Autore:
Simone Valtieri

LA LEGGE DI LEWIS Ultime qualifiche dell'anno, e a partire davanti a tutti nel Gran Premio di Abu Dhabi di domani sarà sempre lui, Lewis Hamilton, che strappa la 11° pole della stagione con una prestazione sontuosa, senza sbavature, respingendo gli assalti del suo compagno di squadra Bottas e del rivale della stagione Sebastian Vettel, che si fermano a circa 2 e 3 decimi dal britannico. In seconda fila partirà anche Kimi Raikkonen, e dopo una prima fila argento Mercedes e una seconda rossa Ferrari ci sarà una terza fila tutta blu Red Bull con Ricciardo che beffa Verstappen. Quarta fila per i due motorizzati Ferrari, Grosjean e Leclerc, bene Ocon e Hulkenberg in quinta fila. Fernando Alonso scatterà in 15° piazza la sua ultima gara in carriera.

Q1 Nel primo segmento di qualifica tutti i piloti montano sin da subito gomme Hypersoft, e il primo a scendere in pista è proprio Alonso. Il primo a realizzare un tempo degno di nota è invece Kimi Raikkonen: 1'37"010. La sua leadership dura poco, a levargli il primato il suo compagno, per l'ultima volta, in Ferrari, Sebastian Vettel, in 1'36"946 prima, e in 1'36"775 poiHamilton si ferma inizialmente a 2 decimi, nonostante un terzo settore migliore di mezzo secondo rispetto alla Ferrari, il cui punto di forza è invece la prima parte del giro. Stesso discorso per le Red Bull, che restano dietro anch'esse con il quarto posto provvisorio di Ricciardo e il quinto di Verstappen. Sesto è Bottas, prima di migliorare nel suo secondo tentativo per fermarsi a soli 14 millesimi dal tedesco davanti a Lewis a 0"053. La pista migliora tantissimo e nel finale ne approfittano Ocon, che diventa quarto a 161 millesimi da Vettel, e Leclerc, settimo a 3 decimi dal ferrarista. Alonso strappa in extremis la qualificazione, mentre restano esclusi Hartley, Gasly (al quale l'auto perde potenza all'ultima curva, quando stava per passare il taglio), Vandoorne, Sirotkin e Stroll.

Q2 Nel secondo segmento sono tanti i piloti a tentare l'azzardo Ultrasoft, per poter poi partire con le mescole un po' più dure in gara. Lewis Hamilton va subito al comando con uno strabiliante 1'35"693, nuovo record della pista, nonostante le mescole. Bottas è secondo ma a 7 decimi, Raikkonen e Vettel (con un errore nell'ultimo settore), terzo e quarto a un secondo. A rischiare sono Ricciardo (5° a 1"2) e Verstappen (10° a 1"5). Nella seconda tornata di tentativi con le Hypersoft Verstappen è secondo ma a 451 millesimi da Hamilton, con Vettel terzo a 652 con le Ultrasoft. 4° resta Bottas, quinto un bravissimo Leclerc a 887 millesimi, con Hulkenberg e Grosjean in scia. 8° Raikkonen, 9 Ocon e 10° Ricciardo, con i due big a rischiare il taglio ma entrambi contenti di poter partire domani con le Ultrasoft. Fuori dalla Q3 restano invece Sainz, Ericsson, Magnussen, Perez e Alonso.

Q3 Lewis Hamilton mette subito le cose in chiaro nel primo tentativo del terzo segmento, chiudendo il suo giro veloce in 1'35"295. Valtteri Bottas si ferma a 2 decimi dal compagno, poi arriva Vettel che si piazza ad appena 57 millesimi dal britannico prendendosi la seconda piazza. Quarto è Ricciardo a 159 millesimi, poi Raikkonen a 216 e Verstappen a 294. Come nelle PL2, in tre decimi ci sono tutti i top driver. Il secondo tentativo diventa perciò cruciale, scendono in pista nell'ordine: Hamilton, Bottas, Ricciardo, Verstappen, Raikkonen e Vettel. Lewis Hamilton migliora il suo tempo e fissa il nuovo record della pista a 1'34"794! Bottas si ferma a meno di due decimi e conquista la prima fila virtuale, arriva Sebastian Vettel: 1'35"125, terzo a 331 millesimi, quarto Raikkonen a 574! Niente da fare per le Red Bull che partiranno comunque dalla terza fila con Ricciardo davanti a Raikkonen. La pole degli altri va a Grosjean, con Leclerc ottavo, poi Ocon e Hulkenberg

RISULTATI QUALIFICHE

Pos Pilota Team Q1 Q2 Q3 Giri
1 Lewis Hamilton Mercedes 1:36.828 1:35.693 1:34.794 19
2 Valtteri Bottas Mercedes 1:36.789 1:36.392 1:34.956 19
3 Sebastian Vettel Ferrari 1:36.775 1:36.345 1:35.125 18
4 Kimi Räikkönen Ferrari 1:37.010 1:36.735 1:35.365 18
5 Daniel Ricciardo Red Bull-TAG Heuer 1:37.117 1:36.964 1:35.401 16
6 Max Verstappen Red Bull-TAG Heuer 1:37.195 1:36.144 1:35.589 14
7 Romain Grosjean Haas-Ferrari 1:37.575 1:36.732 1:36.192 15
8 Charles Leclerc Sauber-Ferrari 1:37.124 1:36.580 1:36.237 20
9 Esteban Ocon Force India-Mercedes 1:36.936 1:36.814 1:36.540 18
10 Nico Hulkenberg Renault 1:37.569 1:36.630 1:36.542 15
11 Carlos Sainz Renault 1:37.757 1:36.982   9
12 Marcus Ericsson Sauber-Ferrari 1:37.619 1:37.132   14
13 Kevin Magnussen Haas-Ferrari 1:37.934 1:37.309   12
14 Sergio Perez Force India-Mercedes 1:37.255 1:37.541   12
15 Fernando Alonso McLaren-Renault 1:37.890 1:37.743   15
16 Brendon Hartley Toro Rosso-Honda 1:37.994     9
17 Pierre Gasly Toro Rosso-Honda 1:38.166     9
18 Stoffel Vandoorne McLaren-Renault 1:38.577     9
19 Sergey Sirotkin Williams-Mercedes 1:38.635     6
20 Lance Stroll Williams-Mercedes 1:38.682     6

TAGS: ferrari mercedes red bull vettel Raikkonen Hamilton ricciardo verstappen bottas f1 2018 f1 2018 gp abu dhabi GP Abu Dhabi 2018