamente ancorata al muso basso, largo a “becco di papera”, che non presenta protuberanze come visto nelle monoposto di questa generazione. Un design “old school” che strizza l’occhio, in chiave futuristica, alle auto di inizio anni ‘90 e che quasi avvicina la massima serie alla IndyCar americana. Colpisce la forma avvolgente delle pance laterali e quella sinuosa delle ali anteriori e posteriori, disegnate – insieme a tutto il corpo vettura, che sfrutta l’effetto suolo – proprio per evitare che le auto in lotta vengano disturbate dai flussi aerodinamici di chi sta davanti. Le Formula 1 del 2022 (e oltre) saranno ovviamente equipaggiate dalle Pirelli di 18 pollici, in questo caso con cerchi carenati sia all’anteriore che al posteriore.

F1, le immagini in studio del concept della monoposto F1 2022

PARLA ROSS BRAWNSembra passato molto tempo – spiega il Managing Director della Formula 1, Ross Brawn – da quando abbiamo svelato ufficialmente i regolamenti per il futuro del nostro sport, ma dopo un anno di rinvio a causa della pandemia, adesso finalmente mancano solo 170 giorni all’inizio del 2022, quando vedremo in azione le auto della prossima generazione. C’è grande emozione per questa novità e, anche se il 2021 ci sta regalando una grande battaglia al vertice, abbiamo ancora auto che fanno fatica a seguirsi l’una con l’altra. I regolamenti 2022, invece, risolveranno questo problema creando maggiori opportunità di gare ruota a ruota. L’effetto combinato della nuova aerodinamica e delle regole finanziarie con il budget cap creeranno le condizioni per un campionato ancora più bilanciato e con minori distacchi tra i primi e gli ultimi”.

F1, le immagini in studio del concept della monoposto F1 2022

IL DIRETTORE TECNICO Non è mancato anche un intervento dell’ex direttore tecnico della Ferrari, Nikolas Tombazis, oggi passato alla Fia: “Nel 2022 avremo uno dei più grandi cambiamenti regolamentari della storia della F1. La Fia ha collaborato in maniera superba con la Formula 1 e i team per identificare le aree in cui credevamo ci fosse il maggior impatto sulla capacità delle auto di gareggiare in maniera ravvicinata tra loro. Insieme ai nuovi regolamenti finanziari già entrati in vigore, siamo convinti che queste normative tecniche avranno un impatto molto positivo sullo spettacolo e sulla sostenibilità del nostro sport”.


TAGS: formula 1 f1 f1 2021 gp gran bretagna Silverstone F1 F1 2022 GP Regno Unito Formula 1 2022 Auto F1 2022