F1 2017

F1 2017, GP Cina, qualifiche: Lewis Hamilton firma la seconda pole stagionale davanti alla Ferrari di Vettel


Avatar Redazionale , il 08/04/17

4 anni fa - F1 2017, GP Cina: il Campione britannico ha frantumato il record della pista di Schumacher

F1 2017, GP Cina: grazie ad un giro strepitoso Hamilton partirà domani dalla prima casella, ma al suo fianco, come in Australia, ci saranno Vettel e la Ferrari

Benvenuto nello Speciale F1 2017 GP CINA, composto da 10 articoli. Seleziona gli articoli di tuo interesse cliccando il sommario F1 2017 GP CINA qui sopra, oppure scorri a fondo pagina la panoramica illustrata dell'intero speciale!

DUE SU DUE Sulla stessa linea di quanto successo in Australia, anche sul circuito di Shanghai Lewis Hamilton ha messo in riga tutti quanti: grazie ad un sensazionale 1'31''678 il tre volte Campione del Mondo britannico ha portato la sua Mercedes davanti a tutti, demolendo non solo il precedente primato di Sebastian Vettel dell'era Red Bull aspirata (1'33''706), ma anche il record della pista cinese appartenuto a Michael Schumacher e risalente al lontano 2004 (1'32''238).

VETTEL C'È Ma dietro di lui, come un'ombra, ecco di nuovo quel Sebastian Vettel che lo ha insidiato fin dal primo round stagionale di Melbourne: il ferrarista domani partirà per la seconda volta dalla prima fila, al fianco di Hamilton grazie ad un 1'31''864 con il quale ha dimostrato che la sua SF70H non è tanto lontana dal potersi giocare la qualifica con la rivale W08 tedesca.

COMPRIMARI? A maggior ragione per il fatto che la Rossa di Maranello ha relegato in seconda fila per un solo millesimo l'altra Freccia d'Argento di Valtteri Bottas (+0.187), beffato dal pilota tedesco quando stava già assaporando la sua prima volta in prima fila. Al suo fianco, esattamente come all'Albert Park, scatterà dalla quarta casella l'ormai seconda guida della Ferrari, un Kimi Raikkonen (+0.462) che non è riuscito a trovare il guizzo vincente per insidiare degli avversari, al momento, un po' più veloci di lui.

VEDI ANCHE



ALTO MARE Con le prime due file monopolizzate da quella che si sta delineando come l'unica sfida al momento possibile per il Campionato, circoscritta alla Mercedes e alla Ferrari, la Red Bull non può far altro che stare a guardare. La prima RB13, infatti, si è classificata solamente quinta grazie ad un ritrovato Daniel Ricciardo che comunque paga addirittura 1 secondo e tre decimi dalla vetta. È andata ben peggio al suo team-mate, un Max Verstappen che ha accusato un problema alla power unit Renault by Tag Heuer proprio durante la Q1: un inconveniente con il quale è stato fermato dal proseguire le qualifiche e che domani lo costringerà a scattare dalla 19esima casella per una gara tutta in rimonta.

SFIDA A QUATTRO Dietro all'australiano si sono poi piazzate le quattro scuderie che stanno attualmente lottando per diventare la quarta forza mondiale in Formula 1. A fare da battistrada la Williams di Felipe Massa (+1.829), sesto davanti alla Renault di Nico Hulkenberg (+1.902), alla Force India di Sergio Perez (+2.028) e alla Toro Rosso di Daniil Kvyat (+2.041). A conferma delle ottime prestazioni della nuova FW40, ha centrato la top ten anche il “rookie” Lance Stroll (+2.542).

GIOVINAZZI, CHE PECCATO! Non è riuscita a proseguire nell'ultimo turno di qualifica la seconda STR12 affidata a Carlos Sainz Jr., che ha preceduto la prima delle HAAS di Kevin Magnussen e la McLaren di un Fernando Alonso perennemente afflitta da problemi di affidabilità e potenza della power unit Honda. Lo ha seguito la prima delle Sauber di Marcus Ericsson, mentre l'altra C36 del nostro Antonio Giovinazzi (15esimo) è stata la prima ad essere esclusa dalla Q2. Il pilota di Martina Franca, dopo un'ottima performance in Q1, è rimasto vittima di un incidente all'ultima curva per tentare l'accesso al secondo turno: con le bandiere gialle esposte, ne hanno pagato le conseguenze anche Romain Grosjean (17esimo), Jolyon Palmer (18esimo) ed Esteban Ocon (ultimo) perchè fermati proprio quando stavano tentando il loro unico giro buono.

GRIGLIA DI PARTENZA Qua di seguito la griglia di partenza del GP di Cina che andrà in scena domani sul circuito di Shanghai.

PILOTA TEAM TEMPO GAP
1. Lewis Hamilton Mercedes 1'31''678  
2. Sebastian Vettel Ferrari 1'31''864 +0.186
3. Valtteri Bottas Mercedes 1'31''865 +0.187
4. Kimi Raikkonen Ferrari 1'32''140 +0.462
5. Daniel Ricciardo Red Bull Racing 1'33''033 +1.355
6. Felipe Massa Williams 1'33''507 +1.829
7. Nico Hulkenberg Renault 1'33''580 +1.902
8. Sergio Perez Force India 1'33''706 +2.028
9. Daniil Kvyat Toro Rosso 1'33''719 +2.041
10. Lance Stroll Williams 1'34''220 +2.542
11. Carlos Sainz Jr. Toro Rosso 1'34''150 +2.472
12. Kevin Magnussen HAAS 1'34''164 +2.486
13. Fernando Alonso McLaren-Honda 1'34''372 +2.694
14. Marcus Ericsson Sauber 1'35''046 +3.368
15. Antonio Giovinazzi Sauber 1'34''963 +3.285
16. Stoffel Vandoorne McLaren-Honda 1'35''023 +3.345
17. Romain Grosjean HAAS 1'35''223 +3.545
18. Jolyon Palmer Renault 1'35''279 +3.601
19. Max Verstappen Red Bull Racing 1'35''433 +3.755
20. Esteban Ocon Force India 1'35''496 +3.818

Pubblicato da Giulio Scrinzi, 08/04/2017
Gallery
f1 2017 gp cina
Logo MotorBox