F1 2018, GP USA, FP2: Hamilton è ancora il migliore sul bagnato, Vettel penalizzato
F1 2018

GP USA, FP2: Hamilton è ancora il migliore sul bagnato, Vettel penalizzato


Avatar Redazionale , il 19/10/18

3 anni fa - Nelle FP2 solo 45 minuti di azione ad Austin, con Hamilton imbattibile sul bagnato

Nelle FP2 solo 45 minuti di azione ad Austin, con Hamilton imbattibile sul bagnato. Penalità per Vettel sulla griglia di partenza per una bandiera rossa non rispettata nelle FP1

Benvenuto nello Speciale F1 2018 GP AUSTIN, composto da 6 articoli. Seleziona gli articoli di tuo interesse cliccando il sommario F1 2018 GP AUSTIN qui sopra, oppure scorri a fondo pagina la panoramica illustrata dell'intero speciale!

PROVE DIMEZZATE Poca azione in pista nella seconda sessione di prove libere del Gran Premio degli Stati Uniti. A causa della pioggia intensa, molti team hanno deciso di far rimanere dentro ai box per oltre metà sessione i propri piloti, con uno show alternativo andato in onda nei primi 45 minuti: in mondovisione sono andate le immagini dei box della Red Bull, dove era in corso una sessione di karaoke, mentre in quello McLaren, il giovane Lando Norris - stamattina impegnato nelle FP1 - girava il caffé di Fernando Alonso aiutandosi con un trapano. Tra sketch e sorrisi si è arrivati a metà sessione senza alcun tipo di azione.

A LEWIS BASTA UN GIRO A rompere gli indugi Brendon Hartley, primo a scendere in pista con la Toro Rosso. La pista si vivacizza negli ultimi 15 minuti e alla fine della giornata sono 15 i piloti con un tempo a referto, il migliore dei quali è stato Lewis Hamilton: un solo tentativo e 1'48"716 per il britannico. Bravissimo Pierre Gasly, secondo con la Toro Rosso a 1", poi Max Vertsappen con lo stesso ritardo. Quarto Alonso a 3" da Hamilton. Indietro le Ferrari, 8° Raikkonen e 10° Vettel ma entrambe impegnate con carico di benzina più alto a bordo.

VEDI ANCHE



VETTEL 3 POSIZIONI IN GRIGLIA Il tedesco Sebastian Vettel è stato però penalizzato per non aver rallentato nel corso delle FP1 in regime di bandiere rosse: 3 posizioni in griglia per lui domenica. "Ci sono delle regole e vanno rispettate, ma dall'interno della macchina mi è sembrato avessi rallentato abbastanza. Rispetto a chi era davanti ero più lento, ma non sul tempo delta. Abbiamo fatto un numero sufficiente di giri ma è chiaro che in queste condizioni non siamo competititivi. Ci manca parecchio a livello di prestazione" - il commento a caldo di un deluso Seb. Le previsioni meteo non sono rosee neanche per domani quando, con tanto lavoro ancora da fare in agenda, i team torneranno in pista per le FP3 e per le qualifiche.

RISULTATI FP2

Pos.
Pilota Team Tempo Distacco Giri
1 Lewis Hamilton Mercedes 1:48.716   3
2 Pierre Gasly Toro Rosso-Honda 1:49.728 +1.012s 10
3 Max Verstappen Red Bull-TAG Heuer 1:49.798 +1.082s 5
4 Fernando Alonso McLaren-Renault 1:51.728 +3.012s 3
5 Nico Hulkenberg Renault 1:52.208 +3.492s 6
6 Brendon Hartley Toro Rosso-Honda 1:52.505 +3.789s 19
7 Marcus Ericsson Sauber-Ferrari 1:53.070 +4.354s 9
8 Stoffel Vandoorne McLaren-Renault 1:53.354 +4.638s 10
9 Kimi Räikkönen Ferrari 1:53.443 +4.727s 7
10 Sebastian Vettel Ferrari 1:53.912 +5.196s 8
11 Charles Leclerc Sauber-Ferrari 1:54.101 +5.385s 9
12 Lance Stroll Williams-Mercedes 1:54.637 +5.921s 5
13 Sergio Perez Force India-Mercedes 1:54.963 +6.247s 6
14 Esteban Ocon Force India-Mercedes 1:55.348 +6.632s 6
15 Sergey Sirotkin Williams-Mercedes 1:55.446 +6.730s 8
16 Carlos Sainz Renault     2

Pubblicato da Simone Valtieri, 19/10/2018
Gallery
F1 2018 GP Austin
Logo MotorBox